Seggiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la frazione di Pioltello in provincia di Milano, vedi Seggiano (Pioltello).
Seggiano
comune
Seggiano – Bandiera
Seggiano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Tuscany.svg Toscana
Provincia Provincia di Grosseto-Stemma.png Grosseto
Amministrazione
Sindaco Gianpiero Secco (lista civica Uniti per Seggiano) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 42°55′45″N 11°33′30″E / 42.929167°N 11.558333°E42.929167; 11.558333 (Seggiano)Coordinate: 42°55′45″N 11°33′30″E / 42.929167°N 11.558333°E42.929167; 11.558333 (Seggiano)
Altitudine 491 m s.l.m.
Superficie 49,43 km²
Abitanti 982[1] (28-2-2014)
Densità 19,87 ab./km²
Frazioni Pescina
Comuni confinanti Abbadia San Salvatore (SI), Castel del Piano, Castiglione d'Orcia (SI)
Altre informazioni
Cod. postale 58038
Prefisso 0564
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 053025
Cod. catastale I571
Targa GR
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Cl. climatica zona E, 2 204 GG[2]
Diffus. atmosf. media
Nome abitanti seggianesi o lunai
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Seggiano
Posizione del comune di Seggiano all'interno della provincia di Grosseto
Posizione del comune di Seggiano all'interno della provincia di Grosseto
Sito istituzionale

Seggiano è un comune italiano della provincia di Grosseto di 982 abitanti e dista dal capoluogo circa 60 km. Il centro è situato su una delle ultime propaggini collinari nord-occidentali del massiccio del Monte Amiata, in posizione dominante rispetto al sottostante corso del fiume Orcia e ai suoi tributari Vivo ed Ente.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale si estende su una superficie inferiore ai 50 km², tra le pendici nord-occidentali del massiccio montuoso di origine vulcanica del Monte Amiata ed un tratto della Val d'Orcia, nel punto in cui si insinua dalla provincia di Siena verso quella di Grosseto. Confina a nord con il comune di Castiglione d'Orcia e la provincia di Siena, a est con la medesima provincia e con il comune di Abbadia San Salvatore, mentre a sud e a ovest confina con il comune amiatino di Castel del Piano.

Se si eccettuano quote di bassa collina nei pressi degli alvei dei torrenti, il territorio comunale si estende prevalentemente a quote collinari e montuose, ma la buona esposizione consente la coltura di una specie di ulivo, denominata olivastra seggianese, fino a quote di bassa montagna, riuscendo a far produrre un olio di ottima qualità.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

I 2204 gradi giorno includono l'intero territorio comunale di Seggiano in zona E, consentendo l'accensione degli impianti di riscaldamento per un massimo di 14 ore giornaliere nel periodo 15 ottobre-15 aprile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il centro sorse agli inizi del X secolo come possedimento dell'abbazia di San Salvatore al Monte Amiata, che dopo l'anno Mille cedette una parte dei diritti all'Abbazia di Sant'Antimo.

Il dominio senese ebbe inizio nella seconda metà del Duecento, durante il quale esercitavano forti influenze le famiglie dei Salimbeni fino a tutto il Trecento e gli Ugurgieri dal Quattrocento in poi.

Il centro rimase nell'ambito territoriale della Repubblica di Siena fino al 1555, anno in cui entrò a far parte del Granducato di Toscana, seguendone le sorti da quel momento in poi.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiese parrocchiali[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Bartolomeo, costruita nel XIII secolo e ristrutturata più volte in epoche successive, si presenta a tre navate e conserva un polittico trecentesco attribuito al Bulgarini, alcuni dipinti coevi attribuiti a Ugolino Lorenzetti e affreschi del XVI secolo.
  • Chiesa di San Lorenzo Martire a Pescina

Chiese minori[modifica | modifica wikitesto]

Abbazie, conventi, santuari[modifica | modifica wikitesto]

  • Convento del Colombaio, antico complesso monastico situato non lontano dal castello del Potentino, fu il primo monastero fondato dai francescani in provincia di Grosseto.
  • Santuario della Madonna della Carità, edificato in epoca rinascimentale ai piedi del paese e restaurato in epoche successive. La facciata in trachite si presenta in stile barocco; molto caratteristica è la cupola in mattoni. La chiesa conserva un affresco collocato sul portale raffigurante l'Annunciazione mentre all'interno si trovano vari altari.

Cappelle[modifica | modifica wikitesto]

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

  • Mura di Seggiano, costruite a partire dal X secolo, delimitano e racchiudono interamente il borgo medievale, a cui vi si può accedere attraverso una delle tre porte (di San Gervasio, degli Azzolini e del Mercato) che si aprono lungo la cortina muraria.
  • Castello del Potentino, di epoca medievale, si trova pochi chilometri a valle a nord-ovest del paese. Il castello, che presenta i segni della ristrutturazione rinascimentale, è sede di una rinomata azienda agricola di proprietà degli eredi dello scrittore britannico Graham Greene.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]

Distribuzione degli abitanti[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni Abitanti (2001) Altitudine
Seggiano (capoluogo)
468
491
Pescina
153
747
Altre località
332
-

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 164 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Musei[modifica | modifica wikitesto]

  • Centro di documentazione permanente sui beni culturali del territorio, spiega alcune opere d'arte visitabili nell'area comunale, tra le quali la Madonna col Bambino e Santi del Maestro di Panzano e due opere della scuola dei fratelli Nasini.
  • Giardino di Daniel Spoerri, suggestivo parco-museo creato dall'omonimo artista, dove sono collocate numerose sue opere scultoree ben integrate nel contesto ambientale.

Persone legate a Seggiano[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Agricoltura[modifica | modifica wikitesto]

Prodotti tipici[modifica | modifica wikitesto]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Pescina, frazione situata lungo la strada che porta verso la vetta del Monte Amiata. Vi si trova la chiesa di San Lorenzo Martire.

Da ricordare anche le altre località o borgate che compongono il territorio comunale: Altori, Capanne, Casebrezza, Case Benocci, Case Marchi, Coldelrosso, Mugnaini, Paradiso, Piagge, Poggio a Leccio, Poggioferro, Poggiolo, Trefonti[4].

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1999 2004 Sergio Monaci centrodestra Sindaco
2004 2014 Daniele Rossi centrosinistra Sindaco
2014 in carica Gianpiero Secco Lista civica Uniti per Seggiano Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2014.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Statuto del comune di Seggiano, Art.2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Bibliografia sulla provincia di Grosseto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]