Seconda pelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seconda pelle
Titolo originale Segunda piel
Paese di produzione Spagna
Anno 1999
Durata 110 minuti
Colore a colori
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Gerardo Vera
Soggetto Ángeles González Sinde
Gerardo Vera
Sceneggiatura Ángeles González Sinde
Gerardo Vera
Produttore Andrés Vicente Gómez
Luisa García
Fotografia Julio Mandurga A.E.C.
Musiche Roque Baños
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Seconda pelle è un film spagnolo del 1999 diretto da Gerardo Vera. Il soggetto e la sceneggiatura sono state scritte da Vera e Ángeles González Sinde.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film narra la storia di Alberto (Jordi Mollá), sposato con Elena (Ariadna Gil). I due lavorano entrambi ed hanno un figlio, ma c'è qualcosa che non va nella loro relazione. Nel ritirare un vestito del marito in lavanderia, Elena si accorge che nella tasca della giacca c'è un biglietto: si tratta della ricevuta di un albergo. Subito si insinua nella mente della donna l'idea che Alberto abbia un'amante e al rientro del marito dal lavoro fa finta di nulla ma decide di far a tutti i costi luce su questa storia. In effetti Alberto ha un segreto: ha davvero una relazione clandestina ma ce l'ha con Diego (Javier Bardem), un medico omosessuale dichiarato, il quale dimostra di provare un forte sentimento nei suoi confronti. Nel frattempo Elena ascoltando la segreteria telefonica del cellulare di Alberto scopre la relazione omosessuale del marito. La situazione si complica quando Alberto sparisce dalla vita di Diego, il quale non riesce proprio a capire il motivo del repentino cambiamento di Alberto, anche perché non sa nulla della sua doppia vita, di amante con lui e di marito e padre di famiglia con Elena. Quest'ultima sceglie comunque di dare un'altra possibilità al marito, il quale decide definitivamente di troncare ogni rapporto con Diego. Quando quest'ultimo riesce a rintracciarlo per avere definitivamente una spiegazione la situazione degenera e i due hanno una lite. Alberto sale sulla sua moto ma viene coinvolto in un incidente nel quale perde tragicamente la vita. Elena, dopo i funerali, decide di andare a conoscere Diego e il film si conclude con i due che passeggiano e parlano del loro amore profondo per Alberto, lasciando uno straordinario messaggio di amore e tolleranza.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fotogramas de Plata al mejor actor a Javier Bardem (2001)
  • Premio Glitter a la mejor película (2002)
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema