Sottomissione (lotta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Sharpshooter)

Con il termine presa di sottomissione (o più comunemente detta semplicemente sottomissione) si è soliti indicare nella lotta una presa applicata con lo scopo di infliggere dolore all'avversario, costringendolo ad arrendersi per via dello stesso o per timore di subire un infortunio. La resa può avvenire in due modi: a voce, dicendo chiaramente che si ha intenzione di cedere, o con tre colpi al tappeto con la mano, qualora non si abbia la possibilità di utilizzare segnali vocali.

Le sottomissioni sono utilizzate soprattutto nella lotta a terra e possono essere suddivise in costrizioni (strangolamenti, soffocamenti, compressioni) e manipolazioni (leve, torsioni, chiavi articolari). Quando utilizzate per la difesa personale o per ambiti di polizia (per esempio controllare un criminale), queste tecniche possono causare dislocamenti, strappi ai legamenti, fratture, perdita di sensi o persino morte.

Uso delle sottomissioni[modifica | modifica sorgente]

Discipline (soprattutto sport da combattimento e arti marziali) che contemplano le sottomissioni sono:

Tecniche[modifica | modifica sorgente]

La stessa presa può essere chiamata in maniera diversa a seconda della disciplina o del paese. Alcuni dei nomi più comuni internazionalmente includono:

Manipolazioni[modifica | modifica sorgente]

Dimostrazione di leva al braccio.

Qualsiasi stabilizzazione di uno o più punti articolari al loro raggio estremo di movimento.

Leve[modifica | modifica sorgente]

Una leva opera applicando una forza potente su di un punto del corpo che si oppone alla resistenza esercitata dallo stesso, causando la rottura del punto anatomico che funge da fulcro.

Leva alla colonna vertebrale: tipo di leva applicata alla colonna vertebrale (in particolare al collo) che viene forzata oltre i propri limiti motori, di solito torcendo o piegando la testa o la parte superiore del corpo in posizioni innaturali.

  • Can opener: un tipo di leva al collo.
  • Crucifix: un tipo di leva al collo.
  • Neck crank: o leva al collo, applica pressione alle vertebre cervicali tirando o torcendo la testa.
  • Nelson: (un quarto, mezza, tre-quarti e completa): il braccio si avvolge attorno a quello dell'avversario, afferrando il collo.
  • Spine crank: applica pressione alla spina dorsale torcendo o piegando il corpo.
  • Twister: un tipo di leva al collo.

Leva al braccio: termine generico per indicare una leva applicata al gomito o alla spalla.

  • Armbar: una leva che iperestende l'articolazione del gomito.
  • Chicken wing: termine per vari tipi di leva, soprattutto fra i praticanti di Shoot wrestling e Jeet Kune Do.
  • Flying armbar: tipo di leva al braccio operato da una posizione in piedi.
  • Hammerlock: immobilizza il braccio dell'avversario dietro la schiena, con il polso orientato verso la spalla in leva. È una leva tipicamente usata come forma di controllo da parte di operatori di sicurezza e forze dell'ordine.
  • Juji-Gatame: termine del judo e del jujutsu per indicare una leva al braccio con quest'ultimo tenuto fra le gambe.
Un aikidoka mostra un controllo doloroso con leva al polso.

Chiavi[modifica | modifica sorgente]

Una chiave o keylock consiste in una torsione di una parte del corpo, particolarmente un arto, che viene girata come se fosse una chiave, in genere facendo perno su di un fulcro in maniera analoga ad una leva.

Armlock: indica genericamente la chiave per antonomasia che è applicata su braccia e spalle.

  • Americana: termine del BJJ per indicare una torsione laterale del braccio.
  • Kimura: termine del BJJ per indicare una torsione mediale del braccio.
  • Omoplata: termine del BJJ per indicare una torsione delle spalle utilizzando le gambe.

Leglock: termine generico per chiavi effettuate alla caviglia, al ginocchio o alle anche.

  • Ankle lock: una chiave che iperestende la caviglia.
  • Heel hook: una chiave che ruota la caviglia.
  • Kneebar: una chiave che iperestende il ginocchio.
  • Toe hold: un tipo di iperestensione della caviglia.
Strangolamento da dietro mostrato dai soldati delle Forze armate delle Maldive.

Costrizioni[modifica | modifica sorgente]

Qualsiasi tipo di tecnica utilizzata per schiacciare parti del corpo come vasi sanguigni, vie respiratorie, organi o muscoli.

Strangolamenti e soffocamenti[modifica | modifica sorgente]

Chokehold: termine generico per indicare una tecnica che schiaccia i vasi sanguigni del collo bloccando l'afflusso di sangue al cervello (strangolamento sanguigno), i nervi causando dolore (strangolamento nervoso) o la trachea impedendo di respirare (soffocamento).

  • Anaconda: tipo di strangolamento effettuato formando un triangolo attorno al collo con il braccio.
  • Ghigliottina: quasi una chiave alla testa, si applica di solito da davanti, afferrando il collo con l'interno-gomito e torcendo la testa con le braccia.
  • Bulldog: identica alla ghigliottina ma effettuata alle spalle dell'avversario.
  • Gearlock: tipo di strangolamento.
  • Gogoplata: strangolamento effettuato combinando una presa con la gamba e le braccia, di solito effettuata da una posizione di guardia.
  • Locoplata: variante della gogoplata.
  • Rear naked choke: termine generico per gli strangolamenti operati da dietro la schiena dell'avversario.
  • Triangolo: uno strangolamento che si effettua formando un triangolo con le gambe attorno al collo dell'avversario che viene schiacciata; può essere effettuato anche con un braccio.

Gi Choke: termine generico per indicare gli strangolamenti effettuati grazie all'ausilio di un keikogi o abiti simili.

  • Ezequiel: l'inverso dello strangolamento al collo all'indietro, usando la parte interna del bavero per avere presa.
  • Crosschoke: tipo di strangolamento con il gi usata soprattutto nel judo, gli atleti incrociano le braccia ad "X" e afferrano il gi dell'avversario o i suoi indumenti per strozzarlo.
  • Okuri eri jime: conosciuta nel judo come uno strangolamento con un solo bavero della giacca.
Triangolo effettuato durante un incontro di Brazilian jiu jitsu.

Compressioni[modifica | modifica sorgente]

  • Achilles lock: una compressione del tendine di Achille.
  • Biceps slicer: una compressione al gomito e al bicipite.
  • Calf slicer: una compressione del polpaccio.
  • Leg scissors: le gambe sono avvolte attorno al corpo e comprimono il torace o l'addome impedendo la respirazione.
  • Figura quattro: (chiamata anche triangolo al braccio, arm triangle o leg triangle) termine utilizzato per descrivere la posizione di braccia o gambe incrociate di modo da ricordare la forma del numero "4" mentre si afferra un avversario.
wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling