Sigiberto lo Zoppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sigoberto lo Zoppo, altrimenti detto Sigiberto o Sigeberto (... – 509 circa), fu re dei Franchi situati nell'area di Zülpich (in latino Tolbiac) e Colonia.

Sigiberto lo Zoppo

Fu presumibilmente ferito al ginocchio nella Battaglia di Tolbiac contro gli Alamanni.

Secondo Gregorio di Tours, egli fu assassinato da suo figlio Clodorico sotto istigazione di Clodoveo I, dopo la sua vittoria sui Visigoti (507). Clodoveo allora accusò Clodorico di assassinio e questi a sua volta venne ucciso. In questo modo Clodoveo diventa re del popolo di Sigoberto e Clodorico.

Gregorio afferma che Clodorico fosse assassinato nella stessa campagna in cui fu ucciso il re franco Chararic. Prima, Clodoveo uccise Ragnachar e i suoi fratelli. Dopo tutti questi assassinii Gregorio ci dice che Clodoveo si lamentasse del fatto che egli non avesse lasciato più nessuna famiglia, sottintendendo che fra le sue proprie disgrazie ci fossero i parenti stretti.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • Gregorio di Tours. La Storia dei Franchi. vol 2. trad. inglese O. M. Dalton. Oxford: Clarendon Press, 1967.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]