Sem (Bibbia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ritratto di Sem a opera di Guillaume Rouillé

Sem (in ebraico שֵׁם) è uno dei tre figli di Noè citati nella Bibbia, nacque quando suo padre aveva ben cinquecento anni, cioè cento anni prima del diluvio universale. Visse seicento anni e vide i suoi discendenti fino alla nona generazione, cioè fino ad Abramo, il quale morì trentacinque anni prima di Sem. Alcuni ebrei lo identificano anche con il Re di Salem, Melchisedec. Da Sem derivano tutti i popoli semitici.

I figli di Sem furono, oltre agli altri[1]: Elam, Assur, Arpacsad, Lud e Aram[2]. I suoi discendenti si stanziarono principalmente nel continente asiatico[3].

I tre figli di Noè, dipinto di James Tissot

Il nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di Sem deriva probabilmente dall'ebraico Shem, che vuol dire "nome", e può darsi si tratti di una radice associata a qualche aggettivo (es. nome glorioso, ecc.).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Anche:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genesi 11:11
  2. ^ Genesi 10:22
  3. ^ «[...]la loro sede era sulle montagne dell'oriente, da Mesa in direzione di Sefar.» (Genesi 10,30).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]