Sentimento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Sentimenti" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Sentimento (disambigua) e Sentimenti (disambigua).
Sensibile, scultura di Miquel Blay (1910)

In psicologia con il termine sentimento (derivato dal latino sentire, percepire con i sensi) si intende uno stato d'animo ovvero una condizione cognitivo-affettiva che dura più a lungo delle emozioni e che presenta una minore incisività rispetto alle passioni. Per sentimento genericamente si indica ogni forma di affetto: sia quella soggettiva, cioè riguardante l'interiorità della propria individuale affettività, sia quella rivolta al mondo esterno.

Quando il termine viene usato nel significato di "senso (sentimento) di sé" esprime la coscienza della propria esistenza come complesso dei moti spirituali e corporei.

Filosofia[modifica | modifica sorgente]

Il sentimento nel romanticismo[modifica | modifica sorgente]

Nell'età romantica il sentimento diventa la facoltà di cogliere l'infinito sia in senso lirico (Friedrich Schlegel, Friedrich Hölderlin) che religioso. Il sentimento va distinto dal sentimentalismo, un piagnucoloso ripiegamento su se stesso di chi si compiace della propria fragilità. Il sentimento viene visto da Schelling per un verso come una particolare intuitiva dote dell'artista e del genio, assolutamente libera e potenziatrice della loro naturale ispirazione e creatività. Secondo Hegel invece solo la funzione mediatrice della ragione è capace di cogliere il vero mentre gli strumenti "immediati" come l'intuizione, il sentimento e la fede, vengono messi da parte come "romantiche fantasticherie".Il sentimento non esiste come valore assoluto ma relativo . Relativo alla vita animale . Sentimento , infatti , significa derivante dai sensi , è una sensazione.

Elenco dei sentimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Perniola, Del sentire, Torino, Einaudi, 2002.
  • Adam Smith, Teoria dei sentimenti morali, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, 1995.
  • Max Scheler, Essenza e forme della simpatia, Franco Angeli, Milano 2010.
  • Giuseppe Lorizio, Teologia fondamentale, Volume 3, Città Nuova, 2005.
  • Elio Franzini, Filosofia dei sentimenti, Pearson Paravia Bruno Mondadori, 1997.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Filosofia Portale Filosofia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Filosofia