Sciurus richmondi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scoiattolo di Richmond[1]
Immagine di Sciurus richmondi mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Rodentia
Famiglia Sciuridae
Sottofamiglia Sciurinae
Tribù Sciurini
Genere Sciurus
Sottogenere Guerlinguetus
Specie S. richmondi
Nomenclatura binomiale
Sciurus richmondi
Nelson, 1898

Lo scoiattolo di Richmond (Sciurus richmondi Nelson, 1898) è una specie di scoiattolo arboricolo del genere Sciurus endemica del Nicaragua.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Lo scoiattolo di Richmond misura 32-39,1 cm, dei quali 15,1-18,4 costituiti dalla coda; pesa 208-284 g. Nella colorazione ricorda molto sia lo scoiattolo di Deppe (Sciurus deppei) che quello dalla coda rossa (Sciurus granatensis): le regioni superiori sono di un marrone-ocra scuro uniforme, mentre quelle inferiori sono camoscio-giallastre o arancio-giallastre; la coda è di colore ocra scuro sopra e ocra-tenné sotto.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Lo scoiattolo di Richmond vive esclusivamente nel Nicaragua, nella metà del Paese rivolta verso il mar dei Caraibi, dal livello del mare fino a 1000 m di quota. È specie propria delle foreste tropicali.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Le abitudini dello scoiattolo di Richmond sono poco conosciute. È un animale diurno e probabilmente solitario. Va in cerca di cibo sul terreno e nel sottobosco e solo raramente è stato visto nella volta della foresta. La stagione riproduttiva va da febbraio a settembre, e sono state registrate nidiate di 2-3 piccoli.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene sia ancora relativamente diffuso, la deforestazione e la caccia potrebbero, a lungo andare, minacciare questa specie, e pertanto la IUCN la inserisce tra quelle prossime alla minaccia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Sciurus richmondi in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Koprowski, J. & Roth, L. 2008, Sciurus richmondi in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi