Scuderia Toro Rosso STR7

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toro Rosso STR7
Daniel Ricciardo 2012 Malaysia FP2 1.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Toro Rosso
Categoria Formula 1
Squadra Scuderia Toro Rosso
Sostituisce Toro Rosso STR6
Sostituita da Toro Rosso STR8
Descrizione tecnica
Meccanica
Motore Ferrari 056
Altro
Carburante Shell V-Power
Pneumatici Pirelli
Avversarie Vetture di Formula 1 2012
Risultati sportivi
Debutto Australia Gran Premio d'Australia 2012
Piloti 16. Australia Daniel Ricciardo
17. Francia Jean-Éric Vergne
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
20 0 0 0
Campionati costruttori 9º posto

La Toro Rosso STR7 è un'automobile monoposto sportiva di Formula 1 costruita dalla Scuderia Toro Rosso, per partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 2012.

La vettura è stata presentata il 6 febbraio 2012 a Jerez in Spagna.[1]

La vettura è stata progettata sotto la direzione tecnica di Franz Tost. La STR7 è la settima monoposto creata dalla scuderia di Faenza, è motorizzata Ferrari e nel 2012 è stata guidata dall'italo-australiano Daniel Ricciardo (che ha corso nel 2011 la seconda parte della stagione con l'HRT), col numero 16, e dal francese Jean-Éric Vergne, col numero 17; inoltre è stato designato come terzo pilota l'italo-svizzero Sébastien Buemi, che nelle due stagioni precedenti era pilota titolare.[2]

Livrea e sponsor[modifica | modifica sorgente]

La livrea è la stessa del precedente campionato: la classica colorazione rosso e blu. Nel cofano motore spicca il simbolo del top sponsor, Red Bull, un toro di colore rosso, in generale la scritta della multinazionale austriaca campeggia ovunque all'interno della carrozzeria.[3]

Sull'ala posteriore si trova, invece, lo sponsor Cepsa.

Sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Campionato mondiale di Formula 1 2012#Modifiche al regolamento.

Riprendendo una caratteristica della vettura dell'anno precedente, rispetto alla quale è stato compiuto un lavoro di miniaturizzazione delle masse radianti, le fiancate sono leggermente sollevate dal fondo della vettura, in modo da creare una sorta di doppio fondo.[4] I radiatori dell'olio sono stati posizionati nella parte posteriore della vettura.[4]

In ottemperanza al regolamento entrato in vigore ad inizio stagione 2012 il musetto è stato abbassato rispetto alla vettura 2011, raccordandolo alla zona posteriore con uno scalino, caratterizzato da due profili laterali che seguono la linea dell'abitacolo per scendere bruscamente all'anteriore e da una parte centrale con pendenza più dolce.

La trasmissione è stata realizzata con una scatola più lunga e stretta, in modo da poter utilizzare quegli assetti puntati verso l'anteriore che nel 2011 hanno permesso di ottimizzare la resa aerodinamica.[4]

Scheda tecnica[modifica | modifica sorgente]

Piloti[modifica | modifica sorgente]

Piloti ufficiali
Nazione Nome Numero
Australia Daniel Ricciardo 16
Francia Jean-Éric Vergne 17
Collaudatori
Nazione Nome
Svizzera Sébastien Buemi

Stagione 2012[modifica | modifica sorgente]

Test[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Test F1 2011-2012.

Campionato[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Campionato mondiale di Formula 1 2012.

Il 2012 inizia bene con un nono posto da parte di Ricciardo in Australia, subito migliorato da Vergne in Malesia (8°). Seguono poi piazzamenti al di fuori della zona punti con Vergne che precede Ricciardo in 4 delle prime 5 gare. In Bahrain Ricciardo riesce ad effettuare la sua miglior qualifica in carriera con il 6º tempo riuscendo a precedere le Ferrari di Alonso e Massa, ma in gara chiuderà nelle retrovie (15°). A Montecarlo Vergne si ritrovò al 7º posto dopo una buona strategia della scuderia di Faenza ma la seguente strategia si rivelerà errata, infatti giungerà fuori dalla zona punti (12°). Nel Gran Premio del Belgio dopo 9 gare la scuderia ritorna a fare punti sia con Vergne che con Ricciardo che arrivano rispettivamente 8° e 9°. Nei gran premi di Singapore e Giappone la scuderia italiana riesce a cogliere 3 punti (conquistati tutti con Ricciardo), mentre nel Gran Premio di Corea sia Vergne che Ricciardo vanno a punti, giungendo rispettivamente 8° e 9°,precedendo la McLaren di Lewis Hamilton. Le gare successive in India, Abu Dhabi, Stati Uniti e Brasile le Toro Rosso vanno a punti solo due volte con Ricciardo ad Abu Dhabi (10°) e con Vergne in Brasile (8°). La scuderia termina la stagione 2012 al 9º posto in classifica costruttori con 26 punti,davanti a Caterham, Marussia e HRT che di punti ne hanno totalizzati 0.

Risultati F1[modifica | modifica sorgente]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of South Korea.svg Flag of India.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
2012 Toro Rosso Ferrari 056 2.4 V8 P Australia Ricciardo 9 12 17 15 13 Rit 14 11 13 13 15 9 12 9 10 9 13 10 12 13 26
Francia Vergne 11 8 16 14 12 12 15 Rit 14 14 16 8 Rit Rit 13 8 15 12 Rit 8

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Toro Rosso STR7: svelata la nuova vettura di F1 del team di Faenza in f1grandprix.motorionline.com, 6-2-2012. URL consultato il 13-2-2012.
  2. ^ F1: la Toro Rosso svela la STR7 in sportmediaset.mediaset.it, 6-2-2012. URL consultato il 13-2-2012.
  3. ^ Toro Rosso STR7-Ecco la monoposto di Ricciardo e Vergne in quattroruote.it, 7-2-2012. URL consultato il 13-2-2012.
  4. ^ a b c Radiatori olio in coda sulla Toro Rosso STR7 in omnicorse.it. URL consultato il 10-07-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1