Senna (botanica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Senna
Senna sulfurea
Senna sulfurea
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Fabales
Famiglia Fabaceae
Sottofamiglia Caesalpinioideae
Tribù Cassieae
Genere Senna
Mill., 1754
Specie
  • vedi testo

Il genere Senna Mill. comprende piccoli alberi e arbusti della famiglia delle Leguminose o Fabacee.

Il termine volgare senna indica genericamente diverse specie di questo genere e anche del genere Cassia a esso affine, e in modo particolare Senna alexandrina sin. Cassia angustifolia.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

Famiglia[modifica | modifica sorgente]

Il genere Senna è collocato tipicamente all'interno della famiglia delle Leguminose e della sottofamiglia delle Cesalpinioidee. Alcuni autori elevano questa sottofamiglia al livello di famiglia (Cesalpiniee).

Molti studiosi inseriscono il genere nella tribù delle Cassiee.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Il genere Senna è molto affine al genere Cassia, tanto che l'attribuzione di diverse specie all'uno o all'altro genere è oggetto di discussione tra gli studiosi.

Usi terapeutici[modifica | modifica sorgente]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La senna è probabilmente l'erba lassativa più largamente utilizzata nelle preparazioni erboristiche. Appartiene alla classe dei lassativi naturali, chiamata antrachinonica, che sono sconsigliati in gravidanza, nella fase dell'allattamento e nel caso il paziente soffra di emorroidi. Si utilizzano le sue foglie assunte per via orale tramite una tisana.[1] o con effetto più blando i frutti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Le piante medicinali", di Roberto Michele Suozzi, Newton&Compton, Roma, 1994, pag.28

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica