Silent Hill (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Silent Hill
Logo sh.jpg
Logo del gioco
Sviluppo Konami (Team Silent)
Pubblicazione Konami
Ideazione Keiichiro Toyama
Serie Silent Hill
Data di pubblicazione PlayStation:
Giappone 4 marzo 1999
Flags of Canada and the United States.svg 31 gennaio 1999
Flag of the United States.svg 2 febbraio 1999
Flag of Europe.svg 1º agosto 1999

PlayStation Network:
Flags of Canada and the United States.svg 10 settembre 2009
Flag of Europe.svg 26 ottobre 2011

Genere Avventura dinamica
Tema Survival horror
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma PlayStation, PlayStation 3
Distribuzione digitale PlayStation Network
Fascia di età ESRB: M
Periferiche di input Dual Shock
Seguito da Silent Hill 2
(EN)
« The fear of blood tends to create fear for the flesh. »
(IT)
« La paura del sangue tende a generare paura per la carne umana. »
(Tag-line del videogioco)

Silent Hill (サイレントヒル?) è un videogioco survival horror prodotto da Konami e sviluppato dal Team Silent, pubblicato nel 1999 come esclusiva della console Sony PlayStation, ed è il primo capitolo della serie omonima. Il gioco utilizza una visuale in terza persona con dei componenti di computer grafica 3D in tempo reale. contiene molteplici scene di violenza e ha avuto diversi seguiti nel tempo: per PlayStation 2, Xbox, PlayStation 3, Xbox 360, Game Boy, PC e PSP. La colonna sonora è affidata ad Akira Yamaoka.

Il gioco segue la storia di Harry Mason, protagonista, alla disperata ricerca della propria figlia adottiva per le strade della mostruosa città statunitense Silent Hill. Imbattendosi in un culto pagano il cui obiettivo è quello di far resuscitare un nuovo Dio, scoprirà le vere origini della bambina. Cinque sono i finali possibili nel gioco, a seconda delle azioni intraprese dal giocatore, vi è anche un finale segreto.

Silent Hill, al tempo della sua pubblicazione (1999), ricevette diverse recensioni positive da parte della critica e divenne un successo commerciale. E tutt'oggi considerato un titolo innovativo, che ridefinisce il genere survival horror, allontanandosi dai classici elementi dei B-horror movie, e procedendo verso uno stile di orrore psicologico che enfatizza l'atmosfera e i personaggi[senza fonte]. Vari adattamenti sono stati pubblicati nel tempo, tra cui un visual novel del 2001 per GameBoy Advance, un adattamento cinematografico omonimo nel 2006, e una rivisitazione per console Wii dal titolo Silent Hill: Shattered Memories nel 2009. Il gioco è stato seguito, nel 2001, da Silent Hill 2.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il filmato introduttivo mostra Harry Mason e sua moglie Jodie mentre trovano per strada una neonata. Non potendo avere figli decidono di adottarla, e la chiamano Cheryl.

Sette anni dopo, Harry, rimasto vedovo da ormai quattro anni, viene convinto dalla figlia a visitare la città di Silent Hill e intraprendono insieme un viaggio in auto. In prossimità della città Harry viene però ostacolato da una fitta nebbia, e mentre quest'ultima si dissipa, l'uomo scorge improvvisamente una ragazzina in mezzo alla carreggiata. Per evitarla sterza bruscamente e perde il controllo del fuoristrada, finendo in testacoda contro un cancello. Al suo risveglio, Harry si accorge che Cheryl non c'è più, e comincia così a vagare alla sua ricerca per le strade di Silent Hill. Pochi metri più avanti, Harry scorge tra la nebbia sua figlia che cerca invano di raggiungere, ma rimasto bloccato in un vicolo viene assalito da creature che lo attaccano fino ad ucciderlo.

Poco dopo, Harry si risveglia di soprassalto in un bar, ed incontra un'agente del dipartimento di polizia di Brahms (una città accanto a Silent Hill), Cybil Bennet, che decide di aiutarlo nella ricerca della figlia. Tutte le strade per uscire dalla città sono però franate inspiegabilmente, e spetta ai due trovare un'altra via di uscita dal quartiere. Cybil procede in avanscoperta in cerca di soccorsi, mentre Harry riprende le ricerche su Cheryl. Uscito dal locale esplora i vari isolati, infestati da strane creature, e ritrova alcuni pezzi nell'album da disegno della figlia sparsi per terra, uno dei quali reca una frase con sopra scritto A scuola. Non avendo ulteriori indizi, Harry prende in considerazione quest'ultimo e si dirige verso la scuola più vicina, la scuola elementare Midwich.

Il luogo, totalmente deserto, subisce una sorta di mutazione, risucchiando Harry in una sorta di dimensione parallela, dove trova una enorme creatura ostile. Harry la elimina e il luogo si smaterializza, ritornando allo stadio originale. Ripresosi dallo shock, dinanzi a Harry appare nuovamente la ragazzina incontrata in autostrada, che scompare subito dopo nel nulla. Per strada intanto riecheggia nel vento il suono di una campana, che conduce Harry verso una chiesa. Qui incontra una strana anziana donna, Dahlia Gillespie, che sembra essere in sua attesa. La donna gli rivela che un'entità malvagia perseguita sua figlia Cheryl, e che Harry è chiamato a fermarla. A tale proposito, Dahlia consegna all'uomo un manufatto, il Flauros, in grado di fermare l'entità. La donna si congeda dicendogli di recarsi immediatamente all'ospedale, e se ne va prima che Harry possa porle ulteriori domande.

Raggiunto l'ospedale Alchemilla, Harry incontra Michael Kaufmann, medico primario presso la sede. Harry chiede all'uomo se abbia notizie riguardo a Cheryl, ma Kaufmann si limita a rispondere in modo vago, e senza ulteriori spiegazioni lascia Harry da solo. Harry prosegue le sue ricerche e finisce nuovamente inghiottito nella dimensione parallela. Nascosti nelle fondamenta dell'ospedale Harry scopre dei vecchi ripostigli, uno dei quali era stato adibito a stanza d'ospedale, nella quale è presente un vecchio letto macchiato e una piccola cassettiera sulla quale c'è la cornice di una vecchia foto raffigurante una bambina, sorprendentemente somigliante a Cheryl, sulla quale era scritto Alessa. Ritornando alla reception, l'uomo si imbatte in Lisa Garland, un'infermiera che si trovava nascosta in un angolo della stanza, che corre verso di lui abbracciandolo in segno di sollievo. Harry le chiede se abbia visto sua figlia, ma purtroppo Lisa afferma di essere stata incosciente per tutto il tempo e pertanto non ha sue notizie, pur riflettendo un istante su un particolare della descrizione di Cheryl: una bambina di sette anni. Harry chiede poi a Lisa a cosa servissero i vecchi ripostigli nel seminterrato, ma Lisa sembra essere all'oscuro di tali stanze, aggiungendo inoltre che al personale era severamente vietato andare nel seminterrato. Harry prova a spiegare alla donna cosa vi avesse visto, ma in quello stesso istante l'uomo viene colto da una forte emicrania e perde i sensi.

Al suo risveglio Harry è tornato alla dimensione normale. Qui incontra nuovamente Dahlia, che stavolta lo indirizza verso quella che lei chiama L'altra chiesa lasciandogli le chiavi di una bottega d'antiquariato, e come di consueto, lascia Harry senza ulteriori spiegazioni. Non potendo fare altrimenti, Harry si reca verso il luogo indicato dove, celato dalle mura, trova un passaggio. Subentra in quell'istante Cybil, che gli dice di aver visto la figlia attraversare il ciglio di una strada bloccata. Poiché non è possibile chiamare i soccorsi però, invita Harry a fermarsi e ad aspettare che la situazione migliori. L'uomo decide però di proseguire, ed attraversando il passaggio si imbatte in un insolito altare: L'altra chiesa menzionata da Dahlia. Da qui finisce nuovamente nella dimensione parallela, e si ritrova in una stanza d'ospedale insieme a Lisa, che gli rivela ulteriori informazioni su Dahlia e sul passato della città, costellato di bizzarri eventi legati ad una sorta di culto religioso formatosi circa un secolo prima. Prima che Harry riprenda le sue ricerche, Lisa aggiunge che per arrivare dall'altra parte della strada attraversata da Cheryl può servirsi di un acquedotto dismesso vicino alla scuola elementare.

Harry segue il suggerimento e attraversa l'acquedotto, giungendo presso la periferia della città, dove salva il dottor Kaufmann da una creatura che lo stava aggredendo, per poi dileguarsi nuovamente. La dimensione parallela si materializza di nuovo, ma questa volta, invece di sopraggiungere come una sorta di sogno, si radica direttamente attorno ad Harry in tempo reale. Presso una rimessa nautica, Harry incontra ancora una volta Cybil seguita da Dahlia. L'anziana avverte che il Dio Samael si sta svegliando e deve fermarlo il prima possibile, e che deve utilizzare il Flauros a tale scopo. Harry e Cybil si dividono di nuovo, proseguendo separatamente. L'uomo raggiunge il faro del molo dove si imbatte nuovamente nella ragazzina, che puntualmente sparisce in pochi istanti. Cybil nel frattempo viene aggredita mentre sta attraversando un complesso fognario. Anche Harry attraverserà lo stesso complesso in un secondo momento, arrivando ad un luna park: il parco divertimenti di Lakeside. Fra le varie strutture desolate, Harry sale sopra un carosello, dove ad attenderlo c'è Cybil che, presumibilmente posseduta, lo attacca sparandogli. Harry attende che la sua pistola si scarichi, poi, con un liquame rinvenuto nell'ospedale, riesce a neutralizzare Cybil, che espelle la creatura che si era impossessata del suo corpo. I due hanno un dialogo, in cui Harry spiega che in qualche modo sua figlia è connessa alla città.

Harry incrocia successivamente la ragazzina, che sentendosi minacciata dalla presenza dell'uomo, lo respinge proiettando una sorta di campo di forza, tramortendolo. La tasca della giacca di Harry prende improvvisamente ad emanare un bagliore, generato dal Flauros, che Harry raccoglie tra le sue mani. L'artefatto inizia a fluttuare nell'aria, ruota le proprie estremità su se stesso e genera un fascio di luce che neutralizza la ragazzina. Giunge in quell'istante Dahlia, che con sarcastico umorismo rimprovera Alessa ( ovvero la ragazzina, che si scopre essere sua figlia ) e la trascina via con se, perché deve far nascere Dio.

Cosa succede dopo non è chiaro, ma Harry si risveglia ancora una volta nella stanza dell'ospedale dove ad attenderlo c'è Lisa che gli dice di aver visto le stanze segrete del seminterrato, affermando di avere la sensazione di esserci già stata in precedenza, e la cosa la turba molto. Harry cerca di tranquillizzarla, dicendole che avrebbe ricordato tutto con calma, ma Lisa si arrabbia e lascia Harry da solo, che intanto attraversa un luogo strano, un misto di tutte le aree che aveva visitato in precedenza. Harry incontra un'ultima volta l'infermiera quando questa, scioccata, scopre la verità su cosa le è accaduto: circa sette anni prima, quando Alessa (allora bambina) venne bruciata viva dalla madre per ultimare un rito esoterico, questa viene dichiarata ufficialmente morta. In realtà, Alessa sopravvive riportando gravissime ustioni di terzo grado su tutto il corpo, e viene segretamente ricoverata in un seminterrato, costretta in un dolorosissimo bendaggio integrale per preservare la sua pelle quasi del tutto scarnita, e sotto un perenne dosaggio di sedativi. Ad assistere Alessa durante la sua involontaria degenza è Lisa, costretta sotto ricatto da Kaufmann ( complice di Dahlia ), che approfitta della sua tossicodipendenza per assoggettarla al suo volere, e occasionalmente, alle sue attenzioni sessuali. Quando la ragazza non ne può più di sopportare le angherie del dottore e la sofferenza della bambina, Kaufmann comprende che Lisa non sarebbe più servita, ed essendo inoltre testimone oculare di quanto accade nel seminterrato, la uccide. Lisa comprende quindi, di essere già morta da diversi anni. Harry è incredulo, ma ad un certo punto, l'intero corpo di Lisa prende a sanguinare copiosamente. Lisa chiede ad Harry di non lasciarla sola, allungando le sue braccia verso di lui, ma Harry, terrorizzato, esce dalla stanza in cui si trovano e sbarra la porta, in attesa che Lisa smetta di colpirla ripetutamente. Quando l'uomo rientra nella stanza Lisa non c'è più, e al suo posto trova un diario in cui sono stati annotati gli ultimi istanti di vita della ragazza.

Harry prosegue il suo cammino, e avvicinandosi alla sua meta finale s'imbatte nuovamente nella misteriosa stanza del seminterrato, dove osserva una sorta di "flashback": attorno al letto sul quale giace comatosa Alessa, Dahlia, Kaufmann e una terza persona discutono di un rituale incompleto. La terza persona spiega che una parte dell'anima di Alessa si è separata dal suo corpo, incarnandosi in un'altra persona, e che quindi, per ultimare il rituale e far nascere Dio è necessario attirarla verso la sua metà originaria. Harry supera allora quella che sembra la cameretta di una bambina, dove ha un secondo flashback in cui Alessa, sempre da bambina, viene trascinata giù per le scale da Dahlia, che vuole immolarla nel rituale. Harry giunge infine in una grande gabbia quadrangolare, dove Cybil cerca invano di fermare Dahlia, appostata accanto ad Alessa e ad un corpo completamente bendato che giace su una sedia a rotelle. Harry chiede a Dahlia dov'è Cheryl, e la donna, divertita, risponde che ce l'ha proprio di fronte, indicando Alessa. Harry comprende dunque che Cheryl è la reincarnazione di Alessa. Dahlia si appresta ad ultimare il rituale, ed il corpo di Alessa prende a brillare di luce propria, pronta a "partorire" il Dio. In quell'istante fa però irruzione Kaufmann, che colpisce Alessa con una fiala di liquame rosso. Alessa grida e si contorce in ginocchio, e dal suo dorso emerge Samael, una creatura umanoide dalle fattezze demoniache. La gabbia si isola ed il corpo sulla sedia a rotelle va in fiamme, lasciando Harry da solo a confrontarsi con la creatura. L'uomo la affronta e la uccide, e la sua storia può avere quattro finali differenti:

Finali[modifica | modifica sorgente]

Il finale negativo (Bad)

Nel caso muoiano sia Michael che Cybil dopo lo scontro con Samael, Alessa svanisce nel nulla, lasciando Harry da solo e disperato. Subito dopo si vede Harry nel suo fuoristrada, ed il filmato lascia intendere che questi sia morto a seguito dell'incidente. Molto probabilmente tutta l'avventura è stata solo un incubo vissuto da Harry durante l'agonia che precede la sua morte.

Il finale peggiore (Bad +)

Nel caso in cui Cybil venga salvata e Kaufmann lasciato a morire, Harry sconfigge Samael ma rimane per sempre intrappolato insieme a Cybil nella dimensione parallela.

