Servomeccanismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il servomeccanismo è un dispositivo utilizzato per regolare o per controllare una grandezza meccanica in modo continuo nel tempo. I servomeccanismi sono tipicamente impiegati per attuare cinematismi meccanici, e la classe dei sistemi attuati viene anche detta assistita o servoassistita.

Classificazione dei servomeccanismi[modifica | modifica wikitesto]

I servomeccanismi possono essere classificati sulla base della grandezza meccanica controllata/regolata e sulla tecnologia di attuazione utilizzata.

Le grandezze tipicamente controllate da un servomeccanismo sono:

  • la posizione (lineare o angolare);
  • la velocità (lineare o angolare);
  • la forza (e per estensione la coppia e la pressione).

Sulla base della tecnologia utilizzata, le principali soluzioni sono quelle dei:

  • servomeccanismi idromeccanici: sono servomeccanismi in cui l'attuatore è azionato da un fluido incomprimibile (olio minerale) e la regolazione avviene in modo meccanico;
  • servomeccanismi elettro-idraulici: sono servomeccanismi in cui l'attuatore è azionato da un fluido incomprimibile e la regolazione è gestita da una elettronica dedicata;
  • servomeccanismi elettro-meccanici: sono servomeccanismi un cui l'attuatore è costituito da un motore elettrico controllato da una elettronica dedicata.

A fianco di queste tre classi possiamo ancora ricordare altre tipologie di servomeccanismi che utilizzano l'aria o altri fluidi comprimibili per la movimentazione dell'attuatore. Si distinguono quindi:

  • servomeccanismi pneumo-meccanici;
  • servomeccanismi elettro-pneumatici.

Principio di funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Normalmente, i servomeccanismi funzionano in base al principio di retroazione, dove la grandezza di controllo all'ingresso viene comparata alla grandezza in uscita, misurata con qualche genere di trasduttori. Qualsiasi differenza tra i valori attuale e voluto viene amplificato ed impiegato per azionare il sistema nella direzione necessaria per ridurre od eliminare l'errore. Una scienza a supporto di questo tipo di sistemi è stata sviluppata, nota come la teoria dei controlli automatici.

Campi di applicazione[modifica | modifica wikitesto]

I servomeccanismi trovano applicazione in svariati contesti, di cui si fornisce qualche esempio. Nel campo automotive:

  • Servosterzo (è un servomeccanismo idromeccanico di controllo posizione);
  • Idroguida (è un servomeccanismo elettro-idraulico di controllo posizione)

Nel campo aerospace:

  • Attuatori per i comandi di volo (servomeccanismi idromeccanici o elettro-idraulici di controllo posizione)

Nei prodotti per l'industria:

  • Servocomandi per torni a copiare (di tipo idromeccanico e controllati in posizione);
  • Servoassi per il controllo dei giunti dei robot (di tipo elettro-meccanico e controllati in posizione)

Pseudo-servomeccanismi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controlli automatici Portale Controlli automatici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Controlli automatici