Sidi Barrani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sidi Barrani
città
سيدي برّاني
Sidi Barrani – Veduta
Dati amministrativi
Stato Egitto Egitto
Governatorato Matruh
Territorio
Coordinate 31°36.39′N 25°55.32′E / 31.6065°N 25.922°E31.6065; 25.922 (Sidi Barrani)Coordinate: 31°36.39′N 25°55.32′E / 31.6065°N 25.922°E31.6065; 25.922 (Sidi Barrani)
Altitudine 13 m s.l.m.
Abitanti 14 393 (2006)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+2
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Egitto
Sidi Barrani

Sīdī Barrānī (in arabo: سيدي برّاني‎), Madīnat Barrānī (città di Barrānī) è un villaggio egiziano vicino al Mar Mediterraneo, a circa 95 km dal confine con la Libia e a 240 km da Tobruk. L'origine del nome è incerta, significando Sidi, in arabo, "signore" mentre barrānī significa "forestiero". Prende il nome dal Sidi es-Saadi el Barrani, un Senussi sceicco che era un capo della sua Zawiya.[1]

Storia[modifica | modifica sorgente]

Sidi Barrani si trova vicino alla città romana di Zygra, nella provincia romana della Lybia inferior.

Nelle sue vicinanze fu combattuta nel 1916 la battaglia di Agagiya.

Sidi Barrani è spesso ricordata dal punto di vista storico per descrivere l'estensione iniziale dell'invasione dell'Egitto ad opera delle forze italiane provenienti dalla Libia nel settembre del 1940. Una serie di forti e linee difensive vennero stabilite dalla 10ª Armata Italiana tra questa località e la vicina Sollum.

I volontari dell'American Field Service che erano con l'VIII Armata britannica e svolgevano il servizio di soccorso, si stanziarono nel giugno del 1942 in un'area a 42 km ad est di Sidi Barrani. La cittadina è stata anche inserita nel videogioco Codename: Panzers Phase Two come scenario d'azione.

Sidi Barrani fu un punto di osservazione dell'eclissi solare totale del 31 ottobre 2005. [2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Souar men Beladi magazine, no. 2, Souar men tharikh at Tariqa as Sanusiya, Maktab as Seraj li Di'aya wal I'lan, p. 39.
  2. ^ "Valoria La Buena annular eclipse expedition Oct. 3, 2005" (report), Solar Physics Group, Astrophysics Lab, University of Rome, January 10, 2007, webpage (mostly Italiano): ICRA-solar: mentions Sidi Barrani observation area.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]