Settimo cielo (film 2008)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Settimo cielo
SettimoCielo.png
Una scena del film.
Titolo originale Wolke 9
Paese di produzione Germania
Anno 2008
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Andreas Dresen
Sceneggiatura Andreas Dresen, Jörg Hauschild, Laila Stieler e Conny Ziesche
Fotografia Michael Hammon
Montaggio Jörg Hauschild
Scenografia Susanne Hopf
Interpreti e personaggi
Premi

Settimo cielo è un film del 2008 diretto da Andreas Dresen, presentato al 61º Festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard, vincendo il riconoscimento Coup de coeur della giuria.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film racconta la storia di Inge, una anziana signora di circa sessant'anni sposata felicemente da trenta, che conduce una esistenza tutto sommato tranquilla e nella norma per una donna della sua età.

La sua vita cambierà improvvisamente quando avverrà l'incontro con il più anziano Karl, che la porterà a tradire il marito e ad instaurare una relazione extraconiugale piena di passione, un sentimento che Inge mai avrebbe pensato, prima di conoscere Karl, di provare ancora in modo così forte e trascinante.

In seguito alla separazione e all'abbandono del tetto coniugale di lei, che si stabilisce da Karl, il marito di Inge si uccide.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Nell'occasione della manifestazione francese l'opera ha ricevuto unanimi giudizi di approvazione da parte della critica, che ne ha sottolineato in particolare il sapiente montaggio e lo stile raffinato, quasi iperrealistico, dato dall'eccellente fotografia di Michael Hammon.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Awards 2008, festival-cannes.fr. URL consultato il 12 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema