Sidney van den Bergh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Sidney van den Bergh (Wassenaar, 20 maggio 1929) è un astronomo canadese di origine olandese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Si è laureato prima all'Università di Princeton nel 1950, poi all'Università statale dell'Ohio nel 1952, e infine all'Università Georg-August di Gottinga nel 1956. Svolse la prima parte della sua carriera presso l'Osservatorio Dunlap dell'Università di Toronto, in seguito si trasferì come direttore all'Dominion Astrophysical Observatory, situato nella Columbia britannica in Canada. È stato presidente della Società Astronomica Canadese e vicepresidente dell'Unione Astronomica Internazionale. Compilò un catalogo astronomico di nebulose a riflessione, il Catalogo van den Bergh oltre a stilare una sua classificazione per le galassie normali e una per le galassie attive.

Ha scoperto la galassia Andromeda II e la cometa C/1974 V1 (van den Bergh). In suo onore l'asteroide 1973 ST1 è stato chiamato 4230 van den Bergh.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Ufficiale dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine del Canada
«Ex direttore del Dominion Astrophysical Observatory, è un astronomo di fama mondiale che ha contribuito immensamente alla nostra comprensione dell'evoluzione della galassia. In costante richiesta in qualità di docente in tutto il mondo, ha prodotto una ricchezza di idee di ricerca fortemente citate e incoraggia all'eccellenza studenti e colleghi.»
— nominato il 13 aprile 1994, investito il 1º marzo 1995[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

Controllo di autorità VIAF: 46915392 LCCN: n83155802