Shadow of Memories

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Shadow of Memories
Sviluppo Konami Computer Entertainment Tokyo
Pubblicazione Konami
Ideazione Norikazu Miura, Hana Hashikawa, Sayaka Yamaoka
Data di pubblicazione 22 febbraio 2001
Genere Avventura
Modalità di gioco giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, Xbox, PlayStation 2, PlayStation Portable
Supporto CD-ROM, DVD-ROM
Requisiti di sistema Minimi
  • Sistema operativo: Windows 95
  • Processore: Pentium 450 MHz,
  • RAM: 64 MB,
  • Scheda video: 16 MB,
  • Disco rigido: 700 MB liberi
Fascia di età ESRB: T
OFLC (AU): M
OFLC (NZ): M
SELL: 12
USK: 12
Periferiche di input mouse, tastiera (PC), gamepad

Shadow of Memories (Shadow of Destiny negli Stati Uniti) è un videogioco tipo Avventura/Fantasy prodotto dalla Konami e uscito nel marzo 2001 per PlayStation 2 e nel 2003 per Microsoft Windows.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia si svolge nell'aprile 2001 in una città tedesca con protagonista un ragazzo di nome Eike Kusch, 22 anni. Mentre vagava per le strade viene accoltellato e ucciso. Subito dopo si ritrova in un'anticamera della morte dove la voce di una creatura chiamata Homunculus gli parlerà e gli offrirà la possibilità di viaggiare nel tempo, al fine di salvarsi la vita. Così Eike dovrà viaggiare in varie epoche completamente differenti tra di loro, nella speranza di scoprire le cause della sua morte e avere la meglio sul destino. Con il progredire della vicenda, si scoprirà che tutta (o quasi) la nostra storia ruota attorno alla pietra filosofale. Con il progredire della storia, viene svelato che grazie a essa è possibile non solo creare un elisir in grado di curare qualsiasi malattia, ma che è dalla pietra stessa che è anche nato lo stesso Homunculus. Al suo interno è contenuta l'intera forza vitale di quest'ultimo. Non viene mai chiarito se per "evocare" l'Homunculus serva tutta la pietra o ne basti solo un frammento. Uno dei protagonisti, Hugo, tenterà anche di usarla per riportare in vita la madre, riuscendo però a evocare solo il suo spirito e condannandola a vagare nel mondo terreno per l'eternità. Non mancano numerosissimi colpi di scena, che possono essere visti solamente sbloccando tutti i finali disponibili.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è diviso in 10 capitoli tra cui un prologo, 8 capitoli e un epilogo. Il giocatore dovrà controllare con la levetta analogica sinistra Eike per le strade e i locali di Lebensbaum, evitando la sua morte e scoprire chi lo vuole uccidere. Per usare il Digipad (il dispositivo che permette ad Eike di viaggiare nel tempo) basterà selezionarlo e scegliere l'epoca storica in cui si desidera andare. Il Digipad però necessità di unità di energia e ad ogni teletrasporto l'indicatore scenderà di una tacca. La storia prevede 8 finali, visualizzabili compiendo ogni volta scelte diverse, 2 dei quali due potranno essere sbloccati solo dopo aver visto i primi 6. Inoltre, se salviamo la partita dopo aver visto i titoli di coda, sarà accessibile un altro menu chiamato Extra. Da lì potremo vedere quanti finali abbiamo sbloccato, i trailer del gioco e le percentuali di completamento.

Dopo aver terminato una volta Shadow Of Memories sarà infatti possibile giocarlo nuovamente, avendo però accesso ad alcuni valori che indicano le percentuali di completamento di ciascun capitolo. Per fare un esempio pratico, la settima volta che ricomincerete l'avventura (dopo aver sbloccato i 6 finali principali) all'inizio del prologo vi ritroverete al locale a parlare con Dana, e pochi istanti dopo, se sarete uccisi dal solito assassino, quando tornerete in vita la scena del dialogo si ripeterà, ma Eike questa volta riuscirà a prevedere le frasi della ragazza (perché in effetti le ha già udite), e così se verrete uccisi di nuovo, la terza volta non riuscirà nemmeno a bere il caffè (dal momento che ne ha appena bevuti 2 in precedenza). La stessa cosa vale anche per tutti gli altri capitoli. Questo comporterà un aumento della percentuale di completamento di ciascuno di essi. Dunque, sperimentare ogni singola possibilità consentirà di raggiungere percentuali sempre più alte, fino ad arrivare al 100%.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi