Sergio Montipò

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sergio Montipò
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Carriera
Giovanili
193?-1937 Inter Inter
Squadre di club1
1937-1938 Brescia Brescia 12 (0)
1938-1942 Varese Varese  ? (?)
1942-1943 Novara Novara  ? (?)
1946-1947 Lecco Lecco 39 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sergio Montipò (Milano, 31 agosto 1918[1] – ...) è stato un calciatore, disegnatore e fumettista italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nell'Inter[2], dalle giovanili dei nerazzuri passò al Brescia nel campionato di Serie B 1937-1938, esordendo con le "rondinelle" il 26 settembre 1937 nella partita Taranto-Brescia (1-0). Nella stessa stagione giocò due incontri di Coppa Italia contro Biellese e Lazio. Poi disputò alcune stagioni in Serie C col Varese. Ritornò in Serie B a cavallo della sospensione per la guerra, prima a Novara e poi a Lecco.

Disegnatore[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera da calciatore, intraprese quella di disegnatore e fumettista. Lavorò dal 1950 con Tristano Torelli; cinque anni più tardi iniziò la collaborazione con la Casa Editrice Universo, e fino alla fine del decennio disegnò storie per la Thompson e Fleetway di Londra. In seguito lavorò per la Editoriale Corno, realizzando le storie di Capitan Audax. I suoi lavori apparvero sulle riviste della editrice Edifumetto, nonché su L'Intrepido, Il Monello, Bliz, Lanciostory, Full, Boy Music[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Sergio Montipò, Dylandogofili.com. URL consultato il 17 aprile 2014.
  2. ^ 1936-37 Una squadra giovanile, il ragazzo cerchiato è Sergio Montipò famoso disegnatore, Storiainter.com. URL consultato il 17 aprile 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del calcio, 1948, p. 159.
  • Tutto il Brescia, 1911-2007, tremila volte in campo, di Marco Bencivenga, Ciro Corradini e Carlo Fontanelli, Geo edizioni, 2007, pp. 139-142.