Senato del Connecticut

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Senato del Connecticut
Seal of the Senate of Connecticut.svg
Connecticut State Capitol, Hartford.jpg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Vice governatore Nancy Wyman
Presidente pro tempore del Senato Donald E. Williams Jr.
Numero di membri 36
Diagram of state Senate 2012 Connecticut.svg
Gruppi politici Partito Democratico (blu) - Partito Repubblicano (rosso)
Sede Hartford, Connecticut
Indirizzo Campidoglio
Sito web Official Senate Page

Il Senato del Connecticut è la camera alta dell'Assemblea Generale del Connecticut, la legislatura dello stato del Connecticut. Il Senato conta 36 membri, ognuno rappresentante di un distretto che comprende circa 99.280 abitanti. I senatori sono eletti ogni due anni per un mandato di pari durata, senza limiti di mandati. Il Senato del Connecticut è una delle 14 camere alte degli USA i cui membri restano in carica due anni, mentre nel resto degli stati è più diffusa la durata del mandato di quattro anni.

Come in altre camere alte degli stati e nel Senato federale degli Stati Uniti, al Senato sono riservate funzioni speciali come confermare o rigettare le nomine del governatore alle cariche esecutive, il governo dello stato, le commissioni e le presidenze. Diversamente dalla maggioranza delle legislature degli stati USA, sia la Camera dei Rappresentanti che il Senato dello stato votano sulla composizione della Corte Suprema del Connecticut

Il Senato si riunisce nel Campidoglio ad Hartford.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Senato ha le sue basi nella Corte Generale istituita nel 1636 i cui membri erano divisi tra almeno sei magistrati eletti dalla popolazione (il predecessore del Senato) e comitati composti da tre membri, rappresentanti ogni città della Colonia del Connecticut (il predecessore della Camera dei Rappresentanti). Gli Ordini Fondamentali del Connecticut, adottati nel 1639, ridenominarono i comitati "deputati", e stabilirono che i magistrati fossero eletti per mandati di un anno; il magistrato che riceveva il maggior numero di voti avrebbe svolto le funzioni di governatore per quell'anno. Altri magistrati erano eletti vice-governatore, segretario e tesoriere. Nonostante magistrati e deputati sedessero insieme, votavano separatamente e nel 1645 fu decretato che ogni misura doveva avere l'approvazione di entrambi i gruppi per entrare in vigore. La carta costituzionale del 1662 sostituì i sei magistrati con dodici assistenti, non includendo il governatore e il suo vice, e definì la legislatura come Assemblea Generale. Nel 1698 l'Assemblea Generale si divise in un corpo bicamerale, diviso tra il Consiglio e la Camera dei Rappresentanti; il primo conteneva dodici assistenti, il vice governatore e il governatore, che guidava l'assemblea, mentre la Camera era guidata da un Presidente (Speaker) eletto tra i suoi membri. Dato che vi faceva parte il governatore e altre cariche importanti, il Consiglio prese la precedenza sulla Camera e quando le due camere erano in disaccordo, prevaleva il parere del Consiglio. La Costituzione del 1818 definì Senato l'ex Consiglio, rimosse il governatore e il suo vice dai membri e tolse al Senato tutta la residua autorità esecutiva e giudiziaria, anche se lo scheletro rimase quello del dodici membri eletti dal popolo. Nel 1828 furono istituiti i distretti del Senato e il numero dei senatori fu rivisto tra otto e ventiquattro; il numero variò da 24 a 36 nel 1901, quando l'Assemblea pose il numero dei suoi membri a 36. I mandati dei senatori furono innalzati a due anni nel 1875.[1]

Nel 1814-15 la Convenzione di Hartford si riunì nella camera del Senato del Connecticut in quella che oggi è la Old State House.

Leadership del Senato[modifica | modifica wikitesto]

Il vice governatore del Connecticut funge da Presidente del Senato, ma vota solamente se vi è parità assoluta. In sua assenza, la presidenza viene assunta dal Presidente pro tempore, eletto dal partito di maggioranza a cui segue la conferma da parte dell'intero Senato. Il Presidente pro tempore è la prima carica del Senato; i leader di maggioranza e minoranza sono eletti dai rispettivi partiti.

Attualmente, il Presidente del Senato è Nancy Wyman, del Partito Democratico; il Presidente pro tempore è il democratico Donald E. Williams, Jr.; il leader della maggioranza è Martin Looney (D), mentre quello della minoranza è John McKinney (R).

Leadership attuale[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Senatore Distretto
Vice Governatore Nancy Wyman N.D.
Presidente Pro Tempore Donald E. Williams, Jr. 29
Leader della maggioranza Martin M. Looney 11
Leader della minoranza John P. McKinney 28

Composizione del Senato[modifica | modifica wikitesto]

I repubblicani ottennero un seggio alle elezioni del Senato del Connecticut nel novembre 2010, mettendo fine alla supermaggioranza dei democratici. Tre senatori democratici si dimisero prima di entrare in carica: due per entrare nell'amministrazione del Dan Malloy e uno per affrontare accuse in tribunale.[2] Special elections were held on February 22, 2011 to fill these vacancies.[2]

Affiliazione Partito Totale
Democratici Repubblicani Vacanti
Fine della legislatura precedente 24 12 36 0
Inizio della legislatura 20 13 36 3
February 25, 2011[3] 22 14 36 0
Ultima percentuale di voto * 61,1% 38,9%

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Under the Gold Dome: An Insider's Look at the Connecticut Legislature, by Judge Robert Satter. New Haven: Connecticut Conference of Municipalities, 2004, pp. 16–27.
  2. ^ a b Susan Shultz, Most of state's special elections conflicted with school breaks, DarienTimes.com, 24 febbraio 2011. URL consultato il 25 febbraio 2011.
  3. ^ I democratici Theresa Gerratana e Carlo Leone sono eletti rispettivamente nei distretti 6 e 27; il repubblicano Leonard F. Suzio eletto nel distretto 13

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]