Shake That

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shake That
Shakethat.png
Screenshot del video
Artista Eminem
Featuring Nate Dogg
Tipo album Singolo
Pubblicazione 2005
Genere Pop rap
Etichetta Shady/Aftermath/Interscope Records
Produttore Eminem
Certificazioni
Dischi d'oro Svezia Svezia[1]
(10.000+)
Eminem - cronologia
Singolo precedente
(2005)
Singolo successivo
(2006)

Shake That è il titolo di una canzone di Eminem. Fa parte della raccolta Curtain Call: The Hits (2005).

Di "Shake That" esiste anche un remix cantato da Eminem, Obie Trice e Bobby Creekwater per la raccolta The Re-Up, di cui è la traccia numero 20.

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

È stata pubblicata come singolo nel 2005, dopo "When I'm Gone". ("Fack", seconda canzone nuova dalla raccolta, non è stata pubblicata).

A "Shake That" ha partecipato anche Nate Dogg in un'ampia parte vocale nei versi, quarta collaborazione di Eminem dopo "Bitch Please II" da The Marshall Mathers LP, "Till I Collapse" da The Eminem Show, e "Never Enough" da Encore. Entrambi hanno anche collaborato con Xzibit per "My Name", dall'album Man Vs. Machine, e con Lloyd Banks' per "Warrior Part 2" dall'album The Hunger For More.

Caratterizzata da contenuti umoristici, la canzone vede Eminem e Nate Dogg che parlano dell'arte di sedurre le donne nelle auto e negli strip club.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video è stato animato dalla Plates Animation of Toronto, e s'ispira al contenuto della canzone.

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Il singolo ha raggiunto il sesto posto in classifica negli Stati Uniti. In Gran Bretagna "Shake That" è stato reso disponibile sui soli siti Internet musicali, dove è arrivata al 28esimo posto[senza fonte].

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.ifpi.se/wp-content/uploads/ar-20071.pdf