Scudo di Capitan America

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Capitan America.

Lo scudo attuale

Lo scudo di Capitan America è un oggetto immaginario. Si tratta della principale arma di offesa e difesa del supereroe Marvel Comics.

Lo scudo tondo[modifica | modifica sorgente]

Il primo scudo nel mese di marzo 1941

Il tipico scudo tondo, un disco di metallo leggermente concavo, virtualmente indistruttibile, fece la sua comparsa sulle pagine di Captain America Comics n. 2 (aprile 1941). È stato lo scudo più usato nelle varie avventure di Capitan America.

Lo scudo fu creato da Myron MacLain, giovane scienziato americano esperto di metallurgia. Assunto dal Governo statunitense con l'incarico di creare una corazza metallica indistruttibile (a scopi militari), Myron compì molti esperimenti, adoperando anche il raro metallo alieno noto come vibranio. Dopo ripetuti fallimenti, MacLain tentò per l'ennesima volta di fondere il vibranio con una nuova lega di acciaio (in qualche fonte[senza fonte] viene descritta come titanio, ma successivamente è stata definito "adamantio").

Durante l'esperimento MacLain si addormentò, esausto; al suo risveglio scoprì che il suo esperimento era finalmente riuscito, grazie a qualche fattore esterno che lo scienziato non riuscì mai più a riprodurre. Così versò la lega fusa in uno stampo (destinato a fabbricare la botola della torretta di un carro armato). Il disco, verniciato con gli attuali colori, fu consegnato a Capitan America dal presidente Roosevelt in persona.

Il vibranio presente nello scudo lo rende in grado di assorbire l'energia cinetica di qualsiasi colpo, senza danneggiarsi e senza ferire colui che lo regge. Inoltre, nel momento in cui lo scudo viene lanciato, anche dopo molti impatti successivi non perderà velocità e forza d'impatto.

La lega in vibranio di cui è composto lo scudo assomiglia all'adamantio primario, sebbene l'adamantio non contenga vibranio. Lo scudo è del tutto indistruttibile ed è in grado di assorbire e riflettere i colpi ricevuti, proprietà che l'adamantio non possiede. Lo scudo possiede le proprietà del vibranio, tra cui quella di assorbire e riflettere l'energia vibratoria.

Distruggere l'indistruttibile[modifica | modifica sorgente]

Nella sua storia lo scudo è stato danneggiato o distrutto solo cinque volte. In tutti i casi sono stati necessari poteri di livello cosmico, in grado di manipolare la materia su vastissima scala.

Molecola[modifica | modifica sorgente]

Il criminale Molecola, dotato di poteri di livello cosmico, in una occasione dissolse lo scudo, insieme al martello di Thor, all'armatura di Iron Man e alla tavola di Silver Surfer. Nel farlo, disse che la tavola era composta di «strane molecole», che i legami atomici del martello erano dati da «forze sconosciute» e che le molecole dello scudo erano certamente «le più bizzarre». Egli più tardi ricostruì i vari artefatti, fatta eccezione per l'armatura di Iron Man (troppo complessa).

Le Guerre segrete e il cancro del vibranio[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guerre segrete.

Durante le Guerre segrete, lo scudo venne gravemente danneggiato dal Dottor Destino, che aveva acquisito i poteri divini dell'essere noto come l'Arcano. Quando l'Arcano reclamò i propri poteri, si generò uno strano effetto collaterale; i desideri degli eroi furono esauditi. Capitan America desiderò ricostruire il proprio scudo.

Molti anni dopo, il Capitano si trovò a dover scegliere tra salvare un ufficiale dall'annegamento o salvare il proprio scudo. Seguendo la propria morale, Rogers lasciò andare lo scudo, che affondò inesorabilmente nell'Oceano. Durante le ricerche il Capitano usò diversi scudi sostitutivi.

Con l'aiuto di Tony Stark, lo scudo fu finalmente ritrovato. Ma, nel momento in cui la squadra di ricerca lo gettò sul ponte della nave, l'indistruttibile scudo si frantumò. Esaminando i resti, Rogers e Stark compresero l'entità del problema. Quando il Capitano aveva desiderato la ricostruzione, il potere cosmico non aveva agito in maniera perfetta: una delle molecole di vibranio era rimasta leggermente fuori allineamento. Con ogni nuovo impatto l'anomalia si era trasmessa alle altre molecole, fin quando i legami atomici erano saltati.

Ma la distruzione dello scudo non aveva certo fermato il processo. Lo schianto aveva generato un'onda d'urto che stava attraversando la Terra, mentre tutto il vibranio con cui veniva a contatto (da quello puro alle leghe) esplodeva. E stava viaggiando verso la montagna di Wakanda; la cui distruzione avrebbe significato la fine del mondo.

Capitan America viaggiò fino alla montagna, dopo aver messo insieme i frammenti dello scudo come poteva. Era pronto a sacrificarsi per assorbire l'onda; ma il mutante Klaw (composto di suono vivente) si pose davanti a lui, assorbendo l'onda e ingigantendo i suoi poteri. Immediatamente attaccò il Capitano, che per riflesso si difese con lo scudo. Il colpo incredibilmente riallineò le molecole, riparando perfettamente lo scudo.

Il Guanto dell'infinito[modifica | modifica sorgente]

Durante la saga delle Gemme dell'infinito Thanos, divenuto onnipotente grazie al Guanto dell'infinito, fracassò lo scudo con un semplice pugno durante il combattimento con Capitan America. Lo scudo fu ricostruito da Nebula, che usò il Guanto per cancellare tutte le azioni commesse da Thanos nelle precedenti 24 ore.

