Senale-San Felice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Senale-San Felice
comune
Senale-San Felice/Unsere Liebe Frau im Walde-St. Felix
Senale-San Felice – Stemma
Senale
Senale
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Trentino-South Tyrol.svg Trentino-Alto Adige
Provincia Stemma Südtirol.svg Bolzano
Amministrazione
Sindaco Patrik Ausserer (SVP) dal 16/05/2010
Territorio
Coordinate 46°30′00″N 11°07′00″E / 46.5°N 11.116667°E46.5; 11.116667 (Senale-San Felice)Coordinate: 46°30′00″N 11°07′00″E / 46.5°N 11.116667°E46.5; 11.116667 (Senale-San Felice)
Altitudine 1.279 m s.l.m.
Superficie 27,63 km²
Abitanti 773[3] (31-12-2010)
Densità 27,98 ab./km²
Frazioni San Felice/St. Felix (sede comunale), Senale/Unsere Liebe Frau im Walde[1]
Comuni confinanti Appiano sulla Strada del Vino, Castelfondo (TN), Fondo (TN), Nalles, San Pancrazio, Tesimo
Altre informazioni
Cod. postale 39010
Prefisso 0463
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 021118
Cod. catastale I603
Targa BZ
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona F, 4 401 GG[4]
Nome abitanti senalesi/Walder Berger[2]
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Senale-San Felice
Il territorio comunale
Il territorio comunale
Sito istituzionale

Senale-San Felice (Unsere Liebe Frau im Walde-St. Felix in tedesco) è un comune italiano nella provincia autonoma di Bolzano, in Trentino-Alto Adige. Ha 775 abitanti. È composto dalle due località di Senale e San Felice.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già dal medioevo la struttura ecclesiastica di Senale, posta lungo la via secondaria del passo Palade (Gampenjoch) e pertanto luogo di transito, era importante luogo di pellegrinaggio e veniva gestito dai canonici regolari del monastero agostiniano di Gries a Bolzano.

Nel 1946 è passato, come il resto del Deutschnonsberg, dalla provincia autonoma di Trento alla provincia autonoma di Bolzano in seguito all'accordo De Gasperi-Gruber.

Nel 1974 i due antropologi statunitensi John W. Cole e Eric R. Wolf, in uno studio intitolato The Hidden Frontier ("Il confine nascosto")[5], considerato ormai un classico del suo genere, confrontano le abitudini del sistema ereditario e proprietario della comunità di Senale-San Felice con quella di Fondo, in Trentino, evidenziandone le differenziazioni culturali e simboliche atte a strutturare l'assetto societario stesso lungo i confini linguistico-etnici.[6]

All'interno del suo territorio comunale, si trova lo sbarramento le Palade, uno sbarramento difensivo appartenente al Vallo Alpino in Alto Adige.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo di Senale è attestato dal 1321 e deriva dalla latino cascina ("cascina") con un suffisso -ale, mentre il nome del santo è quello del patrono della chiesa di San Felice.[7] Nel 1496 è attestata la forma zu unser lieben Frawen im Wald auf Nons.[8] Il nome in tedesco significa Nostra Cara Signora nel Bosco-San Felice. La forma locale dialettale è Walt.[9]

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Il comune ha la particolarità di avere gli stemmi dei due comuni congiunti, entrambi di azzurro con un quadrato d’oro dai lati curvati ed i vertici, ornati da trifogli, che raffigurano i quattro comuni originari di lingua tedesca della Val di Non: Lauregno, Proves e Senale-San Felice. Nel primo quadrato è raffigurata una chiesa vista di profilo, nel secondo l’immagine di San Felice che tiene una palma con la mano sinistra ed un libro con la destra. Lo stemma è stato adottato nel 1966.[10]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Appartenenza linguistica[modifica | modifica wikitesto]

È uno dei 3 comuni di lingua tedesca della val di Non, in quanto la sua popolazione è per la quasi sua totalità di madrelingua tedesca:

 % Ripartizione linguistica (gruppi principali)
Fonte: Astat Censimento della popolazione 2011 - Determinazione della consistenza dei tre gruppi linguistici della Provincia Autonoma di Bolzano-Alto Adige - giugno 2012
98,95% madrelingua tedesca
1,05% madrelingua italiana
0,00% madrelingua ladina

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[11]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2000 2005 Waltraud Kofler SVP Sindaco
2005 2010 Waltraud Kofler SVP Sindaco
2010 in carica Patrik Ausserer SVP Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numeri e fatti, Comune di Senale-San Felice. URL consultato il 18 dicembre 2014.
  2. ^ AA. VV., Nomi d'Italia. Origine e significato dei nomi geografici e di tutti i comuni, Novara, Istituto geografico De Agostini, 2006, p. 618.
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  4. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  5. ^ John W. Cole, Eric R. Wolf, The hidden frontier: ecology and ethnicity in an alpine valley, New York e Londra: Academic Press, 1974 (1999).
  6. ^ Margareth Lanzinger, Edith Saurer (a cura di), Ungleichheit an der Grenze. Historisch-anthropologische Spurensuche im alpinen Raum: Tret und St. Felix, Bolzano, Raetia, 2010.
  7. ^ AA.VV., Nomi d'Italia. Novara, Istituto Geografico De Agostini, 2004
  8. ^ Egon Kühebacher, Die Ortsnamen Südtirols und ihre Geschichte, vol. I, Bolzano: Athesia, 1995, p. 490.
  9. ^ Kühebacher, ibidem.
  10. ^ (EN) Heraldry of the World: St. Felix - Unsere Liebe Frau im Walde
  11. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John W. Cole, Eric R. Wolf, The hidden frontier: ecology and ethnicity in an alpine valley, New York e Londra: Academic Press, 1974, ripubblicato nel 1999. ISBN 0-520-21681-4
  • (DE) Margareth Lanzinger, Edith Saurer (a cura di), Ungleichheit an der Grenze. Historisch-anthropologische Spurensuche im alpinen Raum: Tret und St. Felix, Bolzano, Raetia, 2010. ISBN 978-88-7283-373-5

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige