Scuola marescialli dell'Aeronautica Militare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Scuola Marescialli Aeronautica Militare
Comando Aeroporto di Viterbo
Distintivo della Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare
Distintivo della Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare
Descrizione generale
Attiva 1º novembre 2004
Nazione Italia Italia
Servizio Aeronautica Militare
Tipo Scuola di formazione
Ruolo Formazione dei marescialli
Sede Viterbo
Comandanti
comandante Col. Paolo Briancesco

[senza fonte]

Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

La Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare / Comando aeroporto di Viterbo è il luogo dove vengono formati militarmente e professionalmente i Marescialli dell'Aeronautica Militare Italiana. La scuola ha sede a Viterbo presso l'aeroporto militare della città ed è operativa dal 1º novembre 2004 e dipende dal Comando Scuole dell'Aeronautica Militare. In precedenza la sede dei corsi Marescialli era presso l'allora Scuola Sottufficiali Aeronautica Militare, poi ridenominata Scuola specialisti dell'Aeronautica Militare (dal 1948 ubicata all'interno della Reggia di Caserta), dove attualmente vengono formati i Sottufficiali del Ruolo sergenti.

La scuola[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale formazione ha durata triennale e comporta il conseguimento di una laurea di primo livello in Scienze organizzative e gestionali (convenzione con l'Università della Tuscia); si accede ogni anno tramite un concorso pubblico e un concorso interno riservato a Volontari in servizio permanente e Sergenti. In particolare l'iter di chi fa parte della Categoria "Sanità", prevede che la laurea da conseguire al termine del corso sia quella di primo livello in Scienze Infermieristiche (tramite la convenzione con l'università "La Sapienza" di Roma). Tale formazione universitaria è stata introdotta a partire dall'8º corso Marescialli, mentre fino al 7º corso (l'ultimo svoltosi nella precedente sede) l'iter era biennale e non prevedeva il rilascio di titoli accademici.

I corsi[modifica | modifica wikitesto]

Riprendendo una tradizione dell'Accademia Aeronautica, i corsi Marescialli hanno una propria denominazione che, seguendo l'alfabeto italiano, riprende quella di corpi celesti o antiche divinità. La prima generazione dei corsi marescialli si è data i seguenti nomi:

Corso Altair[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º Corso Marescialli dell'Aeronautica Militare riprende il nome della stella Altair. Si è svolto dal 7 gennaio 1999 al 7 gennaio 2001 presso la Scuola sottufficiali di Caserta.

Il motto del corso è: Supra vires ultra sidera

Questo il sito web per gli allievi del corso: http://www.corsoaltair.altervista.org/

Corso Blazar[modifica | modifica wikitesto]

Il 2º Corso Marescialli, costituito da 327 allievi delle categorie "Armamento", "Edili", "Chimici", "Aeronautici", "Elettronici" e "Controllo Spazio aereo" prende il nome dal quasar Blazar.Simbolo del corso è una fenice che risorge dalle sue ceneri. Si è svolto dal 23 novembre 1999 al 23 novembre 2001 presso la Scuola Sottufficiali di Caserta. Tra i vanti dei suoi allievi vi fu la prestazione ai ludi sportivi dove rimasero imbattuti nei confronti sia del corso precedente che di quello successivo.

Il motto del corso è: Numquam desistere adversis

Corso Chiron[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma del corso Chiron.

Il 3º Corso Marescialli prende il nome dalla figura mitologica di Chiron, rappresentata dalla costellazione del Centauro.

La rappresentazione araldica del corso prende spunto da un gruppo marmoreo presente nei giardini della Reggia di Caserta, rappresentante il centauro Chiron passante, maestro dell'eroe Achille. Altri elementi ripresi per l'araldica del corso sono l'ape, la spada e il compasso indicanti le virtù a cui il corso si ispira. Si è svolto dal 23 ottobre 2000 al 23 ottobre 2002 presso la Scuola Sottufficiali di Caserta.

Il motto del corso è: Fabres fortunae intra nimbos

Corso Deimos[modifica | modifica wikitesto]

Il 4º Corso Marescialli prende il nome da Dimo, uno dei cavalli del dio greco Ares. Si è svolto dal 29 ottobre 2001 al 29 ottobre 2003 presso la Scuola Sottufficiali di Caserta.

Il motto del corso è: Sic itur ad astra

Corso Elios[modifica | modifica wikitesto]

Il 5º Corso Marescialli prende il nome dalla figura mitologica di Elio. Il corso si è svolto dal 15 ottobre 2002 al 12 ottobre 2004 presso la Scuola Sottufficiali di Caserta.

Il motto del corso è: Per sidera ultra solem

Corso Fobos[modifica | modifica wikitesto]

Il 6º Corso Marescialli prende il nome da Fobos, uno dei satelliti di Marte e dall'omonima figura mitologica.

Il corso si è svolto dall' 14 ottobre 2003 al 14 ottobre 2005 presso la Scuola Sottufficiali di Caserta.

Il motto del corso è: Astra monita sunt

Corso Gladius[modifica | modifica wikitesto]

Il 7º Corso Marescialli prende il nome dal Gladio romano. Il corso si è svolto dal 15 ottobre 2004 al 15 ottobre 2006 presso la Scuola Sottufficiali di Caserta.

Il motto del corso è: Omnia visus a coelo comprendit

Corso Izar[modifica | modifica wikitesto]

L'8º Corso Marescialli prende il nome dalla stella Izar della costellazione di Boote. Il corso è iniziato il 1º settembre 2005 presso la Scuola Marescialli di Viterbo, il primo tenutosi in questa nuova sede, per poter frequentare il corso di laurea in Scienze Organizzative e Gestionali dell'Università della Tuscia

Il motto del corso è: Virtute studiorum robore cordis

Corso Laran[modifica | modifica wikitesto]

Il 9º Corso Marescialli prende il nome dalla figura mitologica di Laran, guerriero della mitologia etrusca assimilabile nella cultura greca ad Ares, o nella cultura romana a Marte. Il corso è iniziato il 5 settembre 2006 presso la Scuola Marescialli di Viterbo.

Il motto del corso è: Humilitas discendi officium imperandi

Corso Mythras[modifica | modifica wikitesto]

Il 10º Corso Marescialli prende il nome dalla divinità persiana Mythras. La divinità ed il suo culto erano un'esclusiva del Gran Re persiano, Mitra era difatti il dio della luce, della giustizia e portatrice di vittoria, nonché custode dei giuramenti. Il suo culto venne portato poi a Roma dalle legioni stesse che lo associarono al culto di Marte.

Lo stemma del corso raffigura Mitra con la tipica armatura ellenica e l'elmo frigio circondato da un ricco simbolismo che richiama le quattro virtù etiche militari. La Fortezza è rappresentata dalla roccia su cui poggia saldo il suo piede, la Giustizia dalla fiaccola che solleva al cielo e fissa col suo sguardo, l'Umiltà da una fune che cinge il suo corpo, in quanto chi è umile conta oltre che su se stesso sull'aiuto dei propri compagni e quindi sull'unità, mentre infine la Prudenza dalla costellazione dell'auriga, in quanto i latini definivano appunto la prudenza quale cocchiera di tutte le virtù.

Il corso è iniziato il 5 settembre 2007 presso la Scuola Marescialli di Viterbo.

Il motto del corso è: Semper indomiti, numquam superbi.

Corso Nash[modifica | modifica wikitesto]

L'11º Corso Marescialli prende il nome dalla stella più luminosa tra quelle che formano la costellazione del Sagittario, ed esattamente quella che rappresenta la punta della freccia. Lo stemma del corso è rappresentato da un Sagittario alato che raglia su un firmamento stellato.

Il corso è iniziato il 1º settembre 2008 presso la Scuola Marescialli di Viterbo.

Il motto del corso è: In hoc sugno vinces.

Corso Onùris[modifica | modifica wikitesto]

Il 12º Corso Marescialli è denominato Onùris dal nome del Dio della guerra e patrono dell’esercito egizio, nonché simbolo di forza e protezione.

Il Corso è' iniziato il 1º settembre 2009 presso la Scuola marescialli di Viterbo. Con i suoi 127 componenti (105 uomini e 22 donne) risulta essere il Corso più numeroso dalla creazione della S.M.A.M..

È l'unico Corso della storia della Scuola Marescialli di Viterbo ad aver vinto tutte e tre le edizioni dei Ludi sportivi alle quali ha partecipato negli anni di permanenza.

Il motto del Corso è Ex omnibus nostra vis oritur

Corso Phoenix[modifica | modifica wikitesto]

Il 13º Corso Marescialli prende il nome Phoenix, cioè fenice, uccello mitologico noto per il fatto di rinascere dalle proprie ceneri dopo la morte; inoltre è il nome di una costellazione dell'Emisfero Australe. Composto da 67 allievi (61 uomini e 6 donne), 61 hanno frequentato la facoltà di Scienze Organizzative e Gestionali presso l' Università della Tuscia, e 6 la facoltà di Infermieristica presso l'Università La Sapienza di Roma (sede distaccata di Viterbo).

Il corso è iniziato il 31 agosto 2010 presso la Scuola Marescialli di Viterbo.

Con una cerimonia, avvenuta il 21 settembre 2012, gli allievi del 13º Corso Phoenix sono stati promossi Marescialli di 3ª classe dell' Aeronautica Militare.

Il motto del corso è: Sapientia Nostrum Ignem Praebet'

Corso Reshef[modifica | modifica wikitesto]

Logo reshef 14.jpg

Il 14º Corso Marescialli prende il nome Reshef, dio assiro della guerra e guaritore dalle pestilenze, capace di coniugare in se le opposte polarità di vita e morte.

Il dio è rappresentato insieme ad un molosso mesopotamico, utilizzato per la caccia e la guerra.

Il corso è iniziato il 31 agosto 2011 presso la Scuola Marescialli di Viterbo. È composto da 96 allievi (tra cui 18 donne); di questi 88 frequentano il corso di Laurea Triennale in Scienze Organizzative e Gestionali presso l'Università della Tuscia e 8 quello in Scienze Infermieristiche presso l'Università La Sapienza di Roma (sede distaccata di Viterbo).

Il 19 aprile 2012 hanno prestato solenne giuramento.

Il 2 ottobre 2012 i corsisti sono stati autorizzati ad indossare le categorie di specialità.

Il 9 ottobre 2012 è stato consegnato il Dedalo al Capo Corso All. M.llo Domenico Cassese e al Capo Classe Infermieri All. M.llo Ilaria Valentini. Il Dedalo, è un importante riconoscimento riservato agli allievi con la più alta media voti e il relativo distintivo viene indossato per tutto il secondo anno.

L 8 novembre 2013 con una cerimonia alla quale hanno partecipato i familiari dei corsisti sono stati consegnati i gradi di Maresciallo di 3ª Classe.

Il motto del corso è: Virtute Duce Comite Fortuna.

Corso Sirrush[modifica | modifica wikitesto]

Il 15º Corso Marescialli prende il nome Sirrush, drago tratto dalla mitologia babilonese, rappresentato sulla porta di Ishtar quale minaccioso custode garantisce l'accesso a Babilonia.

Il corso è iniziato il 6 settembre 2012 presso la Scuola Marescialli di Viterbo. È composto da 90 allievi (tra cui 15 donne); di questi 83 frequentano il corso di Laurea Triennale in Scienze Organizzative e Gestionali presso l'Università della Tuscia e 7 quello in Scienze Infermieristiche presso l'Università La Sapienza di Roma (sede distaccata di Viterbo).

Il 24 aprile 2013 hanno prestato solenne giuramento.

Il 24 aprile 2013 hanno prestato solenne giuramento.

Il 6 settembre 2013 i corsisti sono stati autorizzati ad indossare le categorie di specialità.

Il motto del corso è: Vana Est Vis Sine Honore.

Corso Thunor[modifica | modifica wikitesto]

Il 16º Corso Thunor ha iniziato il suo periodo di addestramento il 24 settembre 2013 presso la Scuola Marescialli.

Esso è composto da 95 Allievi Marescialli di cui 89 iscritti all'Università degli Studi della Tuscia e 6 Allievi Marescialli iscritti alla facoltà di Infermieristica presso La Sapienza di Roma.

Il Corso Thunor è il primo corso di colore verde a vincere i ludi sportivi da quando l'istituto si è spostato a Viterbo.

Il 29 aprile 2014 hanno prestato solenne giuramento.

Il motto del corso è: Unicum Limen Ipso Figente Est.

XVII Corso Normale[modifica | modifica wikitesto]

Il XVII Corso Normale ha iniziato l'iter formativo presso la Scuola Marescialli dell'Aeronautica Militare il 24 Settembre 2014.

Il Corso è costituito da 86 allievi marescialli(16 donne) di cui 80 sono iscritti al corso di Laurea Triennale in Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali presso l'Università degli Studi della Tuscia, e 6 iscritti alla facoltà di Scienze Infermieristiche presso l'Università "La Sapienza" di Roma.

Il colore del XVII Corso è il rosso.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]