Il finale positivo (Good)

Nel caso in cui si salvi Kaufmann, ma si uccida Cybil, dopo lo scontro con Samael Alessa usa le sue ultime energie per generare una neonata, che dà ad Harry, che scappia via. Kaufmann viene infine afferrato da Lisa, che lo trascinerà nella dimensione parallela assieme a lei.

Il finale migliore (Good +)

Salvando sia Cybil che Kaufmann, dopo lo scontro con Samael, Harry, la neonata generata da Alessa e Cybil scappano via, e Kaufmann viene trascinato da Lisa nella dimensione parallela. Ricominciando nuovamente il gioco, nel filmato iniziale accanto ad Harry non compare più sua moglie Jodie, ma Cybil.

Il finale UFO (UFO Ending)

Oltre ai quattro finali principali c'è questo finale demenziale, che diverrà poi una consuetudine in ogni episodio di Silent hill. Bisogna finire il gioco col finale "Good +", per ricominciare l'avventura e recuperare la Pietra Invocatrice (Channeling Stone), che usata in determinati luoghi farà concludere anticipatamente il gioco sul faro. Lì si materializzeranno alcune astronavi aliene. Harry porrà agli invasori la sua solita domanda ("Avete visto una bambina di circa sette anni, dai capelli corti, neri?"). Gli alieni lo stordiranno per portarlo via con loro. I titoli di coda scorrono in pieno stile Star Wars. Ricominciando il gioco, si avrà a disposizione l'Hiper Blaster, una pistola laser.

Dopo il finale del gioco ed i titoli di coda sono state inserite alcune scene d'intermezzo, in cui i personaggi del gioco si comportano come se avessero fatto errori su di un set cinematografico (i cosiddetti blooper), e appare a fianco ad essi una sorta di casting.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

L'obiettivo principale del gioco è quello di guidare il protagonista Harry Mason attraverso la città infestata da strane creature per ritrovare la figlia dispersa, Cheryl. Lo stile di gioco di Silent Hill consiste in combattimento, esplorazione e risoluzione di rompicapi. Il gioco utilizza una visuale in terza persona che, in rare occasioni, cambia angoli per procurare effetti drammatici. La visuale del gioco si differenzia dalle classiche visuali dei Survival Horror di allora, che consistevano nel semplice passaggio da un angolo all'altro in continuazione. Per via dell'assenza di una HUD, il giocatore è costretto a consultare un menù per visualizzare l'energia del protagonista.

Harry può affrontare diversi nemici in qualsiasi area di gioco utilizzando sia armi bianche sia armi da fuoco. Essendo un tranquillo scrittore con un minimo di esperienza con le armi da fuoco, le potenzialità fisiche di Harry sono molto ridotte, ed è spesso affannato dopo un normale sprint. La sua inesperienza nell'uso di armi sta a significare che la sua mira, e quindi quella del giocatore, è spesso instabile. Una radio portatile avvisa Harry della presenza di creature nelle vicinanze con rumori bianchi.

Il giocatore può individuare e collezionare mappe di ogni area, stilisticamente simili a mappe turistiche. Accessibili solo dal menù e leggibili solo quando la luce è considerata sufficiente, ogni mappa è segnata con i luoghi di interesse. La visibilità della città è per lo più bassa a causa della nebbia e l'oscurità, quest'ultima è molto prevalente nella realtà alternativa ("Otherworld"). Il giocatore può ottenere una torcia tascabile all'inizio del gioco, ma il fascio di luce che emette illumina solo pochi metri. La navigazione attraverso Silent Hill richiede al giocatore di trovare chiavi e risolvere enigmi.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

  • Harrold "Harry" Mason: Protagonista del gioco e padre adottivo di Cheryl. Si reca nella città di Silent Hill perché spinto da una richiesta della figlia.
  • Cheryl Mason: La figlia adottiva di Harry e Jodie Mason, che scompare misteriosamente dopo un incidente d'auto. Cheryl è la figlia di Alessa Gillespie. Lei nasce quando Alessa divide la sua anima a metà durante un rituale svolto da sua madre Dahila Gillespie. La bambina viene ritrovata da Harry Mason e sua moglie Jodie, che la chiameranno Cheryl. All'età di 7 anni, lei e Harry si recano a Silent Hill per una vacanza; sulla strada appare un fantasma che lì fa uscire di strada. La piccola Cheryl sparisce nel nulla, ed Harry cerca di ritrovarla. Nel finale Good del primo capitolo di Silent Hill, Alessa dà una bambina a Harry che è la reincarnazione di Cheryl e Alessa. Cheryl sarà presto la protagonista di Silent Hill 3, solo che si chiamerà Heater. La bambina appare anche in Silent Hill: Origins e Silent Hill: Shattered Memories.
  • Cybil Bennet: Un agente del dipartimento di polizia di Brahms (cittadina vicina a Silent Hill), recatasi sul posto dopo che le comunicazioni con Silent Hill sono state misteriosamente interrotte. Aiuta Harry nella ricerca di Cheryl. Nel corso del gioco, rimane infettata da un parassita nei pressi del Parco Divertimenti Lakeside, dove il giocatore può scegliere se salvarla, oppure ucciderla. Facendo questo, il finale del gioco cambierà.
  • Dr. Michael Kaufmann: Il medico primario dell'Alchemilla Hospital di Silent Hill. È una figura di spicco del misterioso culto di Samael, in particolare del traffico di un particolare tipo di droga derivata da una pianta (la White Claudia), necessaria allo svolgimento del culto di Samael.
  • Lisa Garland: Un infermiera tossicodipendente dell'Alchemilla Hospital, che ha accudito Alessa durante la sua degenza segreta nella struttura. Anni prima dell'arrivo di Harry a Silent Hill, viene assassinata dal dottor Kaufmann, onde evitare che la donna riveli i piani dell'uomo. Lisa non è altro che una sua proiezione nella mente di Alessa.
  • Dahlia Gillespie: È una vecchia adepta di una setta religiosa conosciuta come L'ordine, che deambula per la città mormorando continuamente dell'imminente resurrezione del suo dio. Gli abitanti della città sostengono che ella sia impazzita in seguito alla morte della figlia Alessa, avvenuta in un incendio.
  • Alessa Gillespie: Una ragazzina presumibilmente morta da molti anni, e figlia putativa di Dahlia Gillespie, dotata di poteri extrasensoriali. Secondo la profezia della madre, Alessa porta nel proprio grembo il feto di Dio, e pertanto, è l'unica persona in grado di riportarlo al mondo.
  • Jodie Logan Mason:La defunta moglie di Harry, e la madre adottiva di Cheryl. Jodie muore in circostanze non specificate quattro anni prima degli eventi di Silent Hill. Alcune fonti sostengono che la donna sia morta in un incidente automobilistico, ma Harry, dopo aver soccorso Cybil, afferma che quando Cheryl fu adottata, la moglie fosse malata.

Creature[modifica | modifica sorgente]

  • Air Screamer - Creatura volante che si muove in gruppo. Deriva da una delle opere di Conan Doyle.
  • Groaner - Creatura dalle fattezze canine.
  • Night Flutter - Creatura alata la cui testa è completamente coperta di vermi, si trova solo nell'otherworld ed è attratto dalla luce.
  • Wormhead - Creatura dalle fattezze canine con la testa ricoperta di vermi, si trovano solo nell'otherworld e sono attratti dalla luce.
  • Mumbler - Piccolo demone lento ma pericoloso, attacca con i suoi artigli. Si trovano solo nell'otherworld e sono attratti dalla luce. Nella versione Nordamericana e Giapponese del videogioco al suo posto c'è il Grey Child, che rappresenta le sofferenze che Alessa pativa quando era a scuola. Essendo troppo disturbante, la sua figura fu sostituita, in Europa, con il Mumbler, non presente invece nella creazione originale. Seppur censurato nel videogioco, il Grey Child fa la sua apparizione all'inizio del film, durante il quale si nota che stia disperatamente cercando sua madre, identificata con Rose, e cerca quindi di stringerla a se e non di farle del male. Esso brucia dall'interno e se Rose l'avesse stretto a se sarebbe bruciata anche lei.
  • Larval Stalker - Piccolo spirito inoffensivo, si trova soprattutto nella scuola e nel nowhere, la sua risata ricorda quella a seguito di una presa in giro.
  • Puppet Nurse - Infermiera, creatura pericolosa, si trova solo nell'otherworld ed è forse la creatura più attratta dalla luce, attacca con un bisturi.
  • Puppet Doctor - Dottore, creatura pericolosa, si trova solo nell'otherworld ed è forse la creatura più attratta dalla luce, più pericoloso e resistente delle infermiere, attacca con un bisturi.
  • Romper - Il mostro più pericoloso, il suo attacco è letale e le sue movenze ricordano quelle di un gorilla. Si trova sia nella dimensione normale che nell'otherworld.
  • Blood Sucker - Essere tentacolare inoffensivo che compare per la prima ed unica volta nell'ospedale.
  • Creeper - Insetto che infesta le fogne e l'ospedale. Ha le sembianze di un enorme scarafaggio.
  • Hanged Scratcher - Creatura dotata di zanne a uncino che le permettono di spostarsi sui soffitti. Si incontrano nell'otherworld delle fogne.
  • Twinfeeler - La manifestazione di un campione di insetto presente nella stanza di Alessa. È un gigantesco bruco che sputa veleno, ed è la larva di quello che poi diventerà il Floatstinger.
  • Split Head - Anche se è molto lento, i suoi attacchi sono molto potenti. Il suo punto debole è all'interno della bocca. L'incarnazione distorta di una lucertola gigante che appare in una fiaba dei tempi della scuola.
  • Floatstinger - La forma evoluta del twinfeeler. Attacca emettendo gas velenosi e con il pungiglione, anch'esso velenoso. L'immagine di un esemplare d'insetto usato per decorare la stanza di Alessa.
  • Samael - L'entità attorno alla cui figura ruota il Culto de L'Ordine, che i suoi adepti considerano Dio. Viene rappresentato con la tipica iconografia del Baphomet, o Bafometto, ovvero un essere alato con gambe e testa di capra e torace umano.
  • Incubus - Il boss finale del gioco, la rappresentazione in carne e ossa di Samael.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Akira Yamaoka, il compositore musicale dei quattro principali capitoli della saga di Silent Hill

La colonna sonora di Silent Hill è stata composta da Akira Yamaoka, che ha richiesto di entrare a far parte dello staff di sviluppo dopo che il compositore originale se n'era andato. Egli era incaricato della creazione di effetti sonori e di mastering. Yamaoka non ha mai guardato le scene del gioco, ma ha creato la colonna sonora indipendentemente. Lo stile delle sue composizioni è stato influenzato da Angelo Badalamenti, il compositore della serie TV I segreti di Twin Peaks, dai Metallica e dai Depeche Mode. per rendere Silent Hill il più differente possibile dagli altri videogiochi, e per sostenere la sua fredda e arrugginita sensazione, Yamaoka ha optato per la musica industrial.

Quando ha presentato i suoi brand agli altri membri dello staff per la prima volta, hanno interpretato male i suoi pezzi e li hanno scambiati per dei Bug. Yamaoka ha dovuto spiegargli che questo rumorio era stato progettato per il gioco; lo staff aveva ritirato le sue obiezioni precedenti dopo che Yamaoka gli spiegò le sue ragioni per aver scelto questo stile. L'album Silent Hill Original Soundtracks è stato pubblicato in Giappone il 5 marzo 1999. La quarantunesima traccia, Esperàndote, è stata composta da Rika Muranaka. Dopo che Yamaoka le ha proposto di creare una canzone per il gioco, lei gli ha proposto di usare bandoneón, violini e di assumere una cantante spagnola. Decisero di fare della canzone un tango, e Muranaka compose la melodia per il testo in inglese che lei aveva scritto.

Quando arrivò a Buenos Aires per registrare la canzone in spagnolo con la cantante argentina Vanesa Quiroz, Muranaka si rese conto che le sillabe non combaciavano più con la melodia e quindi ha dovuto ricomporre tutto il testo in soli 5 minuti.

Curiosità, citazioni e riferimenti ad altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Presso la strada di Bloch St. si può notare un graffito su un'imposta chiusa sulla quale è scritto REDRUM (ovvero, la parola inglese "murder" scritta al contrario, che significa omicidio), chiaro omaggio al romanzo horror Shining, di Stephen King.
  • I personaggi di Alessa e di Dahlia sono sempre ispirati ad un romanzo di Stephen King, Carrie - Lo sguardo di Satana. Come nel caso di Carrie White, anche Alessa è una ragazzina solitaria vittima dei bulli dotata di poteri soprannaturali, così come Dahlia è una vecchia pazza ossessionata dal suo credo religioso, come la signora White.
  • I nomi delle porte presenti nella locazione Nowhere sono i nomi degli angeli planetari, ovvero Aratron, Bethor, Hagith, Och, Ophiel, Phaleg e Phul.
  • Molti negozi di Silent Hill, ed in particolare le insegne, sono tratte dalla realtà. Ad esempio, il centro commerciale nel quale Harry vede scorrere le immagini di Cheryl mostra numerose somiglianze con la catena di negozi Virgin: è visibile la scritta MEGASTORE ed il nome scritto in bianco in un cerchio rosso è Vestal (Vestale). Altri riferimenti sono il negozio 7-Eleven, Boston Market, ecc.
  • All'interno della scuola, Harry consulta il registro degli insegnanti; in particolare, farà riferimento a tre nomi di insegnanti: K. Gordon, T. Moore e L. Ranaldo. Non sono altro che i tre membri del gruppo dei Sonic Youth, Kim Gordon, Thurston Moore e Lee Ranaldo.
  • Numerose sono le citazioni alla band inglese Psychic TV. La droga ottenuta dalla White Claudia si chiama PTV (un'abbreviazione spesso utilizzata dalla band stessa) e nella locazione Nowhere, verso la fine del gioco, ci sono diverse casse di droga etichettate "PSYCHICK TV". Nel grande magazzino c'è una scena presso una scala mobile, dove Cheryl appare a Harry su diversi schermi televisivi. Le immagini non sono stabili e tra di esse è possibile vedere il simbolo del gruppo, insieme agli altri che appaiono sugli schermi. Infine, il ponte che porta a Central Silent Hill si chiama "Orridge", dal nome del fondatore della band, Genesis P. Orridge.
  • I nomi di personaggi prendono spunto da personaggi reali: quello di Lisa Garland ad esempio, è preso dall'attrice Judy Garland, il nome di Cheryl Mason è invece basato sul nome dell'attrice Sheryl Lee, il nome Alessa doveva essere in originale Asia per citare il nome della figlia del regista italiano Dario Argento[1]. Il nome di Dahlia invece è un omaggio a Elizabeth Short, nota anche come "La Dalia Nera", che era la vittima di un famoso omicidio ancora irrisolto negli Stati Uniti, negli anni quaranta.
  • Una delle armi impugnate dal protagonista, la pistola di origini aliene Hyper Blaster, è identica alla omonima periferica di gioco prodotta dalla Konami per la console PlayStation. Cambia solo il colore.
  • Nelle prime fasi di gioco, bisogna raccogliere tre chiavi dette "dello Spaventapasseri", "del Taglialegna" e "del Leone", chiaro riferimento a Il Mago di Oz.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Lost Memories, pagine 24-25

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]