Segno di Higoumenakis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il segno di Higoumenakis è un inspessimento della porzione mediale della clavicola conseguenza della sifilide congenita[1].

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Fu descritto per la prima volta nel 1927 da George Higoumenakis[2].

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

L'inspessimento causato da un processo di iperostosi[3] conseguente alla periostite sifilitica[4].

Clinica[modifica | modifica sorgente]

Può presentarsi simmetrico e bilaterale oppure monolaterale più spesso a destra.

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

La diagnosi è esclusivamente radiologica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Canepa, Stella "Trattato di ortopedia pediatrica" Piccin - Padova (Immagine radiografica [1])
  2. ^ Higoumenakis, A new stigma of hereditary syphilis. in Proceedings of the Medical Society of Athens., 1927, pp. 687-699.
  3. ^ Aglana, Lippi "Trattato di Patologia Vulvare" SEE - Firenze [2]
  4. ^ Giannetti "Trattato di dermatologia" Piccin - Padova [3]
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina