Serata di gala a Hollywood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Serata di gala)
Serata di gala a Hollywood
Titolo originale Mickey's Gala Premier
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1933
Durata 7 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere commedia, musicale, animazione
Regia Burt Gillett
Produttore Walt Disney
Casa di produzione Walt Disney Productions
Distribuzione (Italia) United Artists
Character design Joe Grant
Animatori Chuck Couch, Joe Grant, Dick Lundy
Musiche Frank Churchill
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Serata di gala a Hollywood (Mickey's Gala Premier) anche conosciuto col titolo Serata di gala è un film del 1933 diretto da Burt Gillett. È un cortometraggio animato della serie Mickey Mouse, prodotto dalla Walt Disney Productions e uscito negli Stati Uniti il 1º luglio 1933, distribuito dalla United Artists. Nel corto appaiono vari attori famosi della Hollywood degli anni '30.

In TV il film viene trasmesso col titolo Il gran galà di Topolino.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Un nuovo cartone animato di Topolino viene proiettato in anteprima al Grauman's Chinese Theatre di Hollywood. Diverse celebrità di Hollywood arrivano in limousine per partecipare a questo evento speciale. All'esterno, i Keystone Cops (Ben Turpin, Ford Sterling, Mack Swain, Harry Langdon e Chester Conklin) sono a guardia del traffico.

Dalla prima limousine escono Wallace Beery, Marie Dressler, Lionel Barrymore, John Barrymore, Ethel Barrymore (i Barrymore nei costumi del film del 1932 Rasputin e l'imperatrice) e Stanlio e Ollio. La portiera viene chiusa, ma dal finestrino sbucano i fratelli Marx.

Nella scena successiva, diverse star cantano a turno varie parti di una canzone al microfono. Esse sono Maurice Chevalier, Eddie Cantor (nel costume del film Il re dell'arena), Jimmy Durante, Jean Harlow, Joan Crawford (nel costume del film Pioggia), Constance Bennett, Harold Lloyd, Clark Gable, Edward G. Robinson e Adolphe Menjou.

Sid Grauman saluta tutti gli ospiti. All'interno dell'edificio entrano George Arliss, Joe E. Brown, Charlie Chaplin, Buster Keaton, i fratelli Marx e Mae West (nel costume del film Lady Lou - La donna fatale, e autocitandosi).

Poi Topolino, Minni, Pluto, Orazio Cavezza e Clarabella arrivano in limousine e vengono accolti dal pubblico. Una volta all'interno, il nuovo cortometraggio di Topolino, Amore al galoppo, viene proiettato. La trama ruota intorno a Topolino e Minnie che suonano insieme, quando improvvisamente Pietro Gambadilegno rapisce Minni e scappa via su un cavallo (che risulta essere Orazio). Topolino insegue Pietro e lo sconfigge, salvando Minni.

Tutti gli ospiti del teatro si muovono ritmicamente con la musica. Oltre agli attori già citati, si vedono Helen Hayes, William Powell, Chester Morris, Gloria Swanson, Rudy Vallee, Will H. Hays (vestito da re in riferimento alla sua posizione di "re della censura") e Greta Garbo. Ed Wynn, Wheeler & Woolsey e Douglas Fairbanks vengono mostrati mentre ridono del cartone animato. Bela Lugosi (vestito da conte Dracula), Fredric March (vestito da Mr. Hyde) e Boris Karloff (vestito da mostro di Frankenstein) fanno lo stesso, ma con una spettrale risata malvagia. Quando il cartone animato finisce, tutto il pubblico applaude e si congratula con Topolino per il suo successo. Ma Topolino è così timido che deve essere tirato sul palco da Will Rogers con una corda. Tutti gli attori di Hollywood ora stringono la mano e i piedi a Topolino per congratularsi con lui. Poi Greta Garbo cammina sul palco e inizia a coprire la faccia di Topolino di baci. Topolino però si sveglia nel suo letto, mentre Pluto gli sta leccando la faccia.

Altre celebrità di Hollywood che possono essere individuati nelle scene di massa sono Constance Bennett, Warner Baxter e Walt Disney (come la quarta persona a destra, nella scena in cui gli altri attori se ne vanno perché la Garbo entra in scena).

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Edizione italiana[modifica | modifica sorgente]

In Italia il corto uscì nel marzo del 1934 a conclusione del film Il caso Haller.[1]

Esistono due edizioni italiane del corto. In DVD è stata inclusa l'edizione originale, senza doppiaggio italiano. Quella trasmessa in TV è invece colorata al computer (ma il corto proiettato è virato in seppia), doppiata in italiano e presenta dei nuovi titoli di testa e di coda, ed è intitolata Il gran galà di Topolino. Nel doppiaggio italiano Groucho Marx viene inspiegabilmente chiamato "Bruno".

Chiusura temporanea del BBC Television Service[modifica | modifica sorgente]

Il 1º settembre 1939 Serata di gala fu l'ultimo programma trasmesso dal BBC Television Service (l'odierna BBC One) prima che cessasse le trasmissioni durante la seconda guerra mondiale.[2] Il cartone animato venne seguito da un annuncio della programmazione successiva prevista (che non fu mai mostrata) e segnali di tuning. Il 7 giugno 1946, il giorno che le trasmissioni televisive della BBC ripresero dopo la guerra, Serata di gala venne trasmesso nuovamente.[3]

Edizioni home video[modifica | modifica sorgente]

DVD[modifica | modifica sorgente]

Il cortometraggio è incluso nel DVD Walt Disney Treasures: Topolino in bianco e nero, senza doppiaggio italiano.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Stampa del 5 marzo 1934
  2. ^ The edit that rewrote history | Baird
  3. ^ The TV Room Plus: TV Listings

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]