Shoot - Voglia di uccidere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shoot - Voglia di uccidere
Titolo originale Shoot
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1976
Durata 99 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Harvey Hart
Soggetto Douglas Fairbairn
Sceneggiatura Richard Berg
Produttore Harve Sherman
Produttore esecutivo Benjamin Melniker
Casa di produzione Avco Embassy Pictures, Essex Enterprises, Getty Pictures
Fotografia Zale Magder
Montaggio Peter Shatalow, Ron Wisman
Musiche Doug Riley
Scenografia Karl Preston
Trucco Bill Morgan
Interpreti e personaggi

Shoot - Voglia di uccidere (Shoot) è un film statunitense del 1976 diretto da Harvey Hart.[1]

È un film drammatico con Cliff Robertson, Ernest Borgnine e Henry Silva. È basato sul romanzo Shoot di Douglas Fairbairn. Il film è conosciuto in Italia anche con il titolo Caccia mortale.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da Harvey Hart su una sceneggiatura di Richard Berg con il soggetto di Douglas Fairbairn (autore del romanzo),[3] fu prodotto da Harve Sherman per Avco Embassy Pictures, Essex Enterprises e Getty Pictures[4] e girato a Toronto, Brampton e negli studios di Kleinburg in Canada[5] dal 20 novembre al 23 dicembre 1975.[6]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 28 maggio 1976[7] al cinema dalla AVCO Embassy Pictures.[4]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[7]

Promozione[modifica | modifica sorgente]

La tagline è: "A thriller that begins where 'Deliverance' left off.".[8]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Morandini nel film la denuncia della violenza negli Stati Uniti risulta fin troppo evidente, "fallocratica e iperpatriottica, ma, nelle sue ambizioni di metafora, è condotta in modi di una balordaggine inescusabile, inquinata dalla violenza che si vorrebbe condannare".[2] Secondo Leonard Maltin questo "ridicolo raccconto", in cui si avverte una leggera eco di Un tranquillo week-end di paura, vorrebbe essere "anti-militarista" ma risulta solo "anti-intrattenimento".[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Leonard Maltin, Guida ai film 2009, Dalai editore, 2008, p. 1879, ISBN 8860181631. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  2. ^ a b Shoot - Voglia di uccidere - MYmovies. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  3. ^ Shoot - Voglia di uccidere - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  4. ^ a b Shoot - Voglia di uccidere - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  5. ^ Shoot - Voglia di uccidere - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  6. ^ Shoot - Voglia di uccidere - IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  7. ^ a b Shoot - Voglia di uccidere - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 2 ottobre 2012.
  8. ^ (EN) Shoot - Voglia di uccidere - IMDb - Tagline. URL consultato il 2 ottobre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema