She's a Woman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
She's a Woman

Artista The Beatles
Tipo album Singolo
Pubblicazione 27 novembre 1964(UK)
23 novembre 1964 (USA)
Durata 3 min : 03 s
Genere Hard rock[1]
Etichetta Parlophone
Produttore George Martin
The Beatles - cronologia
Singolo successivo
(1965)

She's a Woman è un brano dei Beatles del 1964 composto da Paul McCartney, ma accreditato alla coppia Lennon-McCartney, pubblicato come Lato B di un singolo 45 giri contenente I Feel Fine sul Lato A.

Musica e arrangiamento[modifica | modifica sorgente]

La canzone fu ispirata, per quanto riguarda la parte vocale, dallo stile di Little Richard[2], ovverosia cantata, anzi a tratta urlata, specialmente nelle esibizioni dal vivo.

Registrata in 7 take l’8 ottobre 1964 durante le sessioni di incisione di Beatles for Sale[3], ha una struttura piuttosto elementare, un rock potente con la voce di McCartney in evidenza; il basso e il pianoforte in sottofondo pronti a scandire i tempi della melodia, con le chitarre di John Lennon e Harrison a corroborare la base ritmica. Ringo Starr, oltre alla batteria, registrò per la prima volta il chocalho, strumento costituito da un cilindro metallico riempito di pallini di piombo[4].

Il brano fu inserito nella raccolta Rarities, nella compilation del 1981 The Beatles EP Collection e nel CD antologico Past Masters, Volume 1, pubblicato nel 1988. Una versione live è presente nell’LP del 1977 The Beatles at the Hollywood Bowl[3]. Negli Stati Uniti la canzone fu inserita nell'album Beatles '65[5].

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Il disco ottenne un ottimo successo raggiungendo l'8 dicembre del 1964 il primo posto delle classifiche britanniche, conservandolo per cinque settimane; il 26 dicembre toccò il vertice anche negli Stati Uniti mantenendolo per tre settimane.

Per quanto riguarda il gradimento della canzone She's a Woman, il brano raggiunse la quarta posizione (n. 4 USA) nella classifica di Billboard Hot 100 riguardante la frequenza dei passaggi radiofonici.

Cover[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Richie Unterberger, She’s a Woman, Allmusic. URL consultato il 24 novembre.
  2. ^ Walter Everett, The Beatles as Musicians - The Quarry Men through Rubber Soul, Oxford University Press, Oxford/New York, 2001, pag. 266.
  3. ^ a b Bill Harry, Beatles - L’enciclopedia, Arcana, Roma, 2001, pag. 678.
  4. ^ Mark Lewisohn, Beatles - Otto anni ad Abbey Road, Arcana Editrice, Milano, 1990, pag. 99.
  5. ^ Bob Spitz, The Beatles. La vera storia, Sperling & Kupfer, Milano, 2006, pag. 639.
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock