Shirley Chisholm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shirley Chisholm
Shirley Chisholm.jpg

Membro della Camera dei rappresentanti - New York, distretto n.12
Durata mandato 3 gennaio 1969 - 3 gennaio 1983
Predecessore Edna Kelly
Successore Major Owens

Dati generali
Partito politico Democratico

Shirley Anita St. Hill Chisholm (Brooklyn, 30 novembre 1924Daytona Beach, 1º gennaio 2005) è stata una politica, accademica e attivista statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato di New York e prima donna nera eletta al Congresso.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Brooklyn da genitori immigrati (il padre veniva da Cuba, la madre dalle Barbados), visse per alcuni anni alle Barbados insieme alla nonna materna, per poi trasferirsi negli Stati Uniti. Conseguì un master in educazione elementare alla Columbia University.

Nel 1968 ottenne un seggio alla Camera dei Rappresentanti, divenendo la prima donna di colore eletta al Congresso.

Nel 1972 si candidò alle presidenziali, ma non riuscì ad aggiudicarsi le primarie del Partito Democratico. Durante questo periodo, la Chisholm sopravvisse a tre tentativi di omicidio.

Mantenne l'incarico di deputata fino al 1983, quando decise di non ricandidarsi per la rielezione. Dopo l'abbandono della politica attiva cominciò ad insegnare in vari college. Nel 1993 il Presidente Clinton la nominò ambasciatrice in Giamaica, ma la Chisholm fu costretta a rifiutare l'incarico a causa di problemi di salute. In questi anni fu inserita nella National Women's Hall of Fame.

Ritiratasi a vivere in Florida, morì nel 2005 all'età di ottant'anni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 69058172 LCCN: n50038170