Shadow Moon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Re Della Creazione Shadow Moon (世紀王シャドームーン Seiki Ō Shadō Mūn) è un personaggio immaginario che ha il ruolo di antagonista principale nella serie tokusatsu giapponese Kamen Rider Black.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Shadow Moon ha un'armatura simile a quella di Kamen Rider Black,ma di colore argento e con gli verde smeraldo. Nel ventre vi si trova la sua King Stone.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nobuhiko Akizuki(秋月 信彦 Akizuki Nobuhiko,interpretato da Takahito Horiuchi) è nato in un giorno di eclissi solare come il suo fratellastro Kotaro Minami,entrambi sono stati presi di mira dal malvagio culto Gorgom che ne vuole fare i nuovi re della creazione. Una volta compiuti i vent'anni,i tre sacerdoti di Gorgom rapiscono Nobuhiko e Kotaro,che vengono poi trasformati nei cyborg Shadow Moon e Black Sun e a ciascuno dei due venne infusa una King Stone. Mentre Kotaro riuscì a fuggire con la sua mentalità intatta e a diventare Kamen Rider Black,Nobuhiko venne sottoposto a un lavaggio del cervello e messo in animazione sospesa finché rinacque come Shadow Moon. Shadow Moon si mise a comandare le forze di Gorgom e a costringere Kamen Rider Black a combattere con lui per decidere chi sarà il nuovo re della creazione. Nella battaglia finale,Shadow Moon viene ferito mortalmente quando la sua King Stone venne penetrata dalla Satan Sabre e sembrò che dovesse morire nell'esplosione del quartier generale di Gorgom ma riapparve dopo molto tempo per vendicarsi di Kotaro,che è diventato Kamen Rider Black RX. Venne sconfitto definitivamente quando Black RX distrusse la sua King Stone con la spada Revolcane. Shadow Moon tornò ad essere Nobuhiko che per redimersi,si sacrifichò salvando la vita a due bambini.

In tutte le sue apparizioni,Shadow Moon è doppiato da Masaki Terasoma.

Poteri[modifica | modifica wikitesto]

Anche se non è un Kamen Rider,Shadow Moon è capace di eseguire un Rider Kick come quello di Black e il King Stone Flash. È capace anche di lanciare scariche elettriche dalle mani e di levitare.

Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

King Stone

La King Stone(キングストーン Kingu Sutōn) è la cintura speciale di Shadow Moon,nella King Stone è incastonata una pietra verde chiamata Pietra Della Luna (月の石 Tsuki no Seki). Tramite il King Stone,Shadow Moon riesce ad usare il King Stone Flash e a comunicare telepaticamente con Kotaro.

Satan Saber

La Satan Saber (サタンサーベル Satan Sāberu) è una anticha spada usata dai re della creazione. Anche se venne presa da Bilgenia,Shadow Moon se ne è impossessato dopo aver ucciso quest'ultimo. Anche se ha perso la Satan Saber nella battaglia finale con Black,Shadow Moon riapparve in Kamen Rider Black RX con le spade gemelle Shadow Saber(シャドーセイバー Shadō Seibā).

Battle Hopper

Battle Hopper (バトルホッパー Batoru Hoppā) era originariamente la moto senziente di Kamen Rider Black,creata dai Gorgom come messo per i re della creazione. Battle Hopper venne rubata da Shadow Moon,ma nello scontro prima della battaglia finale,Black riesce a liberare Battle Hopper dal controllo di Shadow Moon con il King Stone Flash,poi Battle Hopper caricò Shadow Moon,ma quest'ultimo la uccise con la Satan Saber.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Shadow Moon è l'antagonista principale del film corto Kamen Rider World dove alla fine diventa un gigante per combattere contro Kamen Rider J.

Una versione Super Deformed di Shadow Moon compare nell'OAV Kamen Rider SD dove viene chiamato Sunshine Moon da Kamen Rider Black RX.

Una versione alternativa di Shadow Moon appare nel film Kamen Rider Decade:All Rider vs Dai-Shocker,interpretato da Ryuichi Oura. Sfrutta la sorella di Tsukasa per diventare il capo di Dai-Shocker ma successivamente quest'ultima si rivolta contro di lui. Dopo essere stato incastrato nell'emblema della fortezza di Dai-Shocker da Kamen Rider Double,durante la battaglia finale,Shadow Moon venne distrutto insieme alla fortezza da una pioggia di Rider Kick eseguiti da tutti i Rider da Ichigo/No.1 a Decade.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]