Sean Payton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sean Payton
Sean Payton 07feb10.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Football americano American football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Capo-allenatore
Squadra Stemma New Orleans Saints New Orleans Saints
Ritirato 1987 (giocatore)
Carriera
Squadre di club
1987 Stemma Chicago Bears Chicago Bears
Carriera da allenatore
1997-1998 Stemma Philadelphia Eagles Philadelphia Eagles (all. QB.)
1999 Stemma New York Giants New York Giants (all. QB.)
2000-2002 Stemma New York Giants New York Giants (coo. Off.)
2003-2005 Stemma Dallas Cowboys Dallas Cowboys (ass. capo all. e all. QB.)
2006- Stemma New Orleans Saints New Orleans Saints (capo all.)
Statistiche aggiornate al 12 gennaio 2014

Sean Payton (San Mateo, 29 dicembre 1963) è un ex-quarterback e ora allenatore di football americano statunitense dei New Orleans Saints della NFL. Al college giocò a football alla Eastern Illinois University.

Carriera professionistica come giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bears (1987)[modifica | modifica wikitesto]

Payton firmò come free agent coi Chicago Bears, dopo non esser stato scelto al Draft 1987. Con loro giocò solamente 3 partite.

Carriera professionistica come allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997 iniziò la sua carriera NFL con i Philadelphia Eagles come allenatore dei quarterback, fino al 1998.

Nel 1999 passò ai New York Giants ricomprendo sempre lo stesso ruolo. Nel 2000 divenne coordinatore dell'attacco, fino al 2002.

Nel 2003 passò ai Dallas Cowboys come assistente del capo-allenatore e allenatore dei quarterback, fino al 2005.

Nel 2006 passò ai New Orleans Saints come capo-allenatore chiudendo la sua prima stagione vincendo la Division South della NFC con il record di 10 vittorie e 6 sconfitte, venne eliminato al NFC Championship Game dai Chicago Bears. Nel 2009 vinse le prime 13 partite consecutive per poi perdere le ultime 3, vinse comunque la Division South NFC. Nel Division Game, i Saints superarono gli Arizona Cardinals 41-14 e nel NFC Championship Game contro i Minnesota Vikings vinsero per 31-28 nei tempi supplementari. Il 7 febbraio 2010, i Saints guidati da Payton sconfissero i favoriti Indianapolis Colts nel Super Bowl XLIV disputato a Miami[1]

Nel 2010 chiuse la stagione con 11 vittorie e 5 sconfitte, venendo subito eliminato nel Wild Card Game dai Seattle Seahawks. Nel 2011 vinse per la 3a volta la Division South NFC con il record di 13 vittorie e 3 sconfitte, venne eliminato al Divisional Game dai San Francisco 49ers.

Nella privamera del 2012, Payton fu sospeso per l'intera stagione 2012 per il suo coinvolgimento nello scandalo delle taglie dei New Orleans Saints, un incidente che coinvolse anche diversi giocatori difensivi dei Saints, scoperti ad aver costruito un sistema che assegnava bonus, o "taglie," per prestazioni vietate dal regolamento NFL. Il sistema prese il via nel 2009 (l'anno in cui i Saints vinsero il Super Bowl XLIV) e terminò nel 2011[2][3][4][5]. Tra le altre cose, i giocatori furono scoperti ad incassare bonus per infortunare deliberatamente gli avversari.

Il 28 dicembre 2012, Payton firmò un prolungamento contrattuale quinquennale per continuare ad allenare i Saints[6]. Chiuse la stagione con 11 vittorie e 5 sconfitte, fu eliminato al Divisional Game contro i Seattle Seahawks.

Statistiche come giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Nota: * Fino alla stagione 1991 non veniva contata come statistica.

Partite totali 3
Partite totali da titolare -*
Yard lanciate 79
Touchdown 0
Intercetti subiti 1
Percentuale sui lanci competati 34,8%
Sack subiti 7
Yard su corsa 28
Touchdown su corsa 0
Passer rating 27,3
Fumble subiti 0

Record come capo allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Anno Stagione regolare Playoff
Vinte Perse Pareggiate Posizione Risultato Vinte Perse Risultato
NO 2006 10 6 0 1° NFC South - 1 1 Uscì al NFC Championship Game contro i Chicago Bears
NO 2007 7 9 0 3° NFC South no playoff - - -
NO 2008 8 8 0 4° NFC South no playoff - - -
NO 2009 13 3 0 1° NFC South - 3 0 Vinse il Super Bowl contro gli Indianapolis Colts
NO 2010 11 5 0 2° NFC South - 0 1 Uscì al Wild Card Game contro i Seattle Swahawks
NO 2011 13 3 0 1° NFC South - 1 1 Uscì al Divisional Game contro i San Francisco 49ers
NO 2013 11 5 0 2° NFC South - 1 1 Uscì al Divisional Game contro i Seattle Seahawks
Totale 73 39 0 - - 6 4 -

Vittorie e premi[modifica | modifica wikitesto]

Franchigia[modifica | modifica wikitesto]

New Orleans Saints: Super Bowl XLIV
  • National Football Conference logo.svg Conference NFC: 1
New Orleans Saints: 2009
New Orleans Saints: 2006, 2009, 2011

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

New Orleans Saints: 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Super Bowl XLIV Statistics.
  2. ^ (EN) "'Bountygate' Details Get Uglier by the Moment".
  3. ^ (EN) "NFL needs to start cleaning up 'BountyGate' by going after Sean Payton and Gregg Williams for role in Saints' bounty system".
  4. ^ (EN) "Bountygate Re: Favre".
  5. ^ (EN) "Did Rex's Former Team Put Out Bounties?".
  6. ^ (EN) Sean Payton, Saints reach five-year contract extension, NFL.com, 28 dicembre 2012. URL consultato il 29 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 120435688