Shard London Bridge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 51°30′16″N 0°05′12″W / 51.504444°N 0.086667°W51.504444; -0.086667

Shard London Bridge
Shard London Bridge May 2012.JPG
maggio 2012
Ubicazione
Stato Regno Unito Regno Unito
Località Londra
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione marzo 2009- 2012
Inaugurazione 5 luglio 2012[1]
Altezza Antenna/guglia: 310 m
Tetto: 304.1 m
Piani 87, di cui 72 abitabili
Area calpestabile 111.000 mq
Realizzazione
Costo 435.000.000 £
Architetto Renzo Piano e Broadway Malyan
Ingegnere Turner & Townsend, Arup, WSP Cantor Seinuk, Robert Bird Group, Ischebeck Titan
Appaltatore Mace
 

Lo Shard London Bridge (chiamato anche Shard of Glass, La Scheggia in italiano, 32 London Bridge e The Shard e precedentemente conosciuto come London Bridge Tower) è un grattacielo a Southwark, Londra.

Inaugurato il 5 luglio 2012, con i suoi 310 metri d'altezza (costituiti da 87 piani di cui 72 abitabili)[2][1], è il più alto grattacielo dell'Unione europea (e il secondo in Europa, dietro solo al Mercury City Tower di Mosca) ed è 45esimo del mondo. La struttura, progettata da Renzo Piano, sostituisce le Southwark Towers.[3]

Lo Shard London Bridge ha una forma piramidale irregolare ed è rivestito completamente in vetro.[1]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Shard, la porta della nuova Londra- LASTAMPA.it
  2. ^ Londra, inaugurato lo Shard
    Ma il grattacielo non è finito - Mondo - l'Unità
  3. ^ Londra, finito grattacielo Renzo Piano - Top News - ANSA.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]