Separatore decimale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Il separatore decimale è un simbolo usato per separare la parte intera da quella frazionaria in un numero. Con i numeri arabi sono usati come separatori decimali la virgola e il punto.

Per affinità col raggruppatore delle migliaia nella suddivisione delle cifre, anche quest'ultimo sarà trattato in questa voce.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel Medioevo era usata una barra (¯) sulle cifre per separare la parte intera da quella frazionaria in un numero, una tradizione derivata dal sistema decimale usato dai matematici indiani. La sua introduzione è attribuita al matematico persiano Muhammad ibn Musa al-Khwarizmi. In seguito venne usato un piccolo trattino verticale (ˌ) come separatore tra le unità e i decimali. Con l'avvento dei caratteri mobili per la stampa si preferì invece usare simboli più diffusi quali la virgola (,) o il punto (.).

In Francia il punto era già in uso per rendere i numeri romani più leggibili, così fu scelta la virgola. Molte altre nazioni inoltre scelsero la virgola come separatore decimale. La virgola è stata adottata dal sistema metrico decimale e di conseguenza anche dall'ISO per le pubblicazioni internazionali. Ciononostante nei paesi di cultura anglosassone la virgola è utilizzata per separare i gruppi di tre cifre.

Negli Stati Uniti è usato come separatore decimale il punto (.), chiamato period. Nelle nazioni dell'Impero britannico fu scelto come separatore decimale il punto mediano (·). Ciò aveva il vantaggio di ridurre la confusione qualora il punto fermo fosse già usato come separatore delle migliaia. Comunque, poiché il punto mediano era già usato in matematica per indicare la moltiplicazione, il Sistema internazionale ne ha bocciato l'uso come separatore decimale. Tuttavia l'uso del punto fermo non è stato proibito. Le pubblicazioni britanniche sull'aviazione sono così passate alla forma statunitense nel ventesimo secolo.

Quando il Sudafrica ha adottato il sistema metrico, ha iniziato ad usare la virgola come separatore decimale. La lingua ausiliaria internazionale interlingua ha usato la virgola come separatore decimale sin dalla pubblicazione della Grammatica dell'interlingua nel 1951. Un'altra lingua ausiliaria internazionale, l'esperanto, usa la virgola come separatore decimale.

Nel 1958 la disputa tra i delegati europei e quelli americani sulla corretta rappresentazione del separatore decimale quasi bloccò lo sviluppo del linguaggio di programmazione ALGOL. Alla fine si decise che l'ALGOL potesse supportare diversi separatori decimali, tuttavia molti altri linguaggi, come il C, il Java, il Fortran e il CSS, specificano l'uso del punto.

La 22ª Conferenza generale dei pesi e delle misure ha dichiarato, nel 2003, che «il simbolo per il marcatore decimale deve essere il punto sulla linea [di base] o la virgola sulla linea [di base]». Ha inoltre ribadito che «i numeri possono essere divisi in gruppi di tre, al fine di facilitarne la lettura, né punti né virgole devono essere inseriti negli spazi tra i gruppi».[1]

Raggruppamento delle cifre[modifica | modifica sorgente]

Per facilità di lettura i numeri con molte cifre prima o dopo il separatore decimale possono essere divisi in gruppi usando un segno, partendo dal separatore decimale in entrambe le direzioni. Questo segno delimitatore è chiamato "separatore delle migliaia", dato che di solito le cifre sono separate a gruppi di tre. Tuttavia in alcuni Paesi (ad esempio Cina, India e Giappone) le cifre sono divise in gruppi di due o quattro, pur essendo ormai utilizzato anche il raggruppamento a tre.

Come per il separatore decimale, sono stati usati diversi caratteri per il raggruppamento delle cifre. Se il separatore decimale è la virgola, per raggruppare le cifre spesso si usa il punto o lo spazio. Il problema legato al punto e alla virgola è che entrambi sono stati usati internazionalmente sia come separatori decimali che come simboli per il raggruppamento delle cifre e che il loro significato dipende dal contesto. Per questo motivo lo standard SI/ISO 31-0 raccomanda l'uso dello spazio per raggruppare le cifre. Anche altri enti indipendenti raccomandano di seguire questa linea: ad esempio l'Unione internazionale di chimica pura e applicata (IUPAC) suggerisce di non usare la virgola e il punto come simbolo di raggruppamento delle cifre: «Per numeri con più cifre, le cifre possono essere separate in gruppi di tre partendo dal separatore decimale e andando verso sinistra. I gruppi dovrebbero essere separati da uno spazio e mai da una virgola, un punto o qualunque altro segno». L'Associazione americana di medicina, il cui Manuale di stile AMA è assai seguito dalla letteratura professionale medica, appoggia l'uso dello spazio per il raggruppamento delle cifre. Nell'informatica lo spazio non separabile è preferito, dove possibile, allo spazio normale.

Eccezioni al raggruppamento delle cifre[modifica | modifica sorgente]

Alcuni manuali di stile stabiliscono che il separatore delle migliaia non debba essere usato nel testo normale per numeri tra 1000 e 9999 senza parte frazionaria (i numeri interi a quattro cifre), mentre altri ne suggeriscono l'uso anche in quel caso. Ad esempio il Manuale di pubblicazione dell'Associazione americana di psicologia indica l'uso del separatore delle migliaia eccetto i numeri di pagina, le cifre binarie, le temperature ecc.

Ci sono sempre delle eccezioni al raggruppamento delle cifre dettate dal senso comune, come, ad esempio, nelle date, nei codici postali, nei numeri delle pagine e nei numeri di identificazione.

Sistema di numerazione arabo[modifica | modifica sorgente]

Esempi di uso[modifica | modifica sorgente]

Questi esempi mostrano l'uso del separatore decimale e del separatore delle migliaia. La lista è ordinata cronologicamente in base alla data in cui ogni Paese ha adottato il sistema:

  • in Croazia, Estonia, Francia, Finlandia, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria ed in gran parte dell'area di diffusione delle lingue neolatine (come ad esempio nel Canada francese) si usano lo spazio come separatore delle migliaia e la virgola come separatore decimale (es.: 1 234 567,89);
  • in Belgio, Danimarca, Germania, Italia, Romania, Svezia ed in gran parte dell'Europa si usano il punto e, talvolta, lo spazio come separatore delle migliaia e la virgola come separatore decimale (es.: 1.234.567,89 e 1 234 567,89);
  • in Svezia si usano i due punti come separatore decimale nelle valute (es.: 99:90 kr);
  • nei Paesi Bassi si usano lo spazio come separatore delle migliaia e la virgola come separatore decimale, tuttavia nelle valute si usa il punto come separatore delle migliaia (es.: 1 234 567,89 e 1.234.567,89 );
  • in Svizzera si usano l'apostrofo come separatore delle migliaia e il punto (ma solo per le valute e le coordinate, per le altre unità di misura si usa la virgola) come separatore decimale (es.: 1’234’567.89);
  • in Australia, Canada inglese, Corea del Nord, Corea del Sud, Filippine, Giappone, Israele, Malesia, Regno Unito, Singapore e Stati Uniti d'America si usano la virgola come separatore delle migliaia e il punto come separatore decimale (es.: 1,234,567.89), tuttavia alcune scuole in Canada e Regno Unito seguono il SI con il punto come separatore decimale, il che è diventato ufficiale in Australia;
  • il Sistema internazionale di unità di misura (SI) raccomanda l'uso dello spazio come separatore delle migliaia e della virgola o del punto come separatore decimale (es.: 1 234 567,89 e 1 234 567.89); la virgola è usata nelle pubblicazioni in francese, mentre il punto per quelle in inglese;
  • in Cina si usano lo spazio e la virgola come separatore delle migliaia e il punto come separatore decimale (es.: 1,234,567.89 e 1 234 567.89); tuttavia non ci sono convenzioni sul raggruppamento delle cifre, perciò talvolta è omesso o applicato a gruppi di quattro cifre (es.: 123,4567.89); una cosa simile avviene in Giappone;
  • in India c'è un sistema di numerazione particolare, dove la virgola è usata a livelli di migliaia, di lakh (centinaia di migliaia) e di crore (decine di milioni). Ad es.: 1,00,000,00,00,000.

Nelle nazioni dove si usa la virgola come separatore decimale, il punto decimale è chiamato "notazione internazionale" per la sua diffusione negli apparecchi elettronici, come le calcolatrici, che usano il punto come separatore decimale. Molti sistemi operativi permettono di scegliere il separatore decimale, anche se alcuni programmi ignorano tale scelta.

Paesi che usano i numeri arabi e la virgola come separatore decimale[modifica | modifica sorgente]

Albania Albania, Andorra Andorra, Argentina Argentina, Armenia Armenia, Austria Austria, Azerbaigian Azerbaigian, Belgio Belgio, Bielorussia Bielorussia, Bolivia Bolivia, Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina, Brasile Brasile, Bulgaria Bulgaria, Camerun Camerun, Canada Canada (nella zona francofona), Cile Cile, Cipro Cipro, Colombia Colombia, Costa Rica Costa Rica, Croazia Croazia (la virgola è ufficiale, ma sono usati entrambi), Cuba Cuba, Danimarca Danimarca, Ecuador Ecuador, El Salvador El Salvador, Estonia Estonia, Finlandia Finlandia, Francia Francia, Germania Germania, Grecia Grecia, Groenlandia Groenlandia, Guatemala Guatemala, Honduras Honduras, Indonesia Indonesia, Islanda Islanda, Fær Øer Fær Øer, Italia Italia, Kazakistan Kazakistan, Lettonia Lettonia, Lituania Lituania, Lussemburgo Lussemburgo (entrambi sono ufficiali), Macao Macao (nei testi in portoghese), Macedonia Macedonia, Moldavia Moldavia, Norvegia Norvegia, Nicaragua Nicaragua, Paesi Bassi Paesi Bassi, Paraguay Paraguay, Perù Perù, Polonia Polonia, Portogallo Portogallo, Rep. Ceca Rep. Ceca, Rep. Dominicana Rep. Dominicana, Romania Romania, Russia Russia, Serbia Serbia, Slovacchia Slovacchia, Slovenia Slovenia, Spagna Spagna, Sudafrica Sudafrica (la virgola è ufficiale, ma il punto è usato negli affari), Svizzera Svizzera (la virgola è ufficiale, ma il punto è usato negli affari), Svezia Svezia, Turchia Turchia, Ucraina Ucraina, Ungheria Ungheria, Uruguay Uruguay, Venezuela Venezuela, Vietnam Vietnam.
(66 paesi, circa 1 624 milioni di persone.)

Paesi che usano i numeri arabi e il punto come separatore decimale[modifica | modifica sorgente]

Australia Australia, Botswana Botswana, Brunei Brunei, Canada Canada (nella zona anglofona), Cina Cina, Corea del Nord Corea del Nord, Corea del Sud Corea del Sud, Filippine Filippine, Giappone Giappone, Hong Kong Hong Kong, India India, Irlanda Irlanda, Israele Israele, Kenya Kenya, Malesia Malesia, Messico Messico, Nigeria Nigeria, Nuova Zelanda Nuova Zelanda, Pakistan Pakistan, Panamá Panamá, Regno Unito Regno Unito, Singapore Singapore, Sri Lanka Sri Lanka, Stati Uniti Stati Uniti (incluse le aree insulari), Taiwan Taiwan, Tanzania Tanzania, Uganda Uganda, Zimbabwe Zimbabwe.
(26 paesi, circa 3 633 milioni di persone.)

Verde: Paesi dove si usa la virgola come separatore decimale.
Azzurro: Paesi dove si usa il punto come separatore decimale.
Rosso: Paesi dove non è in vigore il sistema di numerazione arabo.
Grigio: Paesi di cui non si hanno informazioni al riguardo.

Altri sistemi di numerazione[modifica | modifica sorgente]

Nel mondo arabo, dove è utilizzato un diverso sistema di numerazione, esiste un carattere diverso per separare la parte intera da quella frazionaria in un numero. È chiamato "separatore decimale arabo" in Unicode. Esiste anche un "separatore delle migliaia arabo".

In persiano il separatore decimale è chiamato "momayyez" ed è scritto come una barra. C'è poca differenza tra la virgola e il momayyez (٫) usato per separare i gruppi di tre cifre. Per fare ciò a volte sono utilizzati anche la virgola o lo spazio; comunque ciò non è standard.

Separatore non decimale dell'ora[modifica | modifica sorgente]

Per indicare l'ora (sistema sessagesimale) la normativa ISO 8601 prevede che l'indicazione sia riferita all'intervallo tra 0 e 24 (e non tra 1 e 12), che possa includere ore, minuti e secondi ed eventualmente le frazioni decimali (separate da una virgola o da un punto) di questi ultimi (03:06:09,1234), che ogni parte debba essere sempre di due cifre (e quindi avere quando necessario uno zero iniziale, ad esempio 03:06 e non 3:06), che vada scritto sempre per esteso (le 3:00 e non le 3), che si possa scrivere senza separatore o con i due punti (030609 o 03:06:09) e che la mezzanotte possa essere scritta sia come 00:00:00 sia come 24:00:00 a seconda se si consideri come inizio o come fine del giorno. Nei testi tecnici e nella costruzione di orologi digitali questa normativa va rispettata rigorosamente; nell'uso comune e nei testi non specialistici, tuttavia, è prassi comune nell'editoria italiana usare una notazione semplificata, col punto e senza gli zeri iniziali ("le 3.06" e anche "le 3.06 e 9 secondi"). Non va comunque usata la virgola, il separatore decimale usato in Italia.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1], Resolution 10.
  2. ^ Roberto Lesina, Il nuovo manuale di stile – edizione 2.0, Bologna, Zanichelli, 1994, pp. 185–186.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica