Sigla musicale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una sigla musicale, spesso anche semplicemente sigla, è un brano musicale cui è data la funzione di breve introduzione di un'opera (anche non musicale), rimarcandone l'inizio, o anche la fine, così da identificare e caratterizzare l'opera stessa.

La parola conserva anche in questa accezione tutti i suoi significati: quello di "elemento iniziale", quello di "brevità", quello di "chiusura" e quello identificativo di "caratterizzazione".

In conformità a ciò, un brano musicale, un motivo o una canzone sono qualificati "sigla" laddove questi siano posti all'apertura o alla chiusura di un particolare evento, allorché siano abbastanza brevi e sempre che siano connotate in maniera tale da poterli subito identificare e a sua volta identificare con loro ciò che questi introducono o concludono.

Sigla televisiva o radiofonica[modifica | modifica sorgente]

Un largo uso della "sigla" è fatto nel mondo della televisione e della radio, da cui deriva in realtà la definizione stessa di sigla musicale, all'epoca delle prime trasmissioni.

Qui il termine viene usato per indicare un brano musicale (cantato o no) che introduce o conclude una trasmissione televisiva o radiofonica (anche se molto breve, come ad es. la pubblicità), per richiamare l'attenzione del pubblico sull'effettivo inizio o sulla conclusione della trasmissione.

La sigla musicale d'apertura e di chiusura rappresenta dunque brevemente le trasmissioni che accompagnano: varietà televisivi, quiz, serie televisive, serial, cartoni animati, telegiornali (TG2, TG1, TG5, TG4 e così via) programmi e rubriche d'approfondimento giornalistico. Per poter fare questo, il termine "sigla" presuppone la serialità o una sua ripetizione nel tempo, della trasmissione che essa apre o chiude.

Nella storia della musica italiana alcune celeberrime sigle (tra cui "Sandokan", eseguita dagli Oliver Onions, ossia Guido e Maurizio De Angelis) hanno scalato i vertici delle classifiche dei 45 giri più venduti mentre altre hanno avuto negli anni reinterpretazioni di cantanti alla ribalta (ad esempio: "Jeeg Robot", da parte di Piero Pelù, inserita peraltro negli inediti dell'edizione speciale dell'album "Fenomeni").

Sigla di opere non serializzate[modifica | modifica sorgente]

Conformemente alla funzione (di richiamare l'attenzione sul ciò che introduce) e alle caratteristiche che le sono proprie, è scorretto l'uso che di recente viene fatto del termine per indicare anche un breve brano musicale che introduca opere non seriali (ad es. un film) o un motivetto utilizzato "una tantum" nel corso di altre trasmissioni.

In alcuni casi, infatti, brani che corrispondono ai requisiti di brevità, posti all'inizio e/o alla fine dell'opera, possono impropriamente essere chiamati sigla, ma per essi, al pari dei brani, posti, ad esempio, all'interno di un film, dovrebbe essere utilizzato piuttosto il termine «tema musicale», parte portante della colonna sonora.

Le sigle cantate ed il loro successo[modifica | modifica sorgente]

Una particolare diffusione e un notevole successo hanno avuto le sigle cantate, usata per introdurre telefilm o cartoni animati o opere brevi.

A differenza del più tradizionale brano musicale (spesso classico o comunque strumentale) che, a mo' di stacchetto, introduceva le varie trasmissioni, qui siamo di fronte ad una sigla che è una vera e propria canzone, presentata dapprima nella sua forma breve, ma successivamente venduta intera nei negozi.

In Italia, questo fenomeno ha avuto una grande diffusione a partire dalla metà degli anni '70, in particolare con il grande successo delle sigle di cartoni animati come Goldrake, Heidi, Lady Oscar o l'Ape Maia, frutto dell'invasione animata giapponese per proseguire con Canzone dei Puffi, Kiss me Licia... Da allora il fenomeno si è ridimensionato, ma continua ancora a riscuotere interesse.

Tra gli interpreti che hanno cantato le sigle dei programmi citiamo: Cristina D'Avena, Giampaolo Daldello, Elisabetta Viviani, Massimo Dorati, Giorgio Vanni, Enzo Draghi, Marco Destro, Manuel De Peppe, Pippo Franco, Lino Toffolo, Corrado Mantoni, Nilla Pizzi, Al Bano e Romina Power, Raffaella Carrà, Lorella Cuccarini, Heather Parisi, Loretta Goggi, Gabibbo, Claudio Cecchetto, Jovanotti, Raf, Gianni Morandi, Luca Laurenti, Cesare Cremonini, Frankie hi-nrg mc, Paolo Belli, Paolo Conte, Lucio Dalla, Antonio Maggio.