Scooter (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scooter
Fotografia di Scooter
Paese d'origine Germania Germania
Genere Eurodance
Techno hardcore
Happy hardcore
Techno
Hard trance
Jumpstyle
Electronic dance music
Periodo di attività 1993 – in attività
Album pubblicati 21
Studio 15
Live 3
Raccolte 3
Sito web

Gli Scooter sono un gruppo musicale tedesco di genere techno che ha venduto oltre 30 milioni di dischi. Attualmente il gruppo è composto da H.P. Baxxter (Hans-Peter Geerdes), Phil Speiser, Michael Simon, e da Jens Thele in veste di produttore. Le loro hits sono RAMP! (The Logical Song), Hyper Hyper, Fire!, How Much Is The Fish?, Nessaja, Weekend! Hello! (Good to be Back), One (Always Hardcore) e Jumping all over the world.

Hanno un proprio stile di techno, molte delle loro canzoni hanno un "rap urlato", a volte una voce alta, che si sente ad esempio nel loro successo RAMP! (The logical song) (che riprende The logical song di Supertramp). Gran parte della loro musica è composta da elementi live, come il rumore della folla e l'eco nella voce di H.P. Lo stile degli Scooter può apparire simile a quello dei KLF, specialmente nella traccia Posse! (I need you on the floor), con un campionamento che ricorre in tutto il lavoro dei KLF. Entrambe le band hanno pubblicato un singolo dal titolo Fuck the Millennium: i KLF nel 1997 sotto lo pseudonimo di 2k, gli Scooter nel 1999.

H.P. Baxxter
Hendrik Stedler

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo nacque come progetto nel 1993 con la formazione originale, composta da H.P. Baxxter, RIck J. Jordan, Ferris Bueller, e Jens Thele (Quest'ultimo non appare mai ne dal vivo, ne nei video, ne nelle foto ufficiali della Band, ma viene solo menzionato come membro effettivo in quanto autore e produttore dei loro brani. Attualmente milita ancora come produttore negli Scooter, ed è rimasto l'unico membro della formazione originale della Band insieme ad H.P. Baxxter. È anche il fondatore della Kontor Records). Il loro brano di debutto fu Vallée De Larmes che raggiunse l'ottava posizione nella classifica dance tedesca. Nell'aprile dello stesso anno, gli Scooter suonarono il loro primo live show ad Amburgo, in Germania, dove H.P. Baxxter cantò con uno stile rap sopra una traccia dance. Nacque così dal vivo il loro primo singolo ufficiale, "Hyper Hyper", che quando uscì riscosse molto successo.

A questo punto gli Scooter diventarono ufficialmente un gruppo e il rap di Baxxter divenne un marchio di fabbrica della stessa band. Tra il 1994 e il 1997 pubblicano 4 album: "...and the Beat Goes On!" il primo, uscito nel 1995, seguono poi "Our Happy Hardcore" e "Wicked!", pubblicati entrambi nel 1996, e "Age of Love" (1997). Da questi album vengono estratti 12 singoli che scalano quasi tutte le chart Europee e consacrano la band in tutta Europa. La loro fama in patria comincia a diventare così grande al punto che gli Scooter, nel 1997, appaiono come Special Guest nella quarta stagione della famosa serie tv Tedesca Squadra Speciale Cobra 11, nell'episodio Fama Mortale, dove H.P. Interpreta la parte di un famoso cantante che viene rapito da un gruppo di malviventi. Nello stesso anno parte anche il loro primo Live Tour ufficiale.

Nel 1998 esce il loro primo Best Of intitolato "Rough And Tough And Dangerous - The Singles 94/98", che racchiude i loro 12 singoli più vari remix e bonus track. Poco dopo l'uscita di quest'ultimo CD, Ferris lascia la Band per tentare una carriera da solista, viene quindi sostituito dal DJ Axel Coon. Nasce così il secondo capitolo della storia della Band. Il primo singolo della nuova formazione è "How Much is the Fish?" (al giorno d'oggi uno dei loro singoli di maggiore successo), tratto dal quinto e nuovo album "No Time To Chill". Dallo stesso album vengono tratti altri 3 singoli. Sempre nel '98 gli Scooter partecipano al "Bravo All Stars" con il singolo "Let The Music Heal Your Soul" in collaborazione con: Backstreet Boys, 'N Sync, Pappa Bear, Aaron Carter, Andreas Biber, Sash!, Squeezer, Scott Moffat, Gil Ofarim, Brian Littrell, Blumchen, The Boyz, 4the cause, Kisha, Daniel Hall, R'G'N, DJ Bobo, 2-4 Family. Seguono gli album "Back to the Heavyweight Jam" (1999), "Sheffield" (2000), "We Bring the Noise" (2001). Da questi nuovi lavori vengono tratti 6 singoli, tra cui le famose canzoni Faster Harder Scooter, Posse (I Need You on the Floor), e nel frattempo la Band passa dalla sua vecchia casa discografica Loop Dance Constructions alla neonata Kontor Records (fondata da Jens), dove apre la propria etichetta personale: la "Sheffield Tunes".

Nel 2002 gli Scooter escono con il singolo Ramp! (The Logical Song), scelto per l'uscita del loro nuovo Best Of intitolato "Push the Beat for this Jam - The Second Chapter" (compilation che contiene i loro singoli usciti dopo l'arrivo di Axel Coon arricchita da inediti, b-sides, remix e live), e subito dopo iniziano il loro nuovo Tour intitolato, appunto "Push the Beat for this Jam Tour 2002". "Ramp" è l'ultimo disco insieme ad Axel Coon che decide anche lui, dopo 4 anni, di lasciare la band per tornare alla sua carriera da DJ. Urge quindi trovare un nuovo tastierista, figura che trovano in Jay Frog, produttore versatile della Kontor Records che debutta nella band con la Super Hit Nessaja, singolo che viene incluso come bonus track nel loro primo album live intitolato "Encore" uscito in CD e DVD (che contiene anche un bonus disc contenente tutta la loro videografia). Questo nuovo singolo arriva al Numero 1 tra i singoli più venduti in Germania e verrà scelto, nel 2009, come tema d'apertura del film Brüno. Il terzo capitolo degli Scooter è appena iniziato. Esce anche un nuovo Greatest Hits che contiene tutti e 24 i singoli usciti dal 1994 al 2002 (ad eccezione di "Vallèe de Larmes"), intitolato "24 Carat Gold". Seguono poi nel 2003 i singoli Weekend!, The Night, e Maria (I Like It Loud) (quest'ultimo il brano più apprezzato nei loro concerti), tratti dal nuovo album "The Stadium Techno Experience", che rimangono nella Top 20 inglese per oltre 18 mesi. Vanno in giro per l'Europa con il "We Like It Loud Tour". Nel 2004 escono con il singolo "Jigga Jigga!" e successivamente con l'album "Mind the Gap", primo album a contenere qualche brano più tendente all'house rispetto ai lavori precedenti, come il singolo "Shake That!", senza però abbandonare il loro stile originale che viene mantenuto nei singoli successivi: "One (Always Hardcore)" e "Suavemente".

Il 9 settembre 2005, gli Scooter hanno suonato per la prima volta in Nord America, nell'Allstate Arena di Chicago, supportati da Dj Markski (Chicago), Dj Erikk, Aquagen, e Benassi Bros. Proprio in quella occasione l'ultimo singolo Hello! (Good To Be Back) fu suonato per la prima volta di fronte a un pubblico.

Nel 2006 gli Scooter hanno lanciato il Who's Got The Last Laugh Now? Tour 2006, intitolato come il loro ultimo album. Dopo il tour hanno pubblicato un CD e un doppio DVD chiamato Excess All Areas, contenente l'ultimo concerto del 2006 e i videoclip di ogni singolo. Il 14 agosto 2006 è stato annunciato che anche Jay Frog ha deciso di lasciare la band e di continuare da solo la sua carriera musicale. È stato sostituito da Michael Simon che ha debuttato per la prima volta in Svizzera al Tufertschwil Open Air il 19 agosto.

Con l'addio di Jay Frog e l'arrivo di Simon, il quarto capitolo è alle porte, e il nuovo singolo Behind The Cow debutta al The Dome 40 a Düsseldorf il 1º dicembre 2006, e viene pubblicato il 19 gennaio 2007. La canzone e il testo sono basati sul pezzo dei KLF What Time Is Love?. Il video viene girato in India e vi compare il rapper Fatman Scoop. L'album The Ultimate Aural Orgasm, il primo con Michael Simon, viene pubblicato il 9 febbraio 2007.

Il 30 novembre 2007 esce un altro album dal titolo Jumping All Over The World, da cui vengono estratti 4 singoli tra cui The Question is what is the Question? e [[Jumping All Over The World] (l'unico singolo degli Scooter ad avere l'omonimia con l'album d'appartenenza). In Inghilterra, con l'album Jumping All Over The World, gli Scooter vanno al primo posto in classifica e arrivano addirittura a superare Madonna. Successivamente, nel mese di ottobre del 2008, esce il singolo inedito Jump That Rock (Whatever You Want), versione techno dello storico brano Whatever You Want, classico da discoteca del 1979 della rock band inglese Status Quo, che preannuncia l'uscita di una maxi-edition (2 CD + DVD) dell'album Jumping All Over The World intitolata Jumping All Over The World - Whatever You Want.

Nel mese di luglio 2009 viene annunciata l'uscita di Under the Radar Over the Top, il nuovo album di inediti previsto per il 2 ottobre. L'album contiene J'adore hardcore, il singolo pubblicato alla fine di agosto. Nel secondo singolo estratto dal titolo Ti sento ha collaborato Antonella Ruggiero. Nel mese di novembre è uscito il terzo singolo estratto dall'album, The sound above my hair. Per questo singolo è stato realizzato anche un videoclip dalla durata maggiore della canzone come è già successo con i due singoli precedenti. Il 12 marzo è uscito il quarto singolo, Stuck on replay. Il brano sarà anche la canzone ufficiale dei campionati del mondo di hockey su ghiaccio. Il 7 maggio uscirà il DVD è il CD del concerto dal vivo eseguito ad Amburgo che infatti si chiamerà" Live in Hamburg".

Da questo momento in poi la band adotterà oltre al suo stile Classico/Hardstyle un sound più commerciale. Il 20 maggio 2011 esce in anteprima il primo singolo The Only One tratto dall'album di prossima uscita The Big Mash Up. Il secondo singolo David Doesn't Eat", dalle sonorità Dubstep, esce lo stesso giorno in cui esce l'album. Un terzo singolo C'est Bleu in collaborazione con Vicky Leandros viene rilasciato il 2 dicembre 2011, mentre il 2012 si apre con l'uscita di It's A Biz (Ain't Nobody), quarto ed ultimo singolo.

A settembre 2012 viene rilasciato il singolo 4 AM, dallo stile Electro House, tratto dal prossimo album Music for a Big Night Out la cui uscita viene annunciata per il 2 novembre 2012. Nell'occasione viene pubblicato anche il secondo singolo Army of Hardcore, un ritorno allo stile classico, scelto dai fans sulla pagina ufficiale Facebook del gruppo.

Il 2014 è un anno pieno di novità per la band. Rick J. Jordan dopo 20 anni di militanza lascia il gruppo, permettendo così a Phillip Speiser (aka Dirty Disco Youth) di prendere il suo posto nella band. Molti sono i messaggi di dispiacere da parte dei fan sulla pagina ufficiale Facebook dopo aver dato la notizia. Un tributo a Rick viene fatto durante la tappa del suo ultimo concerto ad Amburgo, il 24 Gennaio: gli viene consegnato una targa con scritto in Tedesco "Danke Rick" (Grazie Rick). A Settembre dello stesso anno, dopo aver collaudato la nuova formazione in vari concerti in giro per l'Europa, la band è pronta per il suo quinto capitolo. Esce infatti "The Fifth Chapter" (appunto "il Quinto Capitolo "), nuovo album d'inediti. Con l'avvento della musica EDM e grazie all'arrivo del nuovo giovane membro del gruppo, Phillip, l'album contiene sonorità più commerciali e da "main arena" piuttosto che techno, trance, hardstyle (anche se qualche traccia nel loro vecchio stile non manca, come ad esempio 999 (Call the Police) e Can't stop the Hardcore, che escono comunque come futuri singoli). L'album viene anticipato dall'uscita di "Big Room Blitz" con il featuring del rapper Wiz Khalifa, e da "Today" con il featuring di Vassy.

Nel corso della loro carriera gli Scooter hanno anche remixato brani per altri artisti, famosi sono i remix realizzati per i Bloodhound Gang e per i Within Temptation.

20 Years of Hardcore[modifica | modifica wikitesto]

Viene celebrato nel 2013 il ventesimo anniversario della nascita del gruppo con una serie di eventi chiamati "20 Years of Hardcore".

Il primo è la riedizione di tutti gli album con audio rimasterizzato, ognuno in edizione speciale (2 o 3 CD) contenenti gli album originali arricchiti dalle b-sides e dai remix usciti per ogni singolo d'appartenenza. Ogni CD viene pubblicato mensilmente durante il corso del 2013, anche in digitale, con l'aggiunta di un DVD intitolato "The Video Collection" (che contiene tutti i loro videoclip).

Il secondo è l'uscita del Best Of chiamato anch'esso "20 Years of Hardcore" che contiene la raccolta completa di tutti i singoli nella versione digitale, mentre nella versione doppio CD mancano i brani: Vallèe de Larmes, Suavemente, I Was Made 4 Lovin' You, I'm Your Pusher, She's the Sun, Lass Uns Tanzen, e It's a Biz (Ain't Nobody).

Il terzo è uno Special Live Tour in giro per la Germania dove la band ripercorre dal vivo la propria carriera. L.ultima tappa del tour è stato l'ultimo concerto eseguito dal membro storico Rick J. Jordan

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Formazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Tutti e tre lasciarono la Band per proseguire da soli la loro carriera.

Ospiti speciali[modifica | modifica wikitesto]

Manager[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia degli Scooter.

Album studio

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]