Servizio informazioni volo aeroportuale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Questa voce contiene informazioni su procedure di navigazione aerea che potrebbero essere obsolete o volutamente semplificate per scopi illustrativi. Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia non dà garanzia di validità dei contenuti: leggi le avvertenze.
La torre AFIU presso l'Aeroporto dell'Aquila-Preturo.

Il servizio informazioni volo aeroportuale, in lingua inglese Aerodrome Flight Information Service, abbreviato in AFIS,[1] è una particolare modalità di erogazione del servizio informazioni volo con lo scopo di fornire, presso alcuni aerodromi non controllati, informazioni utili per una sicura ed efficiente condotta dei voli.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'AFIS è fornito da un ente informazioni volo aeroportuale (in lingua inglese AFIS Unit), normalmente ubicato in una struttura analoga ad una torre di controllo posizionata presso l'aeroporto stesso. Da tale struttura apposito personale eroga il servizio informazioni volo e il servizio di allarme al traffico d'aerodromo che opera all'interno di una zona di traffico di aeroporto che in tali circostanze assume più propriamente il nome di zona informazioni volo (in inglese Flight Information Zone, abbreviato in FIZ).[2] La particolarità del servizio sta nel fatto che le comunicazioni date ai piloti non sono autorizzazioni e istruzioni vincolanti per questi ultimi, come invece accade nel caso di una torre di controllo ma semplici informazioni sul traffico presente nella zona. Spetta perciò ai piloti la decisione sull'azione da intraprendere, sempre in conformità alle regole dell'aria.[2]

Un ente AFIS dovrebbe, per quanto possibile, essere equipaggiato con gli stessi apparati e ausili previsti per una torre di controllo.[2] Al fine di consentire all'utenza di identificare con immediatezza la tipologia dei servizi erogati dall'AFIS, il nominativo radio dell'ente è Aerodrome information preceduto dal nome dell'aerodromo. Tale accorgimento fraseologico consente di evitare confusione con enti ubicati sul medesimo aerodromo che in orari differenti o in differenti periodi stagionali erogano attraverso una torre di controllo di aerodromo il servizio di controllo del traffico aereo e che sono invece identificati con il nominativo radio Tower preceduto dal nome dell'aerodromo.[2] Ogni qual volta appaia evidente che il pilota abbia equivocato il carattere puramente informativo del servizio erogato, l'Operatore AFIS deve immediatamente intervenire per fugare ogni dubbio, trasmettendo il seguente messaggio all'aeromobile interessato: AERODROME CONTROL SERVICE NOT REPEAT NOT PROVIDED.[2]

Compiti dell'ente AFIS[modifica | modifica wikitesto]

L'ente AFIS ha il compito di fornire le seguenti informazioni:

  • condizione dell'aeroporto, quali lavori sull'aerea di manovra, zone accidentate della pista e delle vie di rullaggio e presenza di neve, ghiaccio e fango su pista e vie di rullaggio;[2]
  • condizioni meteorologiche locali inclusi dati di pressione (QNH), direzione ed intensità del vento, visibilità, temperatura, copertura nuvolosa;[2]
  • informazioni di traffico locale inclusi i movimenti di persone e veicoli sull'aerea di manovra;
  • pista preferenziale per atterraggio e decollo.[3][2]
  • il rilancio di autorizzazioni o messaggi diretti agli aeromobili e provenienti da altri enti dei servizi del traffico aereo adiacenti;[2]
  • informazioni circa l'eventuale inefficienza di radioassistenze, Approach Lighting Systems e aiuti visivi alla navigazione.[2]

Il Servizio di allarme del traffico aereo viene erogato con le modalità e procedure standard previste dall'ICAO.[2][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Doc. 8400 - ICAO Abbreviations and Codes, ICAO, VIII Edizione 2010, Emendamento 1-30
  2. ^ a b c d e f g h i j k Circular 211-AN/128 - Aerodrome Flight Information Service (AFIS), ICAO, 1988
  3. ^ Il termine pista preferenziale è usato per indicare la direzione d'atterraggio e di decollo consigliata dall'operatore AFIS in un determinato momento al traffico in contatto radio, tenuto conto della direzione e intensità del vento al suolo, della configurazione del circuito di traffico aeroportuale e della traiettoria di decollo o di atterraggio già scelta da altri aeromobili.
  4. ^ Annex 11 - Air traffic Services, ICAO, XIII Edizione, 2001, Emendamento 47-B, Capitolo 5

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Circular 211-AN/128 - Aerodrome Flight Information Service (AFIS), ICAO, 1988, ICAO Online store
  • Annex 11 - Air traffic Services, ICAO, XIII Edizione, 2001, Emendamento 47-B. ICAO Online store
  • Doc. 4444 ATM/501 - Air Traffic Management, ICAO, XV Edizione 2007, Emendamento n.3. ICAO Online store

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Aviazione