Signori, il delitto è servito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Signori, il delitto è servito
Clue.png
Una scena del film.
Titolo originale Clue
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1985
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere comico, giallo
Regia Jonathan Lynn
Soggetto John Landis, Jonathan Lynn
Sceneggiatura Jonathan Lynn
Produttore Debra Hill
Fotografia Victor J. Kemper
Montaggio David Bretherton, Richard W. Haines
Musiche John Morris
Scenografia John J. Lloyd
Costumi Michael Kaplan
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Sette indagati, sei armi, cinque corpi e tre finali. »
(Tagline del film.)

Signori, il delitto è servito (Clue) è un film del 1985 diretto da Jonathan Lynn. Il film è la prima trasposizione cinematografica di un gioco di società, il celebre Cluedo della Parker Brothers.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

1954, sei persone sono invitate ad una cena in una misteriosa villa del New England. Vengono ricevuti dal maggiordomo, Wadsworth (Tim Curry, doppiato da Tonino Accolla), il quale ricorda loro che a ciascuno è stato assegnato uno pseudonimo per essere protetto dalla sua vera identità. Il settimo ospite, Mr. Boddy (Lee Ving), arriva durante la cena. In cucina sono presenti la cuoca, la signora Ho (Kellye Nakahara), e una cameriera francese, Yvette (Colleen Camp). Dopo la cena, riuniti gli ospiti nello studio, Wadsworth rivela che sei di loro hanno in comune l'essere vittima di un ricatto da parte della stessa persona.

È ricattata per la morte, mai del tutto chiarita, del marito.
Psichiatra, è stato radiato dall'ordine dei medici perché sospettato di aver abusato di una paziente. Lavora attualmente per l'Organizzazione Mondiale della Sanità dell'ONU.
È la moglie di un senatore sospettato di corruzione.
Gestisce un bordello illegale a Washington.
Lavora per il Pentagono ed è un cliente di Miss Scarlett.
Lavora per il Dipartimento di Stato e deve nascondere la sua omosessualità per mantenere il suo lavoro.

Il loro ricattatore è Mr. Boddy. Presto arriverà la polizia, chiamata da Wadsworth, a cui ognuno potrà denunciare Mr. Boddy. Quest'ultimo, però, ricorda agli ospiti che la denuncia alle autorità porterebbe alla luce i loro segreti e li umilierebbe. Così, suggerisce ad ognuno degli ospiti di prendere un'arma e di uccidere Wadsworth: «Adesso!». La luce nello studio si spegne. Si sente un colpo, poi un corpo che stramazza a terra, quindi uno sparo che rompe un vaso, seguito da un urlo. Quando la luce si riaccende il corpo sulla moquette dello studio non è di Wadsworth, ma di Mr. Boddy. Cercando di limitare i danni e scoprire il colpevole, gli ospiti si imbatteranno in nuovi omicidi e sorprendenti colpi di scena fino alla rivelazione finale.

Finali alternativi[modifica | modifica wikitesto]

Particolarità del film sono i tre finali alternativi, svelati da Wadsworth. Nella versione televisiva e in VHS i tre finali vengono mostrati uno dopo l'altro, dove i primi due sono indicati come possibili e il terzo come quello vero. Nella versione in DVD è data la possibilità di scegliere un finale qualsiasi prima dell'inizio del film.

Un quarto finale era previsto, ma non venne inserito nella versione finale perché prolungava eccessivamente la durata del film, secondo il regista Jonathan Lynn.Tutte le vittime erano conoscenti dei possibili assassini.

Yvette era l'amante del marito di Mrs. White e lavorava per Mrs. Scarlett.

La signora Ho era la cuoca di Mrs. Peacock.

L'automobilista lavorava per Mr. Mustard.

Il poliziotto era un paziente di Mrs. Scarlett

La ragazza del telegramma era una paziente di Mr. Plum.

Nel primo finale Yvette uccide la cuoca e il signor Boddy e Mrs. Scarlett uccide Yvette,l'automobilista,il poliziotto e la ragazza del telegramma. Nel secondo finale Mrs. Peacock uccide tutte e sei le vittime per paura che il signor Boddy abbia parlato di lei a loro. Nell'ultimo finale Mr. Plum uccide il signor Boddy, Mrs. peacock pugnala la cuoca, Mr. Mustard uccide l'automobilista, Mrs. White strozza Yvette e Mrs. Scarlett colpisce alla testa il poliziotto. Allora tutti pensano che sia Mr. Green ad aver sparato alla ragazza nell'ingresso ma in realtà è stato Wadsworth ad averla uccisa. Allora Mr. Green spara a Wadsworth e si scopre che Wadsworth è il ricattatore, Mr. Boddy è il suo maggiordomo e che Mr. Green è un agente dell'FBI.

Slogan promozionali[modifica | modifica wikitesto]

  • «It's Not Just A Game Anymore.»
  • «Omicidio, Follia, Mistero e Caos. Più divertente di quanto si possa immaginare.»
  • «Sette indagati, sei armi, cinque corpi e tre finali.»
  • «"Cluedo" non è solo un gioco da tavolo, è molto di più!»

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato rilasciato nelle sale cinematografiche statunitensi il 13 dicembre 1985. Il 10 aprile 1986 è stato rilasciato in Australia, il 7 maggio 1986 in Francia, l'8 maggio 1986 in Italia e il 9 maggio 1986 in Finlandia, Svezia e Germania. Il 19 giugno 1986 a Hong Kong, il 23 giugno 1986 in Spagna e il 18 ottobre 1986 è stato rilasciato in Giappone.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il colore di ogni vettura dei protagonisti è lo stesso colore della loro pedina nel gioco da tavolo.
  • John Cleese è stato preso in considerazione per il ruolo di Wadsworth.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]