Senato statale della Virginia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Senato statale della Virginia
Richmond Virginia Capitol.jpg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Vice governatore Ralph Northam
Presidente pro tempore del Senato Chuck Colgan
Numero di membri 40
Sede Richmond, Virginia
Indirizzo Campidoglio
Sito web Official Senate Page

Il Senato della Virginia è la camera alta dell'Assemblea generale della Virginia, la legislatura dello Stato della Virginia. Il Senato conta 40 membri, ognuno rappresentante di un distretto che comprende circa 220.000 abitanti. I senatori sono eletti ogni quattro anni per un mandato di pari durata, ma senza limiti di termine.

Il Senato si riunisce nel Campidoglio a Richmond.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il senato della Virginia è stato creato nel 1776 e originariamente era composto da 24 membri.[1] Insieme alla Camera dei Delegati della Virginia, il Senato comprendeva una nuova legislatura bicamerale progettato per sostituire l'House of Burgesses, sciolta il 6 maggio 1776.[2]

Secondo l'originale Costituzione della Virginia, il Senato poteva solo proporre nuovi emendamenti, ma quando la costituzione fu riveduta nel 1851, ai senatori fu permesso anche proporre nuove leggi.[3]

Leadership del Senato[modifica | modifica wikitesto]

Il vice governatore della Virginia funge da presidente del Senato, ma vota solamente se vi è parità assoluta. In sua assenza, la presidenza viene assunta dal presidente pro tempore, eletto dal partito di maggioranza a cui segue la conferma da parte dell'intero Senato. Il Presidente pro tempore è la prima carica del Senato; i leader di maggioranza e minoranza sono eletti dai rispettivi partiti. Attualmente, il presidente del Senato è , Ralph Northam del Partito Democratico; il Presidente pro tempore è il democratico Chuck Colgan; il leader della maggioranza è Dick Saslaw (D), mentre quello della minoranza è Tommy Norment (R).

Leadership attuale[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Senatore Distretto
Vice Governatore Ralph Northam N.D.
Presidente Pro Tempore Chuck Colgan 29
Leader della maggioranza Dick Saslaw 35
Leader della minoranza Tommy Norment 3

Composizione del Senato[modifica | modifica wikitesto]

Affiliazione Partito Totale
Democratici Repubblicani Vacanti
Fine della legislatura precedente 22 18 40
Inizio della legislatura 20 20 40
July 3, 2012[4] 19 20 39 1
September 17, 2012[5] 20 20 40
August 5, 2013[6] 20 19 39 1
August 16, 2013[7] 20 20 40 2
January 11, 2014[8] 18 20 38 2
January 24, 2014[9] 19 20 39 1
January 28, 2014[10] 20 20 40
Ultima percentuale di voto * 50% 50%

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Constitution of Virginia, 1776. URL consultato il 30 gennaio 2014.
  2. ^ The General Assembly Adjourns (1776) in Encyclopedia of Virginia, Virginia Foundation for the Humanities. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  3. ^ House of Burgesses in Encyclopedia of Virginia, Virginia Foundation for the Humanities. URL consultato il 31 gennaio 2014.
  4. ^ Democrat Yvonne B. Miller (District 5) died.
  5. ^ Democrat Kenny Alexander replaced Miller after September 4 special election.
  6. ^ Republican Harry Blevins (District 14) resigned. Although in theory Democrats had a brief numerical majority, the Senate was not in session. Additionally, rules adopted at the beginning of the 2012 session required a two-thirds supermajority vote to reorganize the Senate mid-session.
  7. ^ Republican John Cosgrove replaced Blevins after August 6 special election.
  8. ^ Democrats Ralph Northam (District 6) and Mark Herring (District 33) resigned upon being inaugurated Lieutenant Governor of Virginia and Attorney General respectively.
  9. ^ Democrat Jennifer Wexton replaced Herring after January 22 special election.
  10. ^ Democrat Lynwood Lewis replaced Northam after January 7 special election and January 27 recount. After regaining a numerical majority in the Senate, the Democrats voted to change the Senate's rules and reorganize the chamber, putting the Senate back under Democratic control.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]