Scutum rostrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terminologia delle squame Esempio dal Platyceps ventromaculatus
r Rostrale pf Präfrontalia
ag Scudo ant. del mento pg Scudo post. del mento
in Internasale pro Präoculare
l Loreale pso Präsuboculare
la Supralabialia pto Postocularia
la´ Sublabialia f Scudo frontale
m Mentale so Supraoculare
n Nasalia t Temporalia anteriore e posteriore
p Parietalia v Prima Ventrale

Lo Scutum rostrale o scudo rostrale, spesso abbreviato in Rostrale, è una squama del capo dei serpenti e di altri squamati. Si tratta qui di squame spaiate nel mezzo della punta del muso, direttamente al di sopra dell'apertura della bocca, quindi di fronte allo scutum mentale. Lungo l'apertura della bocca si chiudono la squame supralabiali. Al di sopra del rostrale stanno, dipendenti fra loro, i nasorostrali pari o solo lo scutum nasale.

Il nome "Rostrale" deriva dal significato di Rostrum per il naso. Come tutte le altre squame del capo, la sua forma, grandezza e formazione sono importanti segni identificativi all'interno del sistema di classificazione dei serpenti. Anche nei suini viene incidentalmente indicato come "rostrale" un osso del muso, l' os rostrale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Roland Bauchot (Hrsg.): Schlangen. Bechtermünz Verlag, Augsburg 1998. ISBN 3-8289-1501-9

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]