Thor Sovrano di Asgard[modifica | modifica sorgente]

Dotato dei poteri di Odino essendo diventato il nuovo reggente di Asgard Thor si scontra con il governo USA e con Capitan America ed Iron Man. In quell'occasione riesce ad ammaccare l'indistruttibile scudo. Alla fine della storia lo stesso Thor ripara perfettamente lo scudo.

Serpente[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Scudo di Capitan America#Fear Itself.

Durante la serie Fear Itself lo scudo viene distrutto dal Serpente, il fratello di Odino, che lo spezza con la sua forza sovrumana. Al termine della serie viene riparato dai nani di Asgard.

La morte di Capitan America[modifica | modifica sorgente]

In seguito alla morte di Capitan America, lo scudo venne preso in custodia da Tony Stark, neo direttore dello S.H.I.E.L.D.. Stark fece provare qualche lancio del medesimo a Clint Barton, l'ex vendicatore Occhio di Falco, in modo da convincerlo ad diventare il nuovo Capitano al posto del defunto Rogers. Barton dimostrò di saperlo usare con la stessa abilità e precisione, ma dopo un confronto con i Giovani Vendicatori Kate Bishop e Eli Bradley alias Patriot, decise di non sentirsi degno di prendere il posto del suo mentore, e restituì lo scudo a Stark.

Quando il Soldato d'Inverno (alias il redivivo Bucky Barnes) decise di vendicarsi di coloro che lo hanno ucciso, da Iron Man al Teschio Rosso, come prima mossa decise di recuperare lo scudo del suo amico. Stark lo affidò alla Vedova Nera, che cercò di difenderlo ma venne sconfitta in combattimento da Barnes, che si è impossessato dello scudo definitivamente.

Il destino dello scudo[modifica | modifica sorgente]

Con il ritorno di Steve Rogers dalla morte, Bucky sembra deciso a restituire lo scudo al legittimo proprietario, ma a sorpresa Rogers decide di lasciare scudo e ruolo di Capitan America al suo vecchio amico, ritagliandosi un altro ruolo. Steve riprende brevemente lo scudo durante l'Assedio di Asgard e la battaglia contro Norman Osborn, mentre in quell'occasione Bucky usa un fucile, ma in seguito Steve gli lascia lo scudo definitivamente.

Fear Itself[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Fear Itself (fumetto).

Con l'arrivo del Serpente (il fratello maggiore di Odino) a Manhattan, molti Vendicatori vengono sconfitti immediatamente dalla forza inumana dell'asgardiano. Durante gli scontri Bucky viene ucciso (almeno apparentemente) e Steve Rogers torna a rivestire il ruolo di Capitan America. Nella battaglia successiva Steve Rogers prova a lanciare contro il Serpente il suo scudo, ma Cul intercetta il colpo e sotto gli occhi di tutti lo spezza, privando di ogni arma Capitan America. Al termine della saga Tony Stark fa riparare lo scudo precedentemente distrutto dai nani di Asgard, che lo fondono con alcuni innesti di Uru (il metallo di cui è composto il martello di Thor) rendendolo persino più resistente di prima, nonostante una sottile e ininfluente crepa superficiale che inspiegabilmente non s'è rimarginata, ma che Cap ritiene "gli fornisca carattere".

Versioni alternative[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vecchio Logan e Ultimates.

In Futuro imperfetto (scritto da Peter David) che narra di un futuro possibile dove Hulk ha ucciso tutti gli eroi sopravvissuti al conflitto mondiale e regna incontrastato sul mondo come un dispotico tiranno, l'Hulk del presente si ritrova a combattere contro la sua controparte malvagia e utilizza lo scudo di Cap (conservato da Rick Jones) nello scontro finale per ucciderlo.

In Vecchio Logan il Teschio Rosso organizza un'alleanza tra criminali che sconfigge tutti i supereroi della terra. Ucciso Capitan America, il Teschio s'impossessa del suo costume e dello scudo, messo in una teca come trofeo di guerra. Verrà in seguito utilizzato da Logan per decapitarlo.

In Vendicatori/JLA, Cap presta il suo indistruttibile scudo a Superman durante l'assalto finale a Krona. Anche l'Uomo D'Acciaio rimane impressionato dalla forza dello scudo, chiedendo se ne esistono altri esemplari. Thor gli risponde che in nessun universo se ne trova uno uguale.

Ultimate Capitan America usa uno scudo di adamantio puro, anche se il metallo non può possedere le stesse proprietà che possiede nell'Universo Marvel classico.

Altri Scudi[modifica | modifica sorgente]

  • Quando il governo lo costrinse a rinunciare al suo ruolo, Steve Rogers chiese a Tony Stark di costruirgliene un altro, ma le divergenze avute durante la "guerra di armature" spinsero Rogers a restituirlo. In seguito Cap ebbe in dono da T'Challa la Pantera Nera un altro scudo molto simile al primo, composto di Vibranium. Il seguito lo scudo passò a John Walker quando divenne U.S.Agent.
  • Durante il periodo di animazione sospesa di Steve Rogers, altri tre uomini indossarono il suo costume, e utilizzarono copie in acciaio, quindi non indistruttibili, del celebre scudo.
  • Capitan America ha utilizzato per breve tempo (quando il suo scudo venne disperso nell'oceano) uno scudo fotonico al plasma procuratogli da Sharon Carter.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

  • Una riproduzione dello scudo di Capitan America appare nel film Iron Man 2.
  • In Captain America - Il primo Vendicatore compaiono due versioni dello scudo: una prima rozza versione triangolare, decisamente meno resistente ed efficace in battaglia, simile a quella dei primi fumetti e la seconda, rotonda, corrispondente al tipico scudo dei fumetti. Nel film l'ideatore dello scudo è Howard Stark.
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics