Silvestro Chiesa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Silvestro Chiesa (Genova, 1623Genova, 1657) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allievo del pittore genovese Luciano Borzone, Chiesa fu un esponente della scuola barocca del capoluogo ligure. Morì a causa dell'epidemia di peste che colpì Genova nel 1657.

Di Chiesa ci è giunta una sola tela, Il beato Gioacchino Piccolomini risana un fanciullo epilettico, esposta nel museo di Palazzo Bianco, a Genova.[1]

Opere[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ SALA 12 Museidigenova.it
  2. ^ SILVESTRO CHIESA Arteantica.eu

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Raffaello Soprani in Carlo Giuseppe Ratti (a cura di), Delle vite de' pittori, scultori, ed architetti genovesi, Stamperia Casamara in Genoa, dalle Cinque Lampadi, con licenza de Superiori; Digitized by Googlebooks from Oxford University copy on Feb 2, 2007, 1768, page 259–260.