Seaxnēat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Seaxnēat (o Saxnōt) è il mitico fondatore dei Sassoni. Sembra essere stato un dio venerato solo dai Sassoni, nonostante sia a volte stato associato a Týr.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome significa probabilmente "aiuto dei Sassoni", ovvero il dio che aiuta la tribù nei periodi di crisi (da paragonare con il tedesco moderno not, bisogno o necessità), nonostante altre ipotesi porterebbero a "coltello amico" o "amico dei Sassoni", antico inglese nēat ed antico sassone nōt (odierno inglese neat), o dall'antico norreno njótr (antico inglese notu) che significa "divertimento" (o "amico").[1]

Seaxnēat, tra i Sassoni continentali, prende il nome di Saxnōt, e viene citato in antico sassone come un dio da rifiutare durante la propria conversione al Cristianesimo, durante il voto battesimale.

Progenitore dei Sassoni orientali[modifica | modifica sorgente]

Seaxnēat venne venerato anche in Inghilterra, dove era considerato il progenitore dei Sassoni orientali, come descritto nelle genealogie dell'Essex. Gli altri regni sassoni inglesi, Wessex e Sussex, si autoassegnano progenitori diversi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Descrizione su ealdriht.org

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

S. Pewsey e A. Brooks, East Saxon Heritage, 1993 (per la parte di etimologia)