Sciurus aureogaster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Scoiattolo dal ventre rosso[1]
Mexicanredbelliedsquirrel3.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[2]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Rodentia
Famiglia Sciuridae
Sottofamiglia Sciurinae
Tribù Sciurini
Genere Sciurus
Sottogenere Sciurus
Specie S. aureogaster
Nomenclatura binomiale
Sciurus aureogaster
F. Cuvier, 1829
Areale

Sciurus aureogaster range map.svg

Lo scoiattolo dal ventre rosso (Sciurus aureogaster F. Cuvier, 1829), noto anche come scoiattolo grigio del Messico, è una specie di scoiattolo arboricolo del genere Sciurus endemica del Guatemala e delle regioni orientali e meridionali del Messico; è stato introdotto anche sulle Florida Keys[3].

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, gli studiosi riconoscono due sottospecie di scoiattolo dal ventre rosso[1]:

  • S. a. aureogaster F. Cuvier, 1829 (Messico centrale);
  • S. a. nigrescens Bennett, 1833 (Messico meridionale e Guatemala).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lo scoiattolo dal ventre rosso è ricoperto dorsalmente da una pelliccia grigia e bianca, mentre la regione ventrale è rossastra. Alcuni esemplari possono essere completamente neri. Di solito raggiunge una lunghezza di 42-55 cm ed ha una coda di 20-30 cm. Muta la pelliccia del corpo due volte all'anno, mentre quella della coda una sola volta. Ha occhi e orecchie piccoli, e denti robusti, impiegati per aprire il duro rivestimento esterno delle noci.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Lo scoiattolo dal ventre rosso si incontra dalle regioni sud-occidentali e centrali del Guatemala fino agli stati messicani di Guanajuato, Nayarit e Nuevo León. È stato introdotto su Elliott Key (Florida). Si incontra dal livello del mare fino a 3800 m di quota. Vive nelle regioni forestate, come boscaglie spinose, foreste decidue e sempreverdi, boschi di pini e querce, foreste secondarie e piantagioni. È più comune nelle foreste e nei boschi asciutti, in special modo in quelli circondati da aree agricole. Vive anche in aree urbane.

Un esemplare di S. aureogaster.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Questo scoiattolo è diurno e solitamente solitario. Ciascun individuo occupa un proprio territorio; in alcune zone è stata registrata una densità di 0,7 esemplari ogni ettaro. Prevalentemente arboricolo, scende talvolta sul terreno per passare da un albero all'altro. Costruisce nidi fatti di foglie sui rami degli alberi, a 5-15 m dal suolo. Nelle pianure, si nutre soprattutto di frutta e semi di Ficus spp., Cecropia spp., Poulsenia armata, Brosimum alicastrum e Astrocaryum mexicanum. Le popolazioni di montagna, invece, consumano soprattutto ghiande e pinoli. Talvolta fa irruzione nelle piantagioni di mais, mango, cacao e tamarindo. È solitamente silenzioso, ma talvolta emette squittii striduli e sonori cinguettii. Durante la stagione secca le femmine danno alla luce da 2 a 4 piccoli; nella stessa nidiata si possono trovare indistintamente piccoli neri e grigi.

Conservazione[modifica | modifica sorgente]

Lo scoiattolo dal dorso rosso è una specie molto numerosa, e non sembra essere minacciata da alcun fattore; per questo la IUCN la inserisce tra le specie a basso rischio. Tuttavia, in alcune aree, viene cacciata a scopo alimentare o perché considerata nociva.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Sciurus aureogaster in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ (EN) Koprowski, J., Roth, L., Reid, F., Woodman, N., Timm, R. & Emmons, L. 2008, Sciurus aureogaster in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  3. ^ Mexican Gray Squirrel, mexicanfauna.com. URL consultato il 29 luglio 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi