Silver Ring Thing

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Silver Ring Thing è un programma creato nel 1997 da pastore evangelico di Yuma (Arizona) Denny Pattyn[1][2]di astinenza sessuale statunitense che incoraggia gli adolescenti a rimanere vergini fino al matrimonio, dal 2004 il programma è presente anche nel Regno Unito. Ispirato da movimenti cristiani conservatori e finanziato anche dal Governo federale degli Stati Uniti fino al 2005[3]per conquistare l'interesse degli adolescenti, il programma organizza eventi in stile concerto rock/hip hop. Durante gli incontri i partecipanti si impegnano nel rispettare l'astinenza sessuale fino al matrimonio comprando un anello che poi infilano all'anulare della mano sinistra.
Quest'anello ha inciso il versetto biblico tratto dalla Prima lettera ai Tessalonicesi di San Paolo:

(EN)
« God wants you to be holy, so you should keep clear of all sexual sin. Then each of you will control your body and live in holiness and honor. »
(IT)
« Questa infatti è volontà di Dio, la vostra santificazione: che vi asteniate dall'impurità, che ciascuno di voi sappia trattare il proprio corpo con santità e rispetto. »
(1Ts 4,3-4)

Gli anelli sono simboli del loro voto a ricordo della loro decisione di rimanere casti, oltre a segnalare ad altri la scelta fatta. L'anello sarà sostituito dalla fede nuziale.

Il caso "Lydia Playfoot" in Gran Bretagna[modifica | modifica sorgente]

Nel luglio 2007 la corte l'Alta Corte britannica è stata chiamata a decidere dalla Millais School di Horsham (Sussex) sulla legittimità di indossare l'anello durante le lezioni da parte di Lydia Playfoot, un'allieva sedicenne. Secondo la direzione dell'istituto quel cerchietto di metallo, come tutti i gioielli, era un'eccezione imprevista per l'uniforme scolastica al pari del velo delle ragazze di fede islamica o dei braccialetti Kara dei sikh.

La sentenza dell'Alta Corte ha accolto la posizione della scuola, ribadendo il divieto.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ed Bradley, Taking The Pledge in 60 Minutes, CBS News Productions, 18 settembre 2005. URL consultato il 26 agosto 2008.
  2. ^ Cooper L. Cynthia, ACLU: Fed Chastity Program Ringed With Religion in Women's eNews, Women's eNews Inc., 5 giugno 2005. URL consultato il 26 agosto 2008.
  3. ^ Ceci Connolly, Federal Funds For Abstinence Group Withheld in The Washington Post, Katharine Weymouth, 23 agosto 2005. URL consultato l'11 luglio 2010.
  4. ^ Londra, no all'anello di castità a scuola "Simbolo non previsto dalla fede cristiana" su Repubblica del 17 luglio 2007

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]