Seeland-II-C

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Seeland-II-C

Il Seeland-II-C (bratteato di Sjælland 2) è un bratteato scandinavo proveniente dall'isola di Zelanda, in Danimarca, databile al periodo delle migrazioni (attorno al 500). Il bratteato contiene la seguente iscrizione runica in Fuþark antico:

hariuha haitika : farauisa : gibu auja : ttt

La ttt finale è una tripla runa Tiwaz.

L'immagine centrale raffigura una testa maschile sopra un quadrupede. Questa è la caratteristica distintiva dei C-bratteati (di cui ne sono sopravvissuti circa 400 esemplari), e viene spesso interpretata come la figura di Odino che cavalca il suo cavallo.

Krause ha tradotto questa iscrizione con:

(EN)
« Hariuha I am called: the dangerous knowledgeable one: I give chance »
(IT)
« Hariuha vengo chiamato: il pericoloso ben informato: io do le opportunita' »
(W. Krause[1])

farauisa viene interpretato come fara-uisa, ovvero "il pericoloso" o "il viaggiatore". Moltke traduce questo termine con "uno che e' saggio riguardo ai pericoli".[2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ W. Krause, Die Sprache der urnordischen Runeninschriften
  2. ^ Erik Moltke, Runerne i Danmark og deres Oprindelse, pubblicato in inglese come Runes and their Origin: Denmark and Elsewhere

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]