Scott Sinclair

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scott Sinclair
Scott Sinclair Swansea City warm up vs Arsenal 2011 (cropped).jpg
Dati biografici
Nome Scott Andrew Sinclair
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 175 cm
Peso 64 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester City Manchester City
Carriera
Giovanili
1998-2005
2005-2007
Bristol Rovers Bristol Rovers
Chelsea Chelsea
Squadre di club1
2004-2005 Bristol Rovers Bristol Rovers 2 (0)
2005-2009 Chelsea Chelsea 25 (1)
2009-2010 Wigan Wigan 18 (1)
2010-2012 Swansea City Swansea City 82 (28)
2012-2013 Manchester City Manchester City 11 (0)
2013-2014 West Bromwich West Bromwich 7 (0)
2014- Manchester City Manchester City 0 (0)
Nazionale
2005-2006
2006-2007
2007-2008
2009
2010-2011
2012
Inghilterra Inghilterra U-17
Inghilterra Inghilterra U-18
Inghilterra Inghilterra U-19
Inghilterra Inghilterra U-20
Inghilterra Inghilterra U-21
Regno Unito Regno Unito olimpica
5 (3)
4 (3)
5 (2)
1 (0)
7 (1)
4 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 febbraio 2014

Scott Sinclair (Bath, 25 marzo 1989) è un calciatore inglese, attaccante del Manchester City.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nel vivaio del Bristol Rovers, dove entrò all'età di nove anni, debuttò con la prima squadra a quindici anni contro il Leyton Orient, entrando in campo al posto di Junior Agogo.

Nell'estate 2005 il Chelsea lo acquistò in modo controverso, non avendo ricevuto il permesso di parlare prima con il giocatore dal Bristol Rovers. A novembre il club di Londra fu condannato a versare 160.000 sterline all'altra squadra come parziale risarcimento, cui si aggiunse un'ulteriore penale di 750.000 sterline in considerazione del successo ottenuto dal ragazzo con il Chelsea. Il club presieduto da Roman Abramović dovrà inoltre versare al Bristol Rovers il 15% della somma ricavata da una sua eventuale cessione.

Nella stagione 2005-2006 Sinclair fece parte della formazione giovanile del Chelsea, totalizzando 21 presenze e 15 gol. A gennaio 2006 fu ceduto in prestito al Plymouth Argyle, dove si rese autore di ottime prestazioni.

Ha esordito con la maglia del Chelsea il 6 maggio 2007 subentrando a Shaun Wright-Phillips all'ottantesimo minuto di una partita di Premier League 2006-2007 contro l'Arsenal. Il 15 agosto dello stesso anno ha rinnovato il contratto con i Blues, firmando per altri quattro anni. A novembre si è trasferito in prestito al Queens Park Rangers.

Nella sessione di mercato di gennaio 2009 passa in prestito al Birmingham City dopo aver giocato soltanto 4 partite con la maglia del Chelsea. Il 6 agosto 2009 il Chelsea ufficializza il suo passaggio in prestito per la stagione 2009-2010 al Wigan. Il 9 agosto 2010 lo Swansea City Association Football Club annuncia di il suo passaggio per 500.000 euro dal Chelsea Football Club. Il 30 maggio 2011 è decisivo nella finale dei playoff contro il Reading giocata a Wembley, segnando una tripletta (solo Giampaolo Pazzini ci era riuscito in questo stadio) che ha permesso allo Swansea di imporsi per 4-2 ed essere promosso in Premier League per la prima volta nella sua storia.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Viene convocato per le Olimpiadi di Londra 2012 con la squadra del Regno Unito. Esordisce contro il Brasile Olimpico. Alle Olimpiadi per la squadra del Regno Unito si concludono contro Corea del Sud Olimpica ai quarti di finale.

Cronologia delle presenze e reti in nazionale[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]