Selkirk (Regno Unito)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Selkirk
burgh
Salcraig
Selkirk – Veduta
Dati amministrativi
Stato Regno Unito Regno Unito
   Scozia Scozia
Area amministrativa Scottish Borders
Territorio
Coordinate 55°33′00″N 2°50′24.07″W / 55.55°N 2.840019°W55.55; -2.840019 (Selkirk)Coordinate: 55°33′00″N 2°50′24.07″W / 55.55°N 2.840019°W55.55; -2.840019 (Selkirk)
Abitanti 5 839 (2001)
Altre informazioni
Lingue inglese
Cod. postale TD7
Prefisso (+44) 01750
Fuso orario UTC+0
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Selkirk
Sito istituzionale
Selkirk (Scozia): statua di Mungo Park

Selkirk (in gaelico scozzese: Salcraig[1]; 5.900 ab. ca.) è una cittadina con status di burgh della Scozia sud-orientale, situata lungo il corso dell'Ettrick Water[2][3] (affluente del Tweed), nell'area amministrativa degli Scottish Borders[3] (contea tradizionale: Selkirkshire[4]), al "confine" con l'Inghilterra.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Collocazione[modifica | modifica sorgente]

Selkirk si trova poco a sud/sud-ovest di Galashiels e Melrose[3] (nelle vicinanze, quindi, di importanti monumenti come l'Abbazia di Melrose e l'Abbotsford House, la dimora di Sir Walter Scott[3]). È inoltre situata a circa 60 km[5] a sud-sud-est di Edimburgo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Monumenti e luoghi d'interesse[6][modifica | modifica sorgente]

  • Sir Walter Scott's Courtroom
  • Statua dell'esploratore Mungo Park

Gastronomia[modifica | modifica sorgente]

Specialità di Selkirk è la focaccia nota come Selkirk bannock.[7]

Persone legate a Selkirk[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www2.smo.uhi.ac.uk/gaidhlig/faclair/sbg/lorg.php?faclair=sbg&seorsa=Beurla&facal=selkirk&eis_saor=on
  2. ^ Undiscovered Scotland: Selkirk
  3. ^ a b c d A.A.V.V., Key Guide - Gran Bretagna, Touring Club Italiano, Milano, 2007, p. 443
  4. ^ GenUKi: Selkirkshire
  5. ^ ViaMichelin: Itinerario da Selkirk ad Edimburgo
  6. ^ A.A.V.V., Key Guide - Gran Bretagna, op. cit., pp. 322-323
  7. ^ A.A.V.V., Key Guide - Gran Bretagna, op. cit., p.323

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]