Semnopithecus ajax

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Entello del Kashmir
Immagine di Semnopithecus ajax mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Catarrhini
Superfamiglia Cercopithecoidea
Famiglia Cercopithecidae
Sottofamiglia Colobinae
Genere Semnopithecus
Specie S. ajax
Nomenclatura binomiale
Semnopithecus ajax
Pocock, 1928
Sinonimi

Semnopithecus entellus ssp. ajax

L'entello del Kashmir (Semnopithecus ajax) è una specie di scimmia del Vecchio Mondo della famiglia Cercopithecidae, sottofamiglia dei Colobini[1].
Classificato in passato come sottospecie di Semnopithecus entellus, è una delle specie di Semnopithecus, insieme a Semnopithecus hector e Semnopithecus priam, a prendere il nome dai personaggi dell'Iliade.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

È diffuso in India occidentale, nel Kashmir pakistano e nel Nepal
. Vive in vari tipi di foresta, così come in aree abitate dall'uomo, ad un'altitudine compresa tra i 2200 e i 4000 metri[2].

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

È una specie arboricola e diurna.
Nonostante quasi tutti i Colobini asiatici vivano in gruppi composti da un solo maschio adulto e da più femmine, nell'entello del Kashmir, come in tutte le specie di Semnopithecus, si incontrano di frequente gruppi con più maschi, talvolta fino a cinque[3]. Le femmine iniziano ad accoppiarsi sollecitate dal maschio, ma non tutte le sollecitazioni portano alla copula[3].
In questa specie la stagione delle nascite va da gennaio a giugno, sebbene quasi la metà di tutti i piccoli nasca a marzo[3]. Questi sono svezzati ad un'età maggiore della maggior parte dei Colobini asiatici. Mentre questi ultimi sono svezzati entro il primo anno, gli entelli del Kashmir lo diventano a 25 mesi[3]. Si ritiene che la causa di questo sia da attribuire alla ricchezza delle risorse alimentari, dato che le scimmie che vivono in luoghi meno favorevoli svezzano i loro piccoli ad un anno di età[3]. Nelle femmine, il periodo tra una nascita e l'altra è di circa 2,4 anni[3].

Le cure alloparentali si protraggono per 5 mesi[3]. I maschi sono solitamente protettivi nei confronti dei piccoli, ma ogni tanto avvengono infanticidi[3].

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN red list classifica Semnopithecus ajax come specie in pericolo di estinzione (endangered)[2]. Tale status è da attribuirsi al suo habitat ristretto e alla frammentazione della popolazione.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Semnopithecus ajax in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ a b (EN) Groves, C.P. & Molur, S. 2008, Semnopithecus ajax in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  3. ^ a b c d e f g h R. Craig Kirkpatrick, The Asian Colobines in Christina J. Campbell, Agustin Fuentes, Katherine C. MacKinnon, Melissa Panger and Simon K. Bearder (a cura di), Primates in Perspective, 2007, pp. 191-193,196, ISBN 978-0-19-517133-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi