Sebastián Herrero Espinosa de los Monteros

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sebastián Herrero y Espinosa de los Monteros, C.O.
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalPallium PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Cuenca
Vescovo di Vitoria
Vescovo di Oviedo
Vescovo di Cordova
Arcivescovo di Valencia
Cardinale presbitero dei Santi Bonifacio e Alessio
Nato 20 gennaio 1822, Jerez de la Frontera
Ordinato presbitero 1860
Nominato vescovo 17 settembre 1875 da papa Pio IX
Consacrato vescovo 30 novembre 1875 dal vescovo José Félix Arriete Llano
Elevato arcivescovo 24 marzo 1898 da papa Leone XIII
Creato cardinale 22 giugno 1903 da papa Leone XIII
Deceduto 9 dicembre 1903, Valencia

Sebastián Herrero y Espinosa de los Monteros (Jerez de la Frontera, 20 gennaio 1822Valencia, 9 dicembre 1903) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ottenne la laurea in utroque iure all'Università di Siviglia. Fu poeta e commediografo: scrisse fra l'altro "García el Calumniador" e "El Conde Fernán González". Collaborò con diversi giornali. Nel 1856 entrò nella Confederazione dell'Oratorio di San Filippo Neri.

Fu ordinato presbitero nel 1860 e dal 1861 fu rettore del seminario di Cadice. Fu vicario generale della diocesi di Cadice nel 1866 e nel 1868; fu anche canonico arciprete della cattedrale.

Il 17 settembre 1875 fu nominato vescovo di Cuenca e fu consacrato vescovo il 30 novembre dello stesso anno da José Félix Arriete Llano, vescovo di Cadice. Il 18 dicembre 1876 fu traslato alla diocesi di Vitoria. Nel 1880 per ragioni di salute rinunciò all'incarico vescovile e si ritirò a Sanlúcar de Barrameda.

Il 27 marzo 1882 fu nominato vescovo di Oviedo, sede da cui fu trasferito a Cordova il 15 marzo 1883. Pubblicò una collezione di poesia religiosa dedicata a papa Leone XIII. Nel 1888 fu nominato senatore del Regno di Spagna. Il 24 marzo 1898 fu promosso all'arcidiocesi di Valencia.

Papa Leone XIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 22 giugno 1903. Partecipò al conclave del 1903, che elesse papa Pio X. Il 27 agosto dello stesso anno ricevete il titolo dei Santi Bonifacio e Alessio.

Morì a Valencia e fu sepolto nella Cattedrale.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Successione apostolica[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Successione apostolica.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Cuenca Successore BishopCoA PioM.svg
Miguel Payá y Rico 17 settembre 1875 - 18 dicembre 1876 José Moreno y Mazón
Predecessore Vescovo di Vitoria Successore BishopCoA PioM.svg
Diego Mariano Alguacil Rodríguez 18 dicembre 1876 - 28 agosto 1880 Mariano Miguel Gómez Alguacil y Fernández
Predecessore Vescovo di Oviedo Successore BishopCoA PioM.svg
Benito Sanz y Forés 27 marzo 1882 - 15 marzo 1883 Ramón Martínez y Vigil, O.P.
Predecessore Vescovo di Cordova Successore BishopCoA PioM.svg
Zeferino González y Díaz Tuñón, O.P. 15 marzo 1883 - 24 marzo 1898 José Proceso Pozuelo y Herrero
Predecessore Arcivescovo di Valencia Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Ciriaco María Sancha y Hervás 24 marzo 1898 - 9 dicembre 1903 Bernardino Nozaleda y Villa, O.P.
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Bonifacio e Alessio Successore CardinalCoA PioM.svg
Angelo Di Pietro 27 agosto 1903 - 9 dicembre 1903 Joaquim Arcoverde de Albuquerque Cavalcanti