Seacouver

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Seacouver nello stato di Washington è una città fittizia della serie tv Highlander. La città di Seacouver appare nelle prime cinque stagioni della serie, ed è anche conosciuta come la residenza di Duncan MacLeod e di altri molti immortali, ed anche di molti Osservatori. Il nome della città è una via di mezzo per una città che assomiglia a Seattle anche se la serie viene girata nella città di Vancouver. Divenne la città ufficiale della serie.

L'abitazione di Duncan viene identificata a Seacouver nell'episodio pilota della serie, nel quale è proprietario di un negozio di atiquariato e di arte moderna. Vende il negozio dopo la morte di Tessa Noël e inizia a muoversi avanti ed indietro da Parigi in Francia, vivendo su un barcone ormeggiato sul fiume Senna e in un appartamento situato sopra una palestra di arti marziali a Seacouver.

La città di Seacouver è stata fondata nel 1793. Celebra il suo bicentennale di fondazione nel 1993, come evidenzia l'episodio della prima stagione "Partita a Tre". Alla fine del 1992 (grazie alla data fornita dal CD-ROM degli Osservatori e per il dialogo dello stesso episodio), la donna di Duncan MacLeod, Tessa Noel, viene ingaggiata dal comitato per la celebrazione del bicentenario della città per la realizzazione di una scultura per il prossimo compleanno della città. Il cattivo immortale dell'episodio, Walter Reinhardt, vandalizza la scultura di Tessa.

Seacouver è modellata architettonicamente seguendo lo stile di Seattle e di Vancouver.

Il termine Seacouver è, a volte, utilizzato in un senso più generico in altre serie tv quando si discute di serie o film ambientati negli Stati Uniti ma filmati in Canada.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]