Scormagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Scumagna)

La scormagna [pronuncia scurmagna], detta anche scomagna o scomegna [scumagna o scumegna] è il termine in lingua lombarda utilizzato per indicare il soprannome attribuito agli abitanti di un altro paese.

Il termine, che in lombardo significa letteralmente soprannome ed è utilizzato in tal significato nei dialetti locali, è d'uso nei discorsi in italiano per indicare l'usanza di attribuire un soprannome agli abitanti di una paese, a tal punto che il termine è quasi italianizzato, seppur utilizzato solo in alcune zone della Lombardia.

L'usanza, tipica della bassa pianura Padana e nella regione Lombardia era conosciuta già in epoca medievale; tuttavia, i termini in uso fino a qualche anno fa hanno avuto origine dalla fine del XIX secolo.

Quasi tutti i paesi tra le provincie di Novara, Monza-Brianza, Milano, Pavia, Lodi, Cremona, Bergamo e Brescia avevano la propria scormagna, che generalmente veniva attribuita dagli altri paesi ed aveva spesso in senso ironico, se non spregiativo, frutto dei forti campanilismi esistenti nei paesi rurali.

Esempi di scormagne sono le denominazioni i oreggiatt, i martor, i spazzapollé, i sgagnabroe, i ligasabia. [1]

L'usanza si è andata perdendo tra gli anni settanta e ottanta, a causa dell'incremento demografico dovuto alle immigrazioni e intermigrazioni tra i paesi, che hanno fatto affievolire il senso di appartenenza alla comunità locale e viene ricordata solo dalle persone più anziane.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ alcuni siti [1] elencano le scormagne della propria zona