Scolecite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scolecite
Scolécite.jpg
Classificazione Strunz VIII/J.21-60
Formula chimica CaAl2Si3O10·3(H2O)
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino  
Sistema cristallino  
Classe di simmetria  
Parametri di cella  
Gruppo puntuale m
Gruppo spaziale Cc
Proprietà fisiche
Densità   g/cm³
Durezza (Mohs)  
Sfaldatura  
Frattura  
Colore  
Lucentezza  
Opacità  
Striscio  
Diffusione  
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce - Minerale

La scolecite è un minerale.

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

La scolecite ha una struttura cristallina detta monoclina caratterizzata da un solo asse binario e da un piano di simmetria. La scolecite ha una densità di 2,3 e una durezza di 5 su scala di Mohs. Essa ha una buona saldatura e una frattura irregolare.

Origine e giacitura[modifica | modifica sorgente]

La scolecite ha origine idrotermale in cavità di rocce vulcaniche e lungo litoclasi alpine, associata a calcite e zeoliti. Cristalli prismatici chiari lunghi fino a 200 mm provengono da cavità basaltiche presso Nasik, India. Si ritrovano cristalli anche a Teigarhorn, Islanda e Suderoe, isole Faeroe.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia