Scuderia Toro Rosso STR5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toro Rosso STR5
Toro Rosso STR5 Bahrain 2010 (cropped).jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Toro Rosso
Categoria Formula 1
Squadra Scuderia Toro Rosso
Sostituisce Toro Rosso STR4
Sostituita da Toro Rosso STR6
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Ferrari 056, 2398 cm³, 8 cilindri a V 90°
Trasmissione 7 rapporti + retro
Altro
Carburante Shell
Pneumatici Bridgestone
Avversarie Vetture di Formula 1 2010
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio del Bahrain 2010
Piloti n. 16 Svizzera Sébastien Buemi
n. 17 Spagna Jaime Alguersuari
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 0 0 0

La Scuderia Toro Rosso STR5 è la vettura di Formula 1 costruita dalla Scuderia Toro Rosso, per partecipare al Campionato del Mondo 2010 di Formula 1. È stata presentata al Circuito Ricardo Tormo di Valencia il 1º febbraio 2010.[1]

La vettura rappresenta la prima interamente concepita e costruita a Faenza da quando la Minardi è stata rilevata dalla Red Bull.[1] Fino al 2009 la vettura veniva concepita dalla Red Bull Technology. Il motore è, anche in questa stagione, fornito dalla Ferrari.

Livrea[modifica | modifica wikitesto]

La vettura ha una livrea classica blu e rossa scura, con il disegno di un toro sul telaio.

Aspetti tecnici[modifica | modifica wikitesto]

La vettura risponde alle modifiche del regolamento che impongono un serbatoio più capace, essendo stato abolito il rifornimento durante la gara. La vettura è più lunga con una maggiore dimensione nella parte posteriore. La vettura inoltre è stata progettata per accogliere in maniera più adeguata il doppio diffusore che nella vettura precedente venne inserito a stagione in corso.

Scheda tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Test[modifica | modifica wikitesto]

Lo stesso giorno della presentazione la vettura svolge i primi test sulla pista di Valencia dal 1° al 3 febbraio. Nei primi due giorni la vettura è stata guidata da Sébastien Buemi, mentre l'ultimo giorno da Jaime Alguersuari, con dei buoni riscontri cronometrici.[2]

La bontà della vettura si conferma anche nei test di Jerez dal 10 al 13 febbraio. Buemi ha il secondo miglior tempo il primo giorno, in un test caratterizzato anche dalla pioggia.[3] Lo svizzero, il giorno seguente, si confermava al secondo posto, dopo aver fatto segnare il miglior tempo nella parte mattutina delle prove.[4] Il giorno seguente Alguersuari coglieva il miglior tempo dell'intera giornata, l'unico a scendere sotto il minuto e venti secondi a giro.[5] Anche nella successiva sessione di test di Jerez la vettura viene utilizzata due giorni per uno per ciascun pilota, sempre con tempi abbastanza interessanti.[6] Nell'ultima tornata di test, svolti a Barcellona c'è ancora da segnalare il secondo miglior tempo di Buemi il 27 febbraio.[7]

Dopo aver svolto tutti i test collettivi previsti, la monoposto ha compiuto un ultimo test privato presso l'Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola il 2 marzo,[8] su un circuito che torna a ospitare una vettura di F1 dopo 4 anni.[9]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Nelle prime 5 gare della stagione vengono raccolti 3 punti, tutti fatti segnare da Jaime Alguersuari. A Monaco Buemi fa segnare il suo primo punto stagionale, complice la penalizzazione di Michael Schumacher.[10] In Canada Buemi guida per un giro la gara, per la prima volta in carriera, exploit che la scuderia non raggiungeva dal Gran Premio del Giappone 2008.

Nella seconda parte della stagione gli arrivi a punti sono rari, tanto che la scuderia chiude nona, davanti solo alle tre case neoentrate in F1.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

(Legenda) (I risultati in Grassetto indicano una pole position; i risultati in Corsivo indicano un giro più veloce)

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Bahrain.svg Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Turkey.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of South Korea.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2010 Toro Rosso Ferrari 056 2.4 V8 B Svizzera Buemi 16 Rit 11 Rit Rit 10 16 8 9 12 Rit 12 12 11 14 10 Rit 13 15 13
Spagna Alguersuari 13 11 9 13 10 11 12 12 13 Rit 15 Rit 13 15 12 11 11 11 9

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Svelata a Valencia la nuova Toro Rosso STR5 in f1grandprix.it, 1-2-2010. URL consultato il 1-2-2010.
  2. ^ Valencia - 3º giorno-Alonso da record con la F10 in italiaracing.net, 3-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  3. ^ Jerez, 2º turno-Primi passi per la Virgin VR01 in italiaracing.net, 10-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  4. ^ Jerez - 2º giorno-Kobayashi brilla con la Sauber in italiaracing.net, 11-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  5. ^ Jerez-3° giorno-Alguersuari rimane il leader in italiaracing.net, 12-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  6. ^ Jerez, 1º giorno-Dal pallido sole emerge Vettel in italiaracing.net, 17-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  7. ^ Catalunya, 3º giorno-Spunta la Mercedes con Rosberg in italiaracing.net, 27-2-2010. URL consultato il 19-3-2010.
  8. ^ Toro Rosso: test per la STR5 a Imola in f1grandprix.it, 3-3-2010. URL consultato il 3-3-2010.
  9. ^ Ultima sgambata a Imola per la Toro Rosso in italiaracing.net, 2-3-2010. URL consultato il 3-3-2010.
  10. ^ Schumacher penalizzato, la Mercedes fa ricorso in f1.gpupdate.net, 16-5-2010. URL consultato il 17-5-2010.
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1