Show runner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Lo show runner (o alternativamente showrunner[1]) è un termine usato nell'industria televisiva statunitense per indicare la persona responsabile delle operazioni giorno per giorno di una serie televisiva, in altre parole, la persona che "fa funzionare" la serie. Il termine viene occasionalmente applicato alle persone delle industrie televisive di altri paesi. Diversamente dai film, dove i registi hanno solitamente il controllo creativo della produzione, nella televisione procedurale lo showrunner è solitamente di "grado superiore" rispetto al regista.[2]

Tradizionalmente, il produttore esecutivo di un programma televisivo era l'amministratore delegato responsabile della produzione del programma. Nel corso del tempo, il titolo di produttore esecutivo è divenuto riferito ad una più ampia gamma di ruoli, da quelli responsabili per l'organizzazione di finanziamento ad una funzione onorifica senza effettive funzioni di organizzazione. Il termine show runner è stato creato per identificare il produttore che detiene effettivamente l'autorità finale nell'ambito organizzativo e creativo della serie. Il blog (e libro) Crafty Screenwriting definisce lo showrunner come "la persona responsabile di tutti gli aspetti creativi della serie, e responsabile solamente nei confronti dell'emittente televisiva (e della casa di produzione, se non è la sua). Il capo. Solitamente uno sceneggiatore."[3]

L'opinionista Scott Collins del Los Angeles Times descrive gli show runner come[4][5]

« dei "tuttofare", un curioso ibrido di artisti visionari e operational manager duri come la roccia. Non sono solo sceneggiatori; non sono solo produttori. Essi assumono e licenziano sceneggiatori e membri della troupe, sviluppano la trama, scrivono copioni, assegnano le parti agli attori, si occupano del budget e gestiscono le interferenze tra lo studio ed i capi dell'emittente. È uno dei lavori più insoliti ed impegnativi, che impiegano ambedue gli emisferi cerebrali, nel mondo dell'intrattenimento... Gli showrunner fanno, e spesso creano, le serie, ed oggi più che mai, le serie televisive sono le uniche cose che contano. Nella "lunga corsa" dell'economia dell'intrattenimento, gli spettatori non guardano le reti televisive. Non importano mai le reti a loro. Essi guardano le serie. Non gli importa di come le ottengono. »

Canada[modifica | modifica wikitesto]

Nell'industria televisiva canadese, molti termini generalmente attribuiti agli sceneggiatori sono attualmente in discussione. Showrunner è uno di questi termini, con molti produttori non-sceneggiatori che hanno recentemente provato a reclamare il termine, come l'industria televisiva canadese è tradizionalmente stata un'industria guidata da una linea produttiva. Molti produttori, citando le difficoltà di finanziare le serie e farle avviare, hanno cercato di reclamarsi il titolo.

Nel 2007 la Writers Guild of Canada, l'associazione che rappresenta gli sceneggiatori in Canada, ha istituito lo Showrunner Award all'annuale Canadian Screenwriting Awards, in parte per richiamare l'attenzione al fatto, al ruolo di sceneggiatore come componente essenziale del titolo di showrunner. Il primo Showrunner Award fu conferito a Brad Wright, produttore esecutivo di Stargate Atlantis e Stargate SG-1, nell'aprile del 2007.[6]

Showrunner di rilievo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Writers Guild of America, TV Writers Booklet #1-final, Chapter Four Executive Producers
  2. ^ Janice Rhoshalle Littlejohn, TV's showrunners outrank directors in Variety, 15-8-2008.
  3. ^ Complications Ensue: The Crafty TV and Screenwriting Blog
  4. ^ Show runners run the show, a November 23, 2007 "Channel Island" column from the Los Angeles Times
  5. ^ La rubrica di "Channel Island" dalla quale è stata presa la citazione è stata pubblicata nel novembre del 2007, nei primi giorni dello sciopero degli sceneggiatori (2007-2008).
  6. ^ a b 2007 Canadian Screenwriting Awards in Writers guild of Canada. URL consultato l'11-7-2008.
  7. ^ The Hollywood_reporter: "Creator-producer Bellisario exits 'NCIS'"
  8. ^ Cynthia Littleton, Cerone leaves 'Dexter' for 'Money' in Variety, 22-10-2007. URL consultato il 23-7-2008.
  9. ^ Josh Wolk, Burying the Sopranos in Entertainment Weekly, 4-6-2007. URL consultato il 7-10-2007.
  10. ^ a b c d e f g h i Jennifer Godwin, Korbi Ghosh, Strikewatch: TV's Bosses Walk the Line—and We're There in E! Entertainment Television, 7-11-2007. URL consultato l'11-7-2008.
  11. ^ a b c d e Showrunner in TV Tropes.
  12. ^ Josef Adalian, Hurwitz takes a hike in Variety, 27-3-2006. URL consultato il 18-7-2008.
  13. ^ a b Maureen Ryan, Tim Kring: 'Heroes' viewers are 'saps' in Chicago Tribune, Tribune Company, 20-11-2008. URL consultato il 25-11-2008.
  14. ^ Mark Singer, The Misfit in The New Yorker, 14-2-2005. URL consultato il 18-7-2008.
  15. ^ Shelley Gabert, An Unhappy One-Month Anniversary in FilmStew, 5-12-2007. URL consultato l'11-7-2008.
  16. ^ Interview with Aaron Sorkin: Creator and Executive Producer of "Sports Night" and "The West Wing" in Comedy Central.com, 1-1-2001. URL consultato il 10-1-2007.
  17. ^ Nellie Andreeva, Shore lands 2-yr. deal with NBC Uni in The Hollywood Reporter, Nielsen Business Media, 30-3-2006. URL consultato l'11-7-2008.
  18. ^ Margaret Talbot, Stealing Life in The New Yorker, 22-10-2007. URL consultato il 23-7-2008.
  19. ^ Alex Witchel, Mad Men Has Its Moment in New York Times, 22-6-2008. URL consultato il 6-22-2